Indietro

ⓘ Passatismo




                                     

ⓘ Passatismo

Il passatismo, termine che richiama quello di "passato", è latteggiamento proprio di chi sostiene una forma di conservazione culturale e ideologica contraddistinta da ostinato e a volte immotivato attaccamento alle idee, alle espressioni artistiche, agli usi e comportamenti del passato e dalla sopravvalutazione dei valori della tradizione.

                                     

1. Futurismo

Laccusa di passatismo era solita comparire nelle polemiche futuriste contro i conservatori della tradizione letteraria e culturale.

Il termine compare per la prima volta nel 1914 nella Lettera aperta al futurista Mac Delmarle di Filippo Tommaso Marinetti:

Diviene termine diffuso tra i futuristi e tra quelli che sostengono il movimento e si ritrova ad esempio nella rivista "LItalia futurista" che pubblicò il suo primo numero il 1º giugno 1916 sotto la direzione di Emilio Settimelli e Bruno Corra.

Il filone futurista fiorentino, che si era sviluppato allinterno delle pagine lacerbiane, si rafforzò e si proclamò sui fascicoli de "lItalia futurista", in polemica con Lacerba di Giovanni Papini e Ardengo Soffici, che a partire dal 1915 si erano allontanati dal movimento capeggiato da Filippo Tommaso Marinetti.