Indietro

ⓘ Identificazione con l'aggressore




Identificazione con laggressore
                                     

ⓘ Identificazione con laggressore

L identificazione con laggressore è una delle forme didentificazione concettualizzate dalla psicoanalisi. Nello specifico è un meccanismo di difesa introdotto da Sándor Ferenczi e solo successivamente da Anna Freud. Esso indica lassumere il ruolo dellaggressore e dei suoi attributi funzionali, o limitarne la modalità aggressiva e comportamentale. Un suo sottotipo particolare è la cosiddetta Sindrome di Stoccolma. Il meccanismo è già presente e attivo durante linfanzia: Il bambino introietta alcuni dei caratteri delloggetto ansiogeno, assimilando così unesperienza angosciante appena provata per trasformarsi da minacciato in minacciante. La Freud ritiene, inoltre, che tale meccanismo di difesa contribuisca in modo determinante alla formazione del Super-Io.

Lesperimento del 1963 di Elliot Aronson e Merrill Carlsmith sul giocattolo proibito sembra avallare tale ipotesi e dunque questo tipo di dinamica: ci si attribuisce una mutilazione del proprio desiderio pur di percepirsi autarchici, indipendenti e non sottomessi.