Indietro

ⓘ Rischio




Rischio
                                     

ⓘ Rischio

Il rischio è la potenzialità che unazione o unattività scelta porti a una perdita o ad un evento indesiderabile. La nozione implica che una scelta influenzi il risultato. Le stesse perdite potenziali possono anche essere chiamate "rischi". Sebbene ogni comportamento umano sia rischioso alcuni hanno una percentuale di rischio maggiore.

Per "rischio" possiamo indicare anche la distribuzione dei possibili scostamenti dai risultati attesi per effetto di eventi di incerta manifestazione, interni o esterni ad un sistema. In questa definizione, il rischio non ha solo unaccezione negativa downside risk, ma anche una positiva upside risk. Esso è definito dal prodotto della frequenza di accadimento e della gravità delle conseguenze magnitudo.

                                     

1. Concetto di rischio

Quello del rischio è un concetto connesso con le aspettative umane e la loro capacità di predizione/intervento in situazioni non note od incerte. Indica un potenziale effetto su un bene che può derivare da determinati processi in corso o da determinati eventi futuri. Nel linguaggio comune, rischio è spesso usato come sinonimo di probabilità di una perdita o di un pericolo/minaccia.

Ci sono molte definizioni di rischio che dipendono dalle applicazioni e dal contesto. Più in generale, ogni indicatore di rischio è proporzionale alleffetto atteso e alla sua probabilità di accadimento. Le denominazioni dipendono quindi dal contesto del danno e dal suo metodo di misura; ad esempio, nella perdita di una vita umana, il rischio è focalizzato sulla probabilità dellevento, sulla sua frequenza e circostanza.

Le normative ISO più recenti, in particolare la ISO 31000, definiscono il rischio come "effetto dellincertezza sugli obiettivi", precisando che tale effetto può essere sia positivo che negativo. La parola "rischio" appare quindi più o meno sovrapponibile alla coppia "rischio/opportunità", anche se nelle applicazioni pratiche si considerano soprattutto gli effetti indesiderati.

In genere il valore del "rischio reale" risulta differente sia del "rischio ipotetico" che è il valore ottenuto da stime tecnico-scientifiche sia dal "rischio apparente" che è soggettivo, in quanto dipendente dalla percezione umana del rischio.

                                     

1.1. Concetto di rischio Rischio per limpresa

Allinterno di unimpresa i rischi possono essere divisi anche in:

  • Rischio patrimoniale quando incide direttamente sulle attività e sul patrimonio dellimpresa;
  • Rischio penale, quando incide sulle conseguenze penali per limpresa;
  • Rischio economico quando incide sui risultati reddituali; legato allequilibrio tra costi e ricavi;
  • Rischio in ambito sicurezza sul lavoro, quando incide sulla salute e sicurezza dei lavoratori, con conseguenze in ambito civile e penale.
  • Rischio finanziario quando incide sulla liquidità aziendale; legato allequilibrio tra flussi monetari in entrata e in uscita;
                                     

2. Valutazione del rischio

Il rischio è definito come combinazione di probabilità e di gravità severità di possibili lesioni o danni alla salute, in una situazione pericolosa; la valutazione del rischio consiste nella valutazione globale di tali probabilità e gravità; tutto allo scopo di scegliere le adeguate misure di sicurezza.

Nella valutazione degli scenari evolutivi possibili di un territorio, quali lanalisi di problematiche di carattere ambientale, il rischio è un valore definito dal prodotto:

R = P × Vu × Val

dove

  • Val è il valore che lelemento esposto al pericolo assume in termini di vite umane, economici, artistici, culturali o altro.
  • Vu è la vulnerabilità, ovvero la predisposizione da parte di persone, beni o attività a subire danni o modificazioni in conseguenza del verificarsi di un evento cioè la minaccia ovvero una causa potenziale del rischio, la sorgente; le minacce sfruttano le vulnerabilità, determinando un rischio;
  • P è la pericolosità dellevento in analisi, ovvero la probabilità che un fenomeno accada in un determinato spazio con un determinato tempo di ritorno;


                                     

3. Trattamento del rischio

Come espone la ISO 31000 le categorie di trattamento del rischio sono:

  • ritenere il rischio che significa accettare il rischio consapevolmente così comè, senza altre opzioni di trattamento.
  • condividere il rischio;
  • assumere il rischio che significa prendere in carico il rischio attivando un piano di mitigazione;
  • evitare il rischio;
  • modificare il rischio ;

Come si vede assumere il rischio è una cosa, ritenere/accettare il rischio è unaltra.

