Indietro

ⓘ Scala di riduzione




Scala di riduzione
                                     

ⓘ Scala di riduzione

La scala grafica è una scala di rappresentazione.

Corrisponde al rapporto tra la dimensione del modello, grafico su carta o in un certo materiale, e la sua dimensione reale, entrambe espresse nella stessa unità di misura.

La rappresentazione in scala viene comunemente utilizzata in:

  • modellismo geografico
  • cartografia
  • progettazione meccanica
  • disegno architettonico
                                     

1. Scale standard

In determinati ambiti, alcune scale di rappresentazione costituiscono uno standard di fatto, permettendo anche un minimo di interoperabilità, come nel modellismo o negli accessori per il disegno tecnico. Le norme internazionali ISO definiscono le scale di rappresentazione da utilizzarsi nella norma ISO 5455.

                                     

1.1. Scale standard Modellismo ferroviario

Nel modellismo ferroviario, più antico rispetto a quello statico, le scale di riduzione hanno, per motivi storici, veri e proprie sigle di riferimento:

  • Scala T 1/450= 0.22%, con scartamento 3 mm
  • Scala H0 1/87
  • Scala 0 1/43.5 = 2.2%
  • Scala Z 1/220
  • Scala N 1/160 - 1/148
  • Scala 00 1/76
                                     

1.2. Scale standard Modellismo statico

Le seguenti scale di riduzione vengono comunemente utilizzate nei diversi campi del modellismo statico:

  • Navi: 1/700, 1/350 raramente 1/72
  • Aerei ed elicotteri: 1/72, 1/48, 1/24 più raramente 1/144
  • Automezzi: mezzi militari: 1/35, 1/32, 1/24 raramente 1/8, mezzi civili: 1/35, 1/24, 1/16, 1/8, 1/6, automodelli da collezione: 1/43
  • Figurini: 1/35 soldatini - spesso in accompagnamento di mezzi militari, 1/5 circa figurini da collezione
                                     

1.3. Scale standard Disegno tecnico e meccanico RIF. UNI EN ISO 5455

  • Scala 2 = Scala di ingrandimento: serve per ingrandire gli oggetti sul foglio;
  • Scala 1/5 riduzione del modello o disegno ad un valore pari ad 1/5=20% delloriginale
  • Scala 1 = Scala reale: serve per rappresentare gli oggetti in misura naturale sul foglio;
  • Scala 1/1.000 riduzione
  • Scala 1/500 riduzione
  • Scala 1/10 riduzione
  • Scala 1/50 riduzione
  • Scala 1/2 o 1:2 = Scala di riduzione: serve per rappresentare oggetti in miniatura sul foglio;
  • Scala 5 ingrandimento con fattore 500%
  • Scala 1/100 riduzione
  • Scala: 50 o 50:1, ingrandimento con fattore 5000%
  • Scala: 20 ingrandimento
  • Scala: 10 ingrandimento
  • Scala 1/20 riduzione
  • Scala 1/200 riduzione
                                     

1.4. Scale standard Disegno architettonico e urbanistica

  • Scala 1: 2.000 Piano Regolatore Generale
  • Scala 1: 20 particolari costruttivi, componenti di arredamento
  • Scala 1: 10 dettagli di particolari componenti
  • Scala 1: 100 progetto architettonico definitivo, costituisce la scala più comunemente utilizzata
  • Scala 1: 200 progetto preliminare, planimetrie catastali di immobili
  • Scala 1: 1.000 Inquadramento urbano
  • Scala 1:50 progetto esecutivo, layout arredamento
  • Scala 1: 500 Planimetria generale, Piano particolareggiato e Piani esecutivi
                                     

1.5. Scale standard Cartografia

  • Scala 1: 25.000 Carta IGM
  • Scala 1: 10.000 Carta tecnica regionale
  • Scala 1: 2.000 Planimetria catastale, Carta tecnica comunale
  • Scala 1: 500.000 Carta stradale
  • Scala 1: 5.000 Carta tecnica regionale
  • Scala 1: 100.000 Carta IGM
  • Scala 1: 50.000 Carta IGM
  • Scala 1: 200.000 / 250.000 Carta stradale di dettaglio
                                     

2. Scale anglosassoni

Nei paesi che non usano il sistema metrico, le definizioni tradizionali di scala tendono a essere più confuse, perché usano le frazioni ad esempio: 1:3/4 o, addirittura, correlano unità diverse ad esempio: 1 pollice:1 piede.