Indietro

ⓘ David Cronenberg




David Cronenberg
                                     

ⓘ David Cronenberg

David Paul Cronenberg è un regista, sceneggiatore, attore, produttore cinematografico, direttore della fotografia, montatore e scrittore canadese. È ritenuto pioniere del genere cinematografico indicato come body horror, che esplora il terrore delluomo di fronte alla mutazione del corpo, allinfezione e contaminazione della carne, intrecciando lelemento psicologico della storia con quello fisico.

Nella prima metà della sua carriera Cronenberg ha esplorato questi temi soprattutto attraverso lhorror e la fantascienza, sebbene i suoi lavori si siano successivamente spinti al di là di questi generi approdando anche al noir. Nel 2018 gli è stato conferito il Leone doro alla carriera.

                                     

1. Biografia

Cronenberg è nato a Toronto, nellOntario, il 15 marzo del 1943, figlio di Milton Cronenberg, uno scrittore ed editorialista statunitense originario di Baltimora nel Maryland, e di Esther Sumberg, una musicista canadese, entrambi nati da famiglie ebraiche di origine lituana. Cresciuto in un ambiente politicamente progressista, Cronenberg si dichiara ateo: "Molte sono le cose che ci aiutano a evadere dalla realtà del corpo umano che per me, ateo che non crede a una vita ultraterrena e allo spirito che vive separatamente dal corpo, è unevasione dalla realtà della condizione umana." Si laurea in lettere allUniversità di Toronto, e attraverso i suoi studi ha detto di aver trovato ispirazione per il suo cinema da letture filosofiche e dagli autori della Beat Generation, come William S. Burroughs e da altri come Vladimir Nabokov.

Dopo aver scritto una gran quantità di racconti fantascientifici, comincia a dedicarsi al cinema realizzando quattro cortometraggi ed i suoi primi due lungometraggi a bassa distribuzione: Stereo 1969 e Crimes of the Future 1970. Nel 1975 scrive e dirige Il demone sotto la pelle, primo film ad avere una regolare distribuzione e ad essere portato anche in Italia. Attraverso tutto larco della sua carriera, il cinema di Cronenberg ha seguito una progressione definita, muovendo da tematiche sociali verso unanalisi dellinteriorità umana.

I suoi primi film si incentrano sulla modifica del corpo umano da parte di scienziati, e si risolvono in unanarchia sociale Il demone sotto la pelle, Rabid - Sete di sangue. Più avanti Cronenberg cominciò ad interessarsi allangoscia interiore dei protagonisti frutto dello sconsiderato progresso della scienza. In un periodo più tardo lo scienziato stesso è trasformato dalla sua stessa arroganza nel film più famoso del regista, La mosca. Questo percorso culmina in Inseparabili, in cui due gemelli ginecologi condividono ogni cosa nella vita e si lasciano trascinare in una spirale di codipendenza e uso di droga. La successiva produzione di Cronenberg si rivolge maggiormente a temi psicologici come il contrasto fra realtà soggettiva e oggettiva: Il pasto nudo, dal romanzo di William Burroughs, sullarte come esplorazione dei meandri mentali, in questo caso sotto leffetto di allucinogeni; eXistenZ, sullillusione, il gioco, il moltiplicarsi dei livelli di realtà; M. Butterfly, sullamore impossibile e sul desiderio come elaborazione cerebrale; Spider ; sul tormentato mistero della malattia psichica.

Cronenberg stesso ha detto che i suoi film dovrebbero essere visti dal "punto di vista della malattia", ovvero dal punto di vista del personaggio che, una volta entrato in contatto con il morbo, diventa simbolo della malattia stessa. Questa prospettiva, che assegna un punto di vista neutrale al morbo e non tenta di demonizzarlo, è illustrata chiaramente ne La mosca in cui il protagonista scopre di essersi geneticamente fuso con un insetto. Piuttosto che dire "La macchina del teletrasporto ha sbagliato", dice "La macchina del teletrasporto è diventata un fusore di geni": linfezione e il disastro, nel cinema di Cronenberg, sono più agenti della trasformazione personale che problemi da risolvere. Allo stesso modo, in Crash 1996, persone che sono già state coinvolte in incidenti dauto, ricercano nuovamente questesperienza vedendola come "un evento fertilizzante più che distruttivo". In questo senso a Cronenberg, autore filosofico, interessa esplorare le diverse possibilità percettive le derive apparentemente patologiche derivanti dalla disfunzione del principio di realtà.