Nel caso di rischi a potenziale effetto positivo cioè le opportunità il piano di azione ovviamente non è di "mitigazione" ma diventa un "piano di progetto" o un "programma di miglioramento".

                                     

3.1. Trattamento del rischio Valutazione professionale

Nella valutazione del rischio professionale il concetto di rischio combina la probabilità del verificarsi di un evento con limpatto che questo evento potrebbe avere e con le sue differenti circostanze di accadimento. Secondo la teoria dei prezzi Black-Scholes quando si tratta di beni quotati sul mercato tutte le probabilità e gli impatti sono incorporati nel prezzo.

                                     

3.2. Trattamento del rischio Rischio di progetto e riserva

Nella gestione progetti il rischio è un aspetto fondamentale e inevitabile. La parola stessa "progetto" termine etimologicamente associato alla proiezione verso il futuro di idee o azioni implica che non tutte le situazioni/eventi sono certi e che rimane unincertezza che può generare eventi ed effetti anche dirompenti sugli obiettivi di progetto. Il rischio viene quindi analizzato, classificato, indirizzato e monitorato secondo diverse metodologie e strumenti es. esempio analisi cause-effetti. Spesso si definisce un piano dazione per il rischio in cui si affronta e contrasta il rischio nel corso dellesecuzione del progetto con delle azioni mitiganti ad esempio indagini supplementari esplorative, test di tecnologie prima dellutilizzo e una riserva economica residua del rischio, data dalla probabilità di accadimento del rischio e dagli effetti stimati - a valle delle azioni mitiganti incluse nel piano dazione del rischio. I costi totali di progetto sono quindi formati dai costi base di progetto, dai costi di esecuzione del piano dazione del rischio e dalla riserva residua.



                                     
  • Royal Mehdi Rischio - Sogni d oro, Hip Hop Rec. URL consultato il 6 maggio 2013. EN Rischio su Discogs, Zink Media. EN Rischio su MusicBrainz
  • A rischio At Risk è un romanzo della scrittrice statunitense Patricia Cornwell pubblicato nel 2006. Si tratta del primo libro di una miniserie trasposta
  •  ES Rischio a due, su FilmAffinity. EN Rischio a due, su Metacritic, CBS Interactive Inc. EN Rischio a due, su Box Office Mojo. EN Rischio a due
  • di un errore operativo. In altri termini, il rischio reputazionale è normalmente considerato un rischio di secondo livello, ovvero derivato da un errore
  • Il rischio idrogeologico determina il rischio connesso all instabilità dei versanti, dovuta a particolari aspetti geologici e geomorfologici di questi
  • Testimone a rischio su Internet Movie Database, IMDb.com. EN Testimone a rischio su AllMovie, All Media Network. EN Testimone a rischio su Rotten
  • Il rischio di cambio è un tipo di rischio di mercato relativo alla possibilità che variazioni dei tassi di cambio tra due valute portino ad una perdita
  • Il rischio morale in inglese moral hazard in microeconomia è una forma di opportunismo post - contrattuale, che può portare gli individui a perseguire
  • Alto rischio è un film del 1993 diretto dal regista Stelvio Massi. EN Alto rischio su Internet Movie Database, IMDb.com.
  • Esplosivo allo stato secco. R 2: Rischio di esplosione per urto, sfregamento, fuoco o altre sorgenti d ignizione. R 3: Grande rischio d esplosione per urto, attrito

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...