Indietro

ⓘ Pedalò




Pedalò
                                     

ⓘ Pedalò

Il pedalò venne preceduto da un veicolo similiare, denominato "Idrovelo", progettato dallingegnere varallino Riccardo Durio e costruito dal meccanico torinese Umberto Cattaneo. Tale natante a pedali venne collaudato e brevettato nel 1902 ed era costituito da due tubi galleggianti in lega di zinco, uniti da un telaio in tubi dacciaio, sormontato da una bicicletta priva di ruote. La corona mossa dai pedali era collegata, tramite una catena, ad un asse trasversale anteriore, alle cui estremità erano poste due ruote di piccolo diametro, munite di palette perpendicolari a contatto con lacqua.

Il veicolo, pur dimostratosi perfettamente funzionante, non ebbe successo commerciale.

                                     

1. Descrizione

Costruito inizialmente in legno ed ora in vetroresina, il pedalò è costituito da due scafi paralleli uniti tra loro da un telaio cui è vincolata una ruota a pale azionata per mezzo di pedali per la trasmissione della potenza, e da una leva che governa il timone dellimbarcazione.

In Italia il suo utilizzo è disciplinato dallordinanza di sicurezza balneare emessa dalla capitaneria di porto competente per territorio.