Escludendo La zona morta 1983 e La mosca, Cronenberg non ha mai lavorato con grandi budget, alla maniera hollywoodiana, sebbene non gli sia mancata la possibilità di farlo. Infatti, in un primo momento, era stato preso in considerazione da George Lucas come possibile regista de Il ritorno dello Jedi, ma egli stesso declinò lofferta. Cronenberg lavorò anche per circa un anno ad una versione di Atto di forza ma, una volta comprese le "divergenze creative" con il produttore Dino De Laurentiis e con lo sceneggiatore Ronald Shusett, abbandonò il progetto; una versione differente dello stesso film venne realizzata da Paul Verhoeven. Alla fine degli anni novanta, Cronenberg venne annunciato come regista di un seguito del film di Verhoeven, Basic Instinct, ma anche questo andò a monte.

A History of Violence 2005, interpretato da Viggo Mortensen, è uno dei suoi lavori a più alto budget. Cronenberg ha dichiarato che la decisione di dirigerlo era stata influenzata dalla necessità di finire di pagare alcuni stipendi per il suo precedente film Spider, ma è comunque stato uno dei suoi film più acclamati dalla critica. A settembre 2007, trionfa a Toronto con La promessa dellassassino aggiudicandosi il premio dei fan. Il film rappresenta uninsolita incursione nel noir in cui Mortensen si conferma feticcio del nuovo corso intrapreso dal regista canadese. Tanto A History of Violence quanto La promessa dellassassino si rivolgono a un pubblico più vasto. La qualità artistica di questi due nuovi film non è comunque inferiore rispetto a quella delle sue precedenti opere, un fatto confermato anche dalla critica internazionale.

Fin da Inseparabili del 1988, David Cronenberg ha sempre lavorato con il direttore della fotografia Peter Suschitzky, che ha diretto la fotografia de LImpero colpisce ancora, di cui Cronenberg era stato invitato a girare il sequel. Cronenberg ha affermato più volte che il lavoro di Suschitzky in Episodio V lo ha reso il miglior film di fantascienza che abbia mai visto, e questo fu uno dei principali motivi per cui lo scelse come suo collaboratore in Inseparabili.

Cronenberg ha fatto anche alcune apparizioni in film di altri registi come attore. La maggior parte di queste apparizioni sono dei cameo, come in Tutto in una notte di John Landis in Extreme Measures - Soluzioni estreme di Michael Apted e nella serie TV Alias. Ma occasionalmente ha anche recitato parti di maggior importanza, come in Cabal e Last Night. Non ha mai interpretato ruoli significativi nei suoi film, ma ha fatto una breve apparizione ne La mosca come uno dei ginecologi e può essere intravisto nella folla di "indemoniati" ne Il demone sotto la pelle. Nel 2008 Cronenberg realizza due progetti extra-cinematografici: la mostra "Chromosomes" al Palazzo delle Esposizioni di Roma e lopera "The Fly" a LaOpera di Los Angeles e al teatro Châtelet di Parigi.

Abbandonato il progetto di The Matarese Circle, nel 2010 Cronenberg ha girato A Dangerous Method, che racconta la travagliata vicenda riguardante Sigmund Freud Viggo Mortensen, Carl Gustav Jung Michael Fassbender e laffascinante paziente Sabina Spielrein Keira Knightley. Nel 2012 sceneggia e dirige Cosmopolis, tratto dallomonimo romanzo di Don DeLillo con protagonista Robert Pattinson e presentato in concorso al 65simo Festival di Cannes. Due anni dopo Cronenberg torna a Cannes presentando Maps to the Stars, film ambientato nel mondo hollywoodiano analizzandone i lati più controversi, con protagonisti Julianne Moore, John Cusack e sempre Pattinson.

Sempre nel 2014, esce nelle librerie il primo romanzo scritto dal regista canadese, Divorati, storia di una coppia di giornalisti che viene coinvolta in violenze e cospirazioni internazionali dopo essere giunti in Europa per investigare su una serie di delitti. Il libro, scritto da Cronenberg in otto anni, vede i classici elementi che caratterizzano le opere del regista, come il sesso estremo, la violenza le ossessioni. Nel 2018, riceve il Leone doro alla carriera della Mostra internazionale darte cinematografica di Venezia.

