Indietro

ⓘ Il tempo della Terra




                                     

ⓘ Il tempo della Terra

Il romanzo, che fa parte della produzione giovanile dello scrittore, è stato pubblicato per la prima volta negli Stati Uniti nel 1958, nel numero di aprile della rivista Science Fiction Adventure con il titolo Shadow on the Stars. Lopera che, secondo lo stesso scrittore, ricorda lo stile di A. E. van Vogt, fu ripubblicata in edizione paperback alla fine del 1958 per la casa editrice Ace Books con il titolo Stepsons of Terra, abbinato a un romanzo di Lan Wright nello stesso volume.

                                     

1. Trama

IV millennio d.C.: Baird Ewing è stato inviato sulla Terra dallex-colonia spaziale di Corwin, situata sul dodicesimo pianeta di Epsilon Ursae Majoris, per richiedere aiuto contro linvasione dei Klodni che minaccia il pianeta. I contatti con la Patria dorigine si erano interrotti da almeno cinquecento anni e nel frattempo la Terra è diventata completamente pacifica e non dispone più, in pratica, di alcuna astronave né di sistema difensivi, tantè che sta per essere conquistata, in modo più o meno pacifico, dalla sua ex-colonia Sirio IV.

I siriani non credono che Ewing sia stato inviato in cerca di aiuto e pensano, invece, che sia a capo di una coalizione di ex-colonie terrestri unite contro Sirio IV e che voglia contrastare i loro piani di conquista. Lo catturano e lo torturano per fargli confessare il supposto piano, ma Ewing viene salvato da un personaggio misterioso: questi non è altri che Ewing che proviene dal futuro. Il secondo Ewing spiega al primo di aver conosciuto sulla Terra degli studiosi che padroneggiano una macchina del tempo e di averli costretti a usarla per poter tornare indietro nel passato a salvarlo dalla morte per mano dei siriani.

Lanello temporale ha così dato origine a dei duplicati di Ewing, fino a quattro, che decidono di sacrificarsi affinché nella linea temporale ne rimanga solo uno che riesca a concludere la missione. Ewing rientra su Corwin con i progetti della macchina del tempo che viene ricostruita in pochi mesi. Quando la flotta dei Klodni si avvicina, la macchina viene montata su unastronave condotta dallo stesso Ewing che dirige il suo raggio contro gli alieni, lanciando la loro flotta in un passato remoto in cui la galassia non era ancora nata, condannando così gli invasori alla morte per inedia. Tornato su Corwin, Ewing viene accolto come eroe ma il pensiero degli altri "sé" sacrificatisi e della Terra condannata alla dominazione non gli dà tregua. Luomo costruisce anchegli una macchina del tempo con la quale torna indietro nel tempo di alcuni minuti. Nel passato alternativo incontra il suo doppione che rimarrà su Corwin con la sua famiglia mentre lui potrà tornare sulla Terra e mettersi a capo della resistenza contro linvasione di Sirio IV.

                                     

2. Personaggi

Baird Ewing Lambasciatore della colonia terrestre di Corwin, inviato sulla Terra per trovare aiuto contro linvasione aliena dei crudeli Klodni. A causa di un paradosso temporale, di lui vi saranno molte versioni, alcune delle quali si suicideranno per permettere al sopravvissuto di completare la missione. Laira La moglie di Baird Ewing. Rollun Firnik Vice console siriano della città di Valloin, sulla Terra. Rapisce Baird Ewing e lo tortura, nella convinzione che sia il rappresentante di una coalizione di ex-colonie terrestri unite contro Sirio IV. Byra Clork La siriana, collaboratrice di Rollun Firnik. Accademico Myreck Lo studioso terrestre che fornirà a Baird Ewing le nozioni tecniche per costruire larma di difesa contro i Klodni. Mellis Il governatore generale, a capo del governo terrestre. A lui si rivolge inizialmente Baird Ewing per ottenere aiuto. Di fatto privo di alcun potere, il governo terrestre risulta essere alla completa mercé dei siriani.
                                     

3. Edizioni

  • EN Robert Silverberg, Stepson of Terra, in Stepsons of Terra / A Man Called Destiny, Ace Double, Ace Books, 1958.
  • Robert Silverberg, Il tempo della Terra, traduzione di Vittorio Curtoni, Omicron Fantascienza, n. 1, SIAD Edizioni, 1981, pp. 235.
  • EN Robert Silverberg, Shadow on the Stars, in Science Fiction Adventures, Royal Publications Inc., aprile 1958.
  • Robert Silverberg, Il tempo della Terra, traduzione di Vittorio Curtoni, Classici Urania, n. 184, Arnoldo Mondadori Editore, 1992, pp. 159.
  • Robert Silverberg, Il tempo della Terra, traduzione di Vittorio Curtoni, I libri di Urania, n. 4, Arnoldo Mondadori Editore, 1992, pp. 160, ISBN 8804361050.
  • DE Robert Silverberg, Schatten über den Sternen, Terra, n. 81, Moewig, 1959.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...