Indietro

ⓘ Dirty paper coding




                                     

ⓘ Dirty paper coding

Nel campo delle telecomunicazioni, il dirty paper coding è una tecnica per la trasmissioni efficiente di dati digitali attraverso un canale di comunicazione che è soggetto a qualche interferenza nota al trasmittente. La tecnica consiste nelloperare una pre-codifica dei dati in modo da cancellare gli effetti dellinterferenza.

Il Dirty-paper coding raggiunge la capacità di canale, senza penalizzare la potenza e senza la necessità che il ricevente sia a conoscenza dello stato dellinterferenza.

Il DPC allencoder è un duale, in termini di teoria dellinformazione, della codifica di Wyner-Ziv al decoder.

                                     

1. Storia

Esempi di dirty paper coding includono la "Costa precoding" 1983, la "Tomlinson-Harashima precoding" 1971 e la tecnica di perturbazione del vettore di Hochwald e altri 2005.

                                     

2. Applicazioni

Recentemente, il DPC è stato applicato per lottimizzazione dellefficienza delle reti wireless, in particolare per le reti MIMO multi-utente e in una tecnica di codifica interference aware per reti wireless dinamiche.

Il DPC è stato utilizzato per realizzare "digital watermarking".

                                     
  • sigla e targa automobilistica della Protezione Civile italiana Dirty paper coding tecnica per la trasmissione dei dati digitali Dynamic Performance
  • ovviamente non tutti contemporaneamente. Molti algoritmi, chiamati hash coding o hashing sono usati per far questo. La soluzione comune per ottenere
  • brani influenzarono lui e gli altri membri durante la fase di scrittura: Dirty Talk 1982 del gruppo italo disco Klein M.B.O. per l arrangiamento il

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...