Indietro

ⓘ GP3 Series




GP3 Series
                                     

ⓘ GP3 Series

La GP3 Series o, più brevemente, GP3, è stato un campionato motoristico per vetture a ruote scoperte, che si è svolto dal 2010 al 2018 come categoria di supporto alla GP2, ridenominata dal 2017 Formula 2, con lorganizzazione di Bruno Michel.

Lesordio della serie avvenne con un weekend di gare l8 e 9 maggio 2010, presso il Circuito di Barcellona. Il primo vincitore della serie è stato il pilota messicano Esteban Gutiérrez, mentre lultimo il francese Anthoine Hubert. Tra le scuderie si è imposta, nella prima edizione, lART Grand Prix, che ha vinto anche lultima edizione.

                                     

1. La storia

Lidea di un campionato, che facesse da supporto alla GP2 Series e alla Formula 1, venne partorita da Bernie Ecclestone, per ricreare una situazione che somigliasse al Motomondiale, ove convivono, nello stesso weekend di gare tre categorie diverse.

Inizialmente, la categoria, era stata progettata come evoluzione dellInternational Formula Master IFM series. Tuttavia, successivamente, si decise di far correre delle monoposto di nuova generazione, costruite dalla Dallara denominate GP3/10, pensate esclusivamente per tale categoria, e motorizzate dalla Renault, con un propulsore turbo.

Alla prima stagione vennero ammesse dieci squadre, ognuna delle quali avrebbe schierato tre piloti, per un totale di trenta conduttori ammessi al via delle gare. Lesordio della categoria avvenne in occasione del Gran Premio di Spagna 2010, corso sul tracciato di Barcellona, l8 maggio.

Il 9 marzo 2018 viene annunciato ufficialmente dal Consiglio Mondiale della FIA che la stagione 2018 è lultima della categoria, e che dalla stagione 2019 viene creato il nuovo Campionato FIA di Formula 3, nato dalla fusione tra la GP3 e la F3 europea. Tale campionato si svolge, come lattuale categoria, allinterno dei week end di Formula 1 e Formula 2

                                     

2. Aspetti tecnici

La vettura

È ammesso un solo modello di vettura, progettato e costruito dalla Dallara, che è fornitrice anche delle vetture della GP2. I modelli proposti vengono aggiornati dopo tre anni di utilizzo.

I primi test, sulla prima generazione di vetture di questa categoria, denominate Dallara GP3/10, sono stati condotti il 18 novembre 2009, presso il Circuito di Le Castellet, dal pilota di Formula 1 Mark Webber.

Allesordio della categoria le vetture erano dotate di motore turbocompresso, fornito dalla Renault, con una potenza di 280 cv; cambio della Hewland a 6 marce sequenziali e freni forniti dalla Brembo.

Per la stagione 2013 il motore, fornito dalla AER, è aspirato, con una potenza di 400 cv; il cambio è della Hewland a 6 marce sequenziali.

Come per Formula 1 e Formula 2, il fornitore unico di pneumatici è la Pirelli.

                                     

3. Aspetti sportivi

Tabella Circuiti

Tabella aggiornata al termine della stagione 2018.

Costi

Il budget necessario per correre la prima stagione era attorno ai 650.000 - 700.000 €.

Piloti passati dalla GP3 alla F1

Tabella aggiornata dopo il Gran Premio di Abu Dhabi 2018.

                                     

3.1. Aspetti sportivi Gare

Le gare vengono svolte a supporto dei gran premi del campionato mondiale di F1, per lo più quelli corsi in Europa, esattamente come in GP2. Il format è simile a quello della categoria superiore, ovvero due gare nello stesso weekend, con griglia di partenza della gara 2, corsa alla domenica, stabilita sulla base dei risultati di gara 1, corsa al sabato, ribaltando per la posizione di partenza, dei primi otto. Lottavo parte per primo, in gara 2, mentre il primo parte per ottavo, il secondo per settimo, è così via.

