Indietro

ⓘ Laz (popolo)




Laz (popolo)
                                     

ⓘ Laz (popolo)

I laz sono un gruppo etnico che vive principalmente lungo le regioni costiere di Turchia e Georgia sul Mar Nero.

Tra le principali tribù dellantico regno di Colchide, i laz furono inizialmente cristiani ortodossi, la maggior parte dei quali si convertirà allislam sunnita durante il dominio ottomano del Caucaso nel XVI secolo.

I laz della Turchia formano due gruppi principali. Uno di questi e indigeno della provincia meridionale del Mar Nero, precedentemente nota come Lazistan attuali province di Rize e Artvin. Laltro gruppo fuggì a causa dellespansione russa nel XIX secolo, insediandosi ad Adapazarı, Sapanca, Yalova e Bursa, nella parte occidentale ed orientale delle regioni rispettivamente del Mar Nero e del Mar di Marmara. I laz parlano la lingua laz, correlata al mingrelio, al georgiano e allo svan lingue caucasiche meridionali. Lidentità laz in Georgia è ampiamente emersa come georgiana; essa viene vista come categoria puramente regionale, principalmente concentrata comè in Agiaria.

I laz vennero convertiti al cristianesimo sotto lImpero bizantino e il regno di Colchide. Durante il governo dellImpero ottomano, la grande maggioranza dei laz venne progressivamente a comporsi di musulmani sunniti del Madhhab hanafita, i quali furono governati come parte del Sanjak del Lazistan. In Georgia sussiste anche un numero molto limitato di laz cristiani ortodossi. I laz sono principalmente designati come "popolo di pescatori" dai turchi, poiché le acciughe costituiscono tradizionalmente unimportante parte della loro dieta; in realtà, essi sono soprattutto coltivatori di tè e mais.

                                     

1. Storia

Gli abitanti laz chiamano la regione geografica in cui vivono Lazona ლაზონა. Oggi, lintera area fa parte della Repubblica di Turchia. La sua storia risale almeno al VI secolo a.C. quando il primo stato sud-caucasico occidentale era il regno di Colchide, coincidente grosso modo con lodierna Georgia occidentale le attuali province turche di Trabzon e Rize. Tra linizio del II secolo a.C. e il tardo II secolo d.C., il Regno di Colchide insieme alle regioni vicine, divenne teatro di lunghi e devastanti conflitti tra i maggiori poteri locali: Roma, Regno dArmenia e il breve Regno del Ponto. Come risultato delle brillanti campagne belliche di Pompeo e Lucullo, il Regno del Ponto venne completamente devastato dai romani e tutto il suo territorio, inclusa la Colchide, venne incorporata nellimpero romano come una delle sue provincia.

Il precedente Regno di Colchide venne riorganizzato dai romani nella provincia di Lazicum governata da legati romani. Durante il periodo bizantino, la parola Colchi cedette il posto al termine Laz. Lepoca romana fu contrassegnata dallulteriore ellenizzazione della regione per quel che riguarda la lingua, leconomia e la cultura. Per esempio, fin dal III secolo, laccademia filosofica greco-latina di Fasi attuale Poti era famosa in tutto limpero romano. Allinizio del III secolo, al recentemente formato Lazicum romano venne dato un certo grado di autonomia e, verso la fine del secolo, divenne indipendente, in seguito alla formazione di un muovo Regno di Lazica costituito dai principati più piccoli di Zani, Svani, Apsili e Sanighi. Il Regno di Lazica sopravvisse più di 250 anni fino a che nel 562 d.C. venne assorbito nellImpero bizantino. Nella metà del IV secolo, Lazica adottò il cristianesimo come religione ufficiale. Questo evento fu preceduto dallarrivo di San Simone il Cananeo o Kananaios in greco che andava predicando per tutta la regione di Lazica, morendo poi a Suaniri Lazica occidentale. Secondo Mosè di Corene, i nemici del cristianesimo lo tagliarono in due con una sega.

La ri-annessione di Lazica, insieme al regno di Afcazeti, nellimpero bizantino nel 562 d.C. fu seguita da 150 anni di relativa stabilità, venuta a cessare allinizio del VII secolo, quando nella regione apparvero gli arabi che stabilirono un nuovo potere regionale.

                                     

2. Distribuzione geografica

Lantico regno di Colchide e il suo successore Lazica localmente noto come Egrisi era situato nella stessa regione dove si trovano oggi i parlanti laz, e i suoi abitanti probabilmente parlavano una versione arcaica della lingua. La Colchide fu il luogo in cui venne a svolgersi la famosa leggenda greca di Giasone e gli Argonauti.

