Indietro

ⓘ Sistema di emergenza per ascensori




                                     

ⓘ Sistema di emergenza per ascensori

Il sistema di emergenza per ascensori per mancata energia elettrica fu inventato nel 1965 dallitaliano Giancarlo Innocenti, tecnico pistoiese.

La mancata erogazione di energia elettrica provoca inevitabilmente il blocco degli ascensori.

Linvenzione venne depositata "prima al Mondo" allUfficio Brevetti della Camera di Commercio di Pistoia il 17 settembre, poco tempo prima di uno dei più gravi black out della storia 9 novembre 1965. In tale occasione 30 milioni di americani e canadesi rimasero senza energia elettrica per parecchie ore. Decine di migliaia rimasero intrappolati negli ascensori e molti, specialmente anziani e cardiopatici, morirono. Purtroppo erano passati appena 53 giorni dalla scoperta e linvenzione di Giancarlo Innocenti non poté ancora essere daiuto.

La sua diffusione non fu semplice perché, come spesso avviene, per passare dal prototipo alla produzione in serie, Giancarlo Innocenti dovette rivendere il brevetto e da allora se ne persero le tracce. Per molti anni non si è avuta notizia di diffusione fino a quando i primi edifici ad utilizzarlo sono stati quelli della Fiera di Milano, seguiti dalla Cappella di Michelangelo in Piazza San Pietro a Roma.

Oggi anche piccoli palazzi utilizzano ascensori dotati del sistema di emergenza e per capire se è installato il "congegno Innocenti" allinterno dellascensore cè una targhetta con scritto: "Questo impianto è dotato di un sistema di emergenza che, in caso di mancata energia elettrica, riporta la cabina al piano immediatamente superiore, in modo del tutto automatico".

A volte si può leggere "al piano inferiore" ed in questo caso si tratta di una modifica "peggiorativa" rispetto al sistema originario. Infatti Giancarlo Innocenti pensò che il sistema sarebbe potuto entrare in funzione anche nel caso di allentamento delle funi che avrebbero provocato lapertura delle zeppe di emergenza. In questo caso lascensore non potrebbe procedere verso il basso ma dovrebbe necessariamente risalire al piano superiore.

                                     
  • sviluppo longitudinale, contenente le scale e gli ascensori e articolato perpendicolarmente alle curve di livello, che si aggancia verso occidente al preesistente
  • cercano un modo per uscire dall università poiché Zoe a loro insaputa aveva manomesso il sistema elettrico, bloccando porte ed ascensori l impulsivo Clay
  • Il sistema viario di Genova è estremamente articolato a causa della particolare orografia della città, costretta fra il mare e le vicine alture degli
  • ventisette anni di funzionamento, gli ascensori furono sostituiti. I nuovi impianti, con una capienza di 13 persone e con una velocità di 6 metri al secondo
  • ascensori o scale mobili, le uscite sono in tutto 28: 12 sono da torretta, di cui 7 con tunnel telescopico collegamento diretto con l aeromobile di
  • tubi teleportanti messi in posti particolari per accedervi immediatamente nei casi di emergenza La Torre di Guardia fu distrutta da Superboy - Prime in JLA
  • casa - torre. Tale rapporto di emergenza sul circostante, nel quale l edificio si propone come polo generatore di un tessuto senza soluzione di continuità con quello
  • il labirinto. Dopo che il sistema di sicurezza viene spento, si apre una via d uscita dal labirinto che porta all ascensore Dopo aver ricreato Cartagine
  • T3 - M4 si è riattivato e gli ordina dunque di disattivare il protocollo di sicurezza per aprire i turbo ascensori bloccati, riluttante esegue, riuscendo nel
  • Per garantire maggiore libertà di movimento in coperta può, in caso di necessità o emergenza ospitare circa 16 aeromobili in hangar. Il ponte di volo

Anche gli utenti hanno cercato:

ascensore manca corrente, ascensore senza corrente, dispositivi emergenza per ascensori, obbligo ritorno al piano ascensore, sistema di emergenza con ritorno al piano automatico,

...
...
...