Indietro

ⓘ Cariddi (traghetto)




Cariddi (traghetto)
                                     

ⓘ Cariddi (traghetto)

Il Cariddi è stato un traghetto di tipo ferroviario costruito nel 1932 dai Cantieri Riuniti dellAdriatico di Trieste per conto delle Ferrovie dello Stato ed effettuava il collegamento tra continente e Sicilia attraverso lo Stretto di Messina. La nave fu innovativa per avere un sistema di propulsione tipo Elettro-Diesel.

Il 16 agosto 1943 durante la Seconda guerra mondiale, venne affondata; recuperata successivamente, venne sottoposta ad una totale ristrutturazione, che comportò lallungamento dello scafo, laggiunta di sovrastrutture e laggiunta di un quarto binario per aumentarne la capacità di trasporto.

Nel 1990 la nave venne definitivamente alienata e nel 1992 venne acquistata dalla Provincia di Messina con lintento di trasformarla in un museo galleggiante. Il 14 marzo 2006, però, la Cariddi affonda nello specchio dacqua antistante il molo degli ex Cantieri Navali Picciotto allesterno del porto di Messina, dove era ormeggiata da diversi anni.

Nel 2012, la Provincia Regionale di Messina assegna alcuni reperti della nave allIstituto Nautico Caio Duilio di Messina. A marzo 2013, delle 5 scialuppe recuperate dopo laffondamento la dotazione iniziale di bordo era di 6, tre vengono demolite e due donate ad associazioni marinaresche.