Indietro

ⓘ Tael




Tael
                                     

ⓘ Tael

Il tael è ununità di misura di peso cinese e un sistema di valuta in argento alternativa ai sistemi basati sulloro e i suoi equivalenti cartacei. Ogni dinastia cinese stabilì per il tael un peso leggermente diverso dallaltra. Il termine deriva dalla pronuncia portoghese di un termine malese.

Durante la dinastia Qing il tael si distingueva in Kùpíng tael liang di 37.3 grammi di uso ufficiale e in Cáopíng tael liang di 36.7 grammi di uso commerciale.

I lingotti dargento erano tradizionalmente fusi a forma di barchetta, nota in pidgin english come sycee.

Luso dellargento in Cina come valuta risale allimperatore Wudi della dinastia Han. Data la scarsità di miniere di argento in Cina il suo valore fu sempre molto superiore a quello che possedeva in Persia, India o nel bacino del Mediterraneo. Mentre le piccole transazioni avvenivano con sfilze di monete di rame il cui numero per sfilza variava in base alle diverse categorie merceologiche e ai diversi periodi dinastici le grandi transazioni commerciali si tenevano in argento.

Il tasso di scambio tra monete di rame e tael dargento variò anchesso da periodo a periodo, in base alla diversa capacità di importazione dellargento e della sua reperibilità sul mercato.

I lingotti dargento non erano fusi da una zecca centrale, ma dai singoli commercianti o artigiani. Il loro peso in tael quindi variava in base alle esigenze, ma tra i più diffusi vi erano i pesi da 50, 10, 5 e un tael.

Nella Repubblica Popolare Cinese, con lintroduzione del sistema metrico decimale il liang/tael venne fissato pari a 50 grammi. A Hong Kong e a Taiwan invece rimane corrispondente a 37.429 grammi e viene usato sia nella compravendita dellargento che come peso per la compravendita delle medicine nella medicina tradizionale cinese.