La durata delle gare è stabilita prima del via, ma gara 1 non può superare, dal 2015, i 40 minuti di durata, mentre gara 2 ha una durata non superiore ai 30 minuti. Non sono ammessi i rifornimenti, così come non vi è lobbligo di cambiare gli pneumatici. Fino al 2014 le due gare aveveno la stessa lunghezza, attorno ai 70–80 km.

Generalmente la gara 1 si tiene al sabato pomeriggio, dopo la gara 1 della GP2, mentre la gara 2 è disputata alla mattina della domenica, prima della seconda gara della GP2. Nel 2015 la gara 1 di Soči, inizialmente prevista per sabato 10 ottobre, venne posticipata all11, per la necessità di sistemare il tracciato a causa di un incidente, nelle prove della F1. Fino al 2013, le stagioni prevedevano 8 doppi appuntamenti, per un totale di 16 gare; dal 2014 il numero è salito a 9 appuntamenti, per una somma di 18 gare totali.



                                     

3.2. Aspetti sportivi Sistema di punteggio

Il sistema di punteggio, del campionato, è stabilito seguendo levoluzione di quello previsto per la Formula 1. Inizialmente i punti, in gara 1, venivano assegnati ai primi 8; in gara 2 i punti erano attribuiti solo ai primi sei; erano previsti punti aggiuntivi per chi faceva segnare la pole position e per chi otteneva il giro più veloce, solo se però fosse rientrato nei primi dieci al traguardo.

Dal 2012, a seguito anche delle modifiche del sistema di assegnazione dei punti nella classe regina, anche in GP3 si decise di assegnare dei punti ai primi 10 della gara 1, e ai primi 8 della gara 2. Vennero mantenuti i punti bonus per il poleman e per chi facesse segnare il gpv.

Proprio nel 2012, la gara 1 a Spa venne condotta per 4 giri, interrotta con la bandiera rossa per incidente. Non essendo stato raggiunto il 75% della distanza prevista, il punteggio assegnato venne dimezzato.

La classifica per le squadre è calcolata sommando i punti assegnati a tutti i piloti iscritti. Dal 2016, con la possibilità per i team di schierare fino a 4 vetture, vengono assegnati punti solo alle prime tre vetture giunte sul traguardo.

                                     

3.3. Aspetti sportivi Tabella Circuiti

Tabella aggiornata al termine della stagione 2018.

                                     

3.4. Aspetti sportivi Squadre

Il format, per il 2010, prevedeva la presenza di 10 team, ciascuno dei quali avrebbe portato in pista tre vetture. Vennero selezionati due team francesi ART Grand Prix e Tech 1 Racing, tre britannici Manor Racing, Carlin Motorsport e ATECH CRS GP, uno irlandese Status Grand Prix, uno svizzero Jenzer Motorsport, uno spagnolo Addax Team, uno australiano MW Arden e uno tedesco RSC Mücke Motorsport. ART, Jenzer e Arden sono le tre sole scuderie ancora presenti nella categoria.

Due anni dopo listituzione del campionato, il team spagnolo Addax Team abbandonò la serie, per concentrarsi sulla GP2 Series, e venne sostituito dalla squadra italiana Trident Racing. Il team portoghese Ocean Racing Technology, già impegnato in GP2, prese il posto della squadra francese Tech 1.

Dopo aver corso come Lotus ART nel 2011, lART Grand Prix assunse la denominazione di Lotus Grand Prix, come già accaduto in GP2.

Lanno seguente lART Grand Prix perse labbinamento con la Lotus Cars, tornando al nome originario. La Bamboo Engineering, squadra già impegnata nel WTCC prese il posto dellAtech CRS Grand Prix.