Oggi la maggior parte dei parlanti vive nella Turchia nord-orientale, in una striscia di terra lungo la costa del Mar Nero. Essi formano la maggioranza nei distretti di Rize - Pazar Atina, Ardesen Artaseni e Fındıklı Vitze - e nei distretti di Artvin - Arhavi Arkabi e Hopa Xopa. Come minoranze si trovano nei vicini distretti di Çamlıhemsin Vijadibi e Borçka. Ci sono anche comunità nellAnatolia nord-occidentale, dove molti immigranti si erano stabiliti fin dalla guerra russo-turca 1877-1878 e attualmente ci sono laz anche a Istanbul e Ankara.

I laz in Georgia sono principalmente incentrati nella repubblica autonoma di Agiaria, nella parte sud-occidentale. I villaggi più grandi in Agiaria sono: Sarpi, Kvariati, Gonio e Makho. I laz vivono anche a Batumi, Kobuleti, Zugdidi e Tbilisi.

Una comunità espatriata di laz è presente anche in Germania dove emigrarono dalla Turchia negli anni 60.

                                     

3. Cultura

I laz stanziati in Turchia e in Georgia sono tipicamente bilingui e come lingua letteraria utilizzano rispettivamente il turco e il georgiano, essendo il laz una lingua parlata e non scritta. Il laz possiedono un vivace folclore. La loro letteratura popolare è stata trasmessa oralmente ma non registrata in modo sistematico. I primi tentativi di stabilire una distinta identità culturale laz e creare una lingua letteraria basata sullalfabeto arabo vennero operati da Faik Efendi nel 1870-1888, ma costui presto venne imprigionato dalle autorità ottomane, mentre la maggior parte dei suoi lavori vennero distrutti. Durante una relativa autonomia culturale conferita alle minoranze negli anni 30, la letteratura - basata sullalfabeto laz - emerse nella Georgia sovietica, fortemente plagiata dallideologia dominante. Il poeta Mustafa Banisi capeggiava questo movimento di breve durata, mentre non fu mai stabilita una forma standard ufficiale della lingua. Fin da allora, molti tentativi sono stati fatti per rendere la frammentaria letteratura laz nellalfabeto turco e georgiano. Alcuni poeti nativi della Turchia, come Rasid Hilmi e Pehlivanoğlu, sono apparsi più tardi nel XX secolo.

La danza e la musica laz sono di estrema originalità, anche se sviluppate in stretto contatto con i popoli limitrofi. Gli strumenti nazionali comprendono il guda conosciuto anche come tulum, una sorta di cornamusa, il kemenche violino, la zurna oboe e il doli tamburo. Negli anni 90 e allinizio dei 2000, il musicista folk-rock Kâzım Koyuncu raggiunse una significativa popolarità in Turchia e in Georgia.

La maggior parte dei laz in Turchia appartengono alla scuola di Hanafi dellIslam sunnita, mentre i laz in Georgia sono cristiani ortodossi georgiani. Le credenze pagane sono sopravvissute nella poesia popolare e in alcuni costumi relazionati alla nascita, matrimonio, morte, allarte della navigazione, al nuovo anno e ai rituali del raccolto.

A prescindere da alcune attività di ricerca nelle università in Georgia e Germania Colonia, si è fatto poco per studiare la lingua e la cultura popolare dei laz Il grado di assimilazione culturale nellambiente turco è alto, ma ci sono stati alcuni afflussi recenti di attività culturali miranti alla rivitalizzazione della lingua e della tradizione popolare laz.

Lorganizzazione sociale della comunità laz è dominata da un elaborato sistema di parentela in cui sono sopravvissute la consanguineità e la fratellanza di latte, come pure elementi di faida. La famiglia è fortemente dominata dal marito ma, anche sotto lIslam, è stata preservata la regola del matrimonio monogamo.

Nella cucina Laz, è tipico fra laltro il Laz böreği, una specie di millefoglie.



                                     

4. Economia

Leconomia laz tradizionale si è basata sullagricoltura – nota per la produzione di nocciole fino agli anni 60, quando lintroduzione delle culture di tè incominciò a crescere di importanza. È stato ampiamente eliminato il sistema economico chiuso utilizzato fino ad ora, e molti laz sono stati incoraggiati a intraprendere il commercio, specialmente dopo il collasso dellUnione Sovietica, al confine con la Georgia.

Le tradizioni di pesca, coltivazione di canapa e sua tessitura, ceramica e vasellame sono anche praticate in modo esteso e tracce della loro origine risalgono allantichità classica.

                                     

5. Terminologia

Il turchi in genere utilizzano il nome "laz" per gli abitanti delle province del Mar Nero a est di Samsun. Il nome Lazca lingua laz indica di solito il dialetto turco non laz di Trabzon, sebbene attualmente sia una lingua caucasica meridionale, non correlata al turco. Daltra parte, i laz sono propensi a differenziarsi dagli altri abitanti della regione. Anche i non-laz rifiutano la denominazione, preferendo chiamare se stessi karadenizli "dal Mar nero".