Indietro

ⓘ Categoria:Lingue dei segni




                                               

Lingua dei segni

La lingua dei segni è una lingua che veicola i propri significati attraverso un sistema codificato di segni delle mani, espressioni del viso e movimenti del corpo. È utilizzata dalle comunità dei segnanti a cui appartengono in maggioranza persone sorde. È una comunicazione che contiene aspetti verbali e aspetti non verbali come tutte le lingue parlate o dei segni. Nel 2017, l’ONU ha stabilito che, a partire dal 2018, il 23 settembre di ogni anno venga festeggiata la Giornata internazionale delle lingue dei segni.

                                               

Lingue dei segni ufficialmente riconosciute

Le lingue dei segni ufficialmente riconosciute sono le lingue dei segni che, in alcuni Stati, sono riconosciute dalla Costituzione e/o dalle leggi. Esistono oltre trecento lingue dei segni in uso nel mondo al giorno doggi. Il loro numero non è noto con certezza: nuove lingue dei segni emergono spesso attraverso creolizzazione e glottogenesi. In alcuni paesi, come lo Sri Lanka e la Tanzania, ogni scuola per sordi può avere un linguaggio separato, noto solo ai suoi studenti e, talvolta, negato dalla scuola per udenti; daltra parte, alcuni paesi diversi possono condividere la stessa lingua de ...

                                               

Lingua dei segni americana

La lingua dei segni americana è una lingua dei segni sviluppata spontaneamente da bambini sordi in numerose scuole degli Stati Uniti dAmerica dalla seconda metà del secolo XIX.

                                               

Lingua dei segni australiana

La lingua dei segni australiana è una lingua dei segni sviluppata spontaneamente da bambini sordi in numerose scuole in Australia. Da non confondere con la lingua dei segni aborigeno australiana, che non ha nulla a che fare con lAUSLAN.

                                               

Lingua dei segni brasiliana

La lingua dei segni brasiliana o Libras è una delle lingue dei segni utilizzate in Brasile. Deriva da forme di comunicazione usate dai sordi locali e dalla lingua dei segni francese, fatta conoscere attraverso il professore sordo Eduard Huet, che nel 1856 giunse in Brasile portando con sé lalfabeto manuale francese e alcuni segni. Il portoghese ha influenzato direttamente la costruzione lessicale della lingua dei segni brasiliana: le due sono lingue in contatto, cioè lingue che interagiscono luna con laltra perché usate in uno stesso luogo.

                                               

Lingua dei segni britannica

La lingua dei segni britannica è una lingua dei segni sviluppata spontaneamente da bambini sordi in numerose scuole in Inghilterra, Galles, Scozia ed in altri territori sotto il Commonwealth britannico. Da essa deriva la lingua dei segni nordirlandese.

                                               

Lingua dei segni salomonese

La lingua dei segni salomonese è un linguaggio di segni sviluppato dal paese dei sordi, Aruliho, nelle Isole Salomone. Da essa deriva il linguaggio dei segni, rennellese, e forse creole in lingua dei segni, in australia.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...