LOcean Racing Technology abbandonò, oltre che la GP2, anche la GP3: in tale categoria è rimpiazzata dalla Koiranen Motorsport. La Status GP creò una collaborazione con liSport International. La presenza della Bamboo Engineering durò una sola stagione. Il suo posto avrebbe dovuto essere preso dal team vincitore della GP2 Series 2013, ovvero il Russian Time; quando la Motopark Academy interruppe la collaborazione col team, a causa del decesso del fondatore Igor Mazepa, il posto venne assegnato a un altro team di GP2, lHilmer Motorsport.

Dopo labbandono dellattività in Formula 1 da parte di Mark Webber, la MW Arden cambiò il suo nome in Arden International, e corre dallora con licenza britannica e non più australiana.

Dopo aver saltato le ultime due gare del 2014, nel 2015 la Manor Motorsport, junior team della scuderia di Formula 1 Marussia, abbandonò il campionato. In suo luogo nessun altro team viene ammesso al campionato. La squadra spagnola Campos Racing prende il posto della tedesca Hilmer Motorsport.

Nel 2016 ben due squadre partecipanti alla categoria dalla sua nascita, la Carlin Motorsport e la Status Grand Prix, abbandonarono il campionato. Uno dei due posti lasciati vacanti fu coperto dalla squadra francese DAMS, già presente in GP2 Series. Laltro era stato assegnato al team inglese Virtuosi UK, che però abbandonò prima dellinizio della stagione.

Nel 2018 la DAMS esce dalla categoria e viene sostituita dal team MP Motorsport, impegnato anche in Formula 2.



                                     

3.5. Aspetti sportivi Costi

Il budget necessario per correre la prima stagione era attorno ai 650.000 - 700.000 €.

                                     

3.6. Aspetti sportivi Piloti

Nella prima stagione, alle 10 scuderie ammesse al campionato, venne concesso di schierare tre piloti per gara, per un totale di 30 piloti sulla griglia. Nel 2012, con labbandono della RSC Mücke Motorsport, il numero dei piloti scese a 27. Nel 2015, dopo luscita della Manor, rimasero solo 8 scuderie, tanto che il numero di piloti scese a 24. Lanno seguente, con il numero di team sceso a 7, venne consentito alle scuderie di schierare fino a 4 piloti, anche se tale opzione venne utilizzata solo da ART Grand Prix, Trident Racing e Koiranen GP; in realtà questultimo team utilizzò 4 piloti solo nella prima gara. Tutti i piloti che partecipano al campionato devono possedere una licenza FIA Grado A o B.

I risultati ottenuti nel campionato servono per accumulare punti al fine di ottenere la Superlicenza FIA, che consente a un piloti di competere in F1. Secondo le regole attuali, la vittoria nel campionato di GP3 permette di ottenere 25 punti, mentre al secondo ne sono attribuiti 20, e al terzo 15. Vengono poi assegnati punti, a scalare, fino al nono posto in classifica generale. Per ottenere la Superlicenza un pilota deve sommare almeno 40 punti, nei tre anni precedenti la richiesta della Superlicenza. Nello schema previsto dalla FIA, la GP3 è posizionata, come importanza, tra la F3 europea e la Formula V8 3.5.

                                     

3.7. Aspetti sportivi Punteggi per la Super Licenza

La GP3 è nata con lobiettivo di accompagnare i piloti nella loro formazione tecnica, prima del passaggio a categorie più impegnative. Ben 9 piloti che hanno corso in GP3, sono approdati direttamente nel Campionato mondiale di Formula 1 senza passare dalla Formula 2. Nessuno di loro è riusciuto ancora a diventare campione del mondo in F1. Valtteri Bottas, aggiudicandosi il Gran Premio di Russia 2017, è stato il primo pilota a vincere un gran premio di Formula 1, dopo essere passato direttamente dalla GP3 alla Formula 1.

                                     

3.8. Aspetti sportivi Piloti passati dalla GP3 alla F1

Tabella aggiornata dopo il Gran Premio di Abu Dhabi 2018.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...