Indietro

ⓘ Modernità




Modernità
                                     

ⓘ Modernità

Il termine modernità, utilizzato per la prima volta dal poeta decadente francese Charles Baudelaire, designava, per Baudelaire, la sfuggevole ed effimera esperienza della vita condotta allinterno della metropoli e della città, e anche la responsabilità che larte ha di catturare quellesperienza e di esprimerla nelle forme più disparate, suggestive ed originali.

Con modernità oggigiorno si intende il periodo solitamente indicato dal pensiero sociologico come la crescita di centralità da parte dello stato-nazione come mette in evidenza Anthony Giddens e dallaffermarsi della razionalità in molti degli ambiti di vita sociale. Da questultima, consegue un importante incremento nellinnovazione tecnologica. Si può associare linizio della modernità con la seconda rivoluzione industriale e la nascita del positivismo, propositore dei suoi valori materialisti e prettamente scientifici.

A cascata il mutamento sociale si fa più rapido e vede le sue origini in contesti spazio-temporali lontani dagli individui. Ne consegue una situazione di disagio e disorientamento per lindividuo, che perde i punti di riferimento ai quali è storicamente abituato. Alcuni autori sostengono che ciò generi unepoca successiva alla modernità, definita dal dibattito sociologico in molti modi, tra cui "postmodernità". La sua caratteristica principale è il venir meno dellidea di progresso che aveva accompagnato la modernità e il disvelarsi dei rischi connessi a questa: si pensi, in tal senso alle implicazioni del fenomeno sociale della globalizzazione, sia sul piano sociale che ambientale.

                                     

1. Caratteristiche della modernità

  • Provenienza di materie prime da tutto il mondo;
  • Sviluppo dellIndustria: la crescita tecnologica, in seguito alla scoperta dellenergia elettrica, ha concesso una grande innovazione tecnologica, facendo espandere ancora di più lindustria e il diffondersi del capitalismo;
  • Diffusione della Sanità: un maggior benessere per tutti e la creazione di uno Stato-Nazione in grado di curarsi della sua popolazione consente lapertura di ospedali: le nuove scoperte in campo scientifico permettono la fabbricazione e vendita dei primi medicinali;
  • Affermarsi della Scienza come unica disciplina in grado di spiegare la realtà retaggio del Positivismo.
  • Istruzione per tutti: la nuova era industriale necessita di operai con un minimo di alfabetizzazione; inoltre lo Stato, per aumentare la sua influenza e il controllo sociale, ha la possibilità, attraverso la scuola, di trasmettere i suoi valori;
  • Eclettismo ed Estetismo come prassi di vita: le immagini si emancipano dalle cose di cui sono immagini e acquistano una loro autonomia. Nascono le figure dellesteta e del decadente, nasce lEstetica
  • Aumento di potere della classe borghese;
                                     

2. Critiche alla modernità

Fin dallavvento della modernità vi sono stati alcuni gruppi che si sono subito schierati contro i suoi valori e principi:

  • La Chiesa cattolica temeva che con landare del tempo si perdesse il senso di comunità. In questo senso è stato determinante il Concilio Vaticano II;
  • Marx e i socialisti vedevano lera moderna come un periodo di sfruttamento di una classe subalterna proletari da parte di una classe dominante borghesi.
                                     
  • spesso utilizzata per indicare un arco di tempo relativamente prossimo, la modernità i tempi odierni giovani d oggi, case d oggi, le scuole d oggi, ecc
  • giustamente osservato John R. Kellett: Proiettato alla ribalta della modernità Monet individuò nella stazione di Saint - Lazare un soggetto idoneo per
  • Paul Durand - Ruel. Le pari de l impressionnisme. Il secolo lungo della modernità Il museo immaginato - Philippe Daverio da: L ARTE LA VITA e un pizzico
  • di Perugia sette secoli di modernità 1308 - 1976, p. 41. Giancarlo Dozza, Università di Perugia sette secoli di modernità 1308 - 1976, p. 58. Dipartimenti
  • da differenti artisti a testimoniare il passato che si incontra con la modernità Vi si trova il Museo del Peperoncino che presenta varietà di tale spezia
  • silenziosa, interpretata dal pittore come metafisico cimitero della modernità Gavioli Con le acque inquiete del Tamigi sembra scorrere anche la
  • una città cosmopolita, che vanta un interessante miscuglio di storia e modernità L agglomerato urbano conta con una popolazione di oltre un milione di
  • le aree del comunitarismo, cosmopolitismo e i rapporti tra religione e modernità in particolare la tematica della secolarizzazione. È membro dell American
  • insieme di conoscenze pseudoscientifiche. Enzo Traverso, La fine della modernità ebraica: Dalla critica al potere, Feltrinelli Editore, 6 novembre 2013

Anche gli utenti hanno cercato:

modernità e contemporaneità, post modernità, tema sulla modernità,

...
...
...