                                     

2.1. Filmografia Cinema

  • Inseparabili Dead Ringers 1988
  • Videodrome 1983
  • Maps to the Stars 2014
  • La zona morta The Dead Zone 1983
  • Crash 1996
  • eXistenZ 1999
  • A Dangerous Method 2011
  • La promessa dellassassino Eastern Promises 2007
  • Transfer – cortometraggio 1966
  • Il demone sotto la pelle Shivers 1975
  • Cosmopolis 2012
  • Stereo 1969
  • Brood The Brood 1979
  • Crimes of the Future 1970
  • Spider 2002
  • The Nest – cortometraggio 2013
  • La mosca The Fly 1986
  • A History of Violence 2005
  • Veloci di mestiere Fast Company 1979
  • Scanners 1981
  • Il pasto nudo Naked Lunch 1991
  • Rabid - Sete di sangue Rabid 1977
  • From the Drain – cortometraggio 1967
  • M. Butterfly 1993
  • Camera – cortometraggio 2000
  • Il suicidio dellultimo ebreo del mondo nellultimo cinema del mondo At the Suicide of the Last Jew in the World in the Last Cinema in the World, episodio di Chacun son cinéma 2007
                                     

2.2. Filmografia Sceneggiatore

  • Brood - La covata malefica The Brood, regia di David Cronenberg 1979
  • Veloci di mestiere Fast Company, regia di David Cronenberg 1979
  • Il demone sotto la pelle Shivers, regia di David Cronenberg 1975
  • Inseparabili Dead Ringers, regia di David Cronenberg 1988
  • eXistenZ, regia di David Cronenberg 1999
  • Crash, regia di David Cronenberg 1996
  • Cosmopolis, regia di David Cronenberg 2012
  • Rabid - Sete di sangue Rabid, regia di David Cronenberg 1977
  • Stereo, regia di David Cronenberg 1969
  • Il pasto nudo Naked Lunch, regia di David Cronenberg 1991
  • Crimes of the Future, regia di David Cronenberg 1970
  • Scanners, regia di David Cronenberg 1981
  • Videodrome, regia di David Cronenberg 1983
  • La mosca The Fly, regia di David Cronenberg 1986
                                     

2.3. Filmografia Soggetto

  • Scanners, regia di David Cronenberg 1981
  • Stereo, regia di David Cronenberg 1969
  • Rabid - Sete di sangue Rabid, regia di David Cronenberg 1977
  • Il demone sotto la pelle Shivers, regia di David Cronenberg 1975
  • eXistenZ, regia di David Cronenberg 1999
  • Crimes of the Future, regia di David Cronenberg 1970
  • Videodrome, regia di David Cronenberg 1983
  • Brood - La covata malefica The Brood, regia di David Cronenberg 1979
  • Veloci di mestiere Fast Company, regia di David Cronenberg 1979
                                     

2.4. Filmografia Attore

  • Blood & Donuts, regia di Holly Dale 1995
  • Moonshine Highway, regia di Andy Armstrong 1996 - Film TV
  • Resurrection, regia di Russell Mulcahy 1999
  • Da morire To Die For, regia di Gus Van Sant 1995
  • The Grace of God, regia di Gérald LEcuyer 1997
  • Henry & Verlin, regia di Gary Ledbetter 1994
  • Il verdetto della paura Trial by Jury, regia di Heywood Gould 1994
  • Boozecan, regia di Nicholas Campbell 1994
  • La mosca The Fly, regia di David Cronenberg 1986
  • Falling, regia di Viggo Mortensen 2020
  • The Stupids, regia di John Landis 1996
  • Il giudice The Judge, regia di Mick Garris 2001 - Film TV
  • Blue, regia di Don McKellar 1992 - Cortometraggio
  • Tutto in una notte Into the Night, regia di John Landis 1985
  • Jason X - Il male non muore mai Jason X, regia di James Isaac 2002
  • Last Night, regia di Don McKellar 1998
  • Extreme Measures - Soluzioni estreme Extreme Measures, regia di Michael Apted 1996
  • Alias, episodi 3x09-10 2003 - Serie TV
  • Cabal Nightbreed, regia di Clive Barker 1990
  • La versione di Barney, regia di Richard J. Lewis 2010


                                     

2.5. Filmografia Produttore

  • Spider, regia di David Cronenberg 2002
  • Cosmopolis, regia di David Cronenberg 2012
  • Inseparabili Dead Ringers, regia di David Cronenberg 1988
  • A History of Violence, regia di David Cronenberg 2005
                                     

2.6. Filmografia Direttore della fotografia e montatore

  • Crimes of the Future, regia di David Cronenberg 1970
  • Stereo, regia di David Cronenberg 1969