Indietro

ⓘ Melodramma




                                               

Breezy

Frank Harmon, agente immobiliare divorziato di mezza età, concede un passaggio in auto a una hippy diciassettenne, Edith Alicia Breezeman Breezy e la conduce a casa sua. Quella che allinizio sembra essere unospitalità di breve durata diventa invece di giorni. La ragazzina si installa nella villa in cui il burbero Frank vive da solo, sulle colline di Hollywood. A un certo punto Breezy dichiara a Frank di essere innamorata di lui. Dopo uniniziale ritrosia anche Frank cede al sentimento e allattrazione fisica per Breezy innamorandosi di lei. Tormentato dalla forte differenza di età, suggestio ...

                                               

Colpa delle stelle (film)

Colpa delle stelle è un film del 2014 diretto da Josh Boone e interpretato da Shailene Woodley ed Ansel Elgort. Si tratta delladattamento cinematografico dellomonimo romanzo del 2012 scritto da John Green. In Italia il film è stato distribuito a partire dal 4 settembre 2014.

                                               

An Education

An Education è un film del 2009 diretto da Lone Scherfig. Il film, sceneggiato dallo scrittore Nick Hornby, è basato sulle autobiografiche memorie della giornalista britannica Lynn Barber. Il film ha ottenuto tre candidature agli Oscar 2010 come miglior film, miglior sceneggiatura non originale e miglior attrice Carey Mulligan.

                                               

Gloss (film)

                                               

Mélo (film 1986)

Mélo è un film di Alain Resnais del 1986 con Fanny Ardant, André Dussollier, Sabine Azéma e Pierre Arditi, tratto da una pièce di Henri Bernstein del 1929.

                                               

Un mese in campagna (film)

Un mese in campagna è un film del 1987 diretto da Pat OConnor, tratto dallomonimo romanzo di Joseph Lloyd Carr. È stato presentato nella sezione Un Certain Regard al 40º Festival di Cannes.

Melodramma
                                     

ⓘ Melodramma

Melodramma è il termine musicologico e letterario per indicare lopera messa in musica. Il termine è utilizzato per indicare il genere letterario, che come prodotto di creazione fa capo al libretto, cioè tutta la produzione di testi teatrali - scritti in versi e/o anche in prosa - di un autore, che successivamente verranno trasportati in musica dal compositore, interpretando letimologia come "dramma per voce", anziché come "abbinamento di canto e azione". Il melodramma è un genere musicale nel quale confluiscono vari elementi: recitazione, musica, teatro e abiti.

                                     

1. Storia

Il melodramma è un genere musicale nel quale confluiscono vari elementi: recitazione, musica, teatro e abiti. Nel melodramma sono presenti molti elementi della tragedia greca, da cui appunto discende, in cui si univano musica e recitazione. La sua nascita risale al 6 ottobre 1600 quando a Firenze si rappresentò lEuridice di Caccini e Peri. Non si può però ancora parlare di vero e proprio melodramma poiché è da precisare che si sta parlando di unopera di corte. Il melodramma fu diffuso in tutta Italia, e fu divulgato anche nel resto dEuropa in Francia e in Germania. Solo nel Settecento grazie a Gluck, vi fu una vera e propria riforma del melodramma, liberò il melodramma del Settecento dai vari virtuosismi dei cantanti, donandogli più forza drammatica. Gluck mise in pratica la sua riforma con lopera Orfeo ed Euridice. Questo termine indica lo spettacolo in cui lazione si realizza attraverso la musica e il canto. Poiché si avvale di scenografie e, spesso, di azioni coreografiche, lopera può essere considerata una delle manifestazioni artistiche più complesse.

                                     

2. Cinema

Per estensione, nel cinema per melodramma o mélo si intende una recitazione a tinte forti, basato su una trama romanzesca, ricca di colpi di scena e al limite dellinverosimile, scopertamente mirata a commuovere lo spettatore. I personaggi sono tratteggiati in modo netto e sono quasi sempre suddivisi in modo manicheo tra buoni e cattivi. Un esempio classico di cinema melodrammatico è il cosiddetto "neorealismo dappendice", in particolare quello realizzato da Raffaello Matarazzo, come la trilogia con Amedeo Nazzari e Yvonne Sanson Catene, I figli di nessuno, Torna!.

Uno dei maggiori esponenti del mélo è stato Douglas Sirk, e il genere si è poi evoluto con Rainer Werner Fassbinder. Sintesi principale tra il "maestro" Sirk e lallievo Fassbinder è la pellicola La paura mangia lanima Angst essen Seele auf - 1974, punto di unione e allo stesso tempo di rottura con lo schema classico americano. Dalla rottura dello schema americano perpetrato da Fassbinder deriva lopera di Pedro Almodóvar. Nel regista spagnolo si parla addirittura di un genere trasversale definito da alcuni critici, "almododrama". I film di Almodóvar irridono le regole classiche alla Sirk, stravolgendo e ribaltando il tema dellamore uomo-donna, ampliandolo a gay, lesbiche, transessuali. In questo modo le dinamiche narrative, le schermaglie sentimentali, i fini sociali assumono spesso tratti parossistici, creando la de-generazione di un genere tradizionale.