Indietro

ⓘ Aeroporto di Reggio Calabria




Aeroporto di Reggio Calabria
                                     

ⓘ Aeroporto di Reggio Calabria

L Aeroporto di Reggio Calabria, noto anche come Aeroporto dello Stretto, è il secondo aeroporto calabrese per numero di passeggeri. È stato il primo aeroporto costruito nella regione ed è intitolato al reggino Tito Minniti, eroe della Regia Aeronautica.

                                     

1. Storia

La prima pista dellAeroporto di Reggio lattuale 11/29 fu costruita nel 1939 con finalità militari, e vi furono collocati un comando italiano ed uno tedesco.

Tre anni dopo tra il 20 marzo e il 10 aprile 1942 partirono da qui le incursioni contro Malta. L11 luglio 1943 un bombardamento aereo statunitense mise fuori uso le piste, che successivamente furono ricostruite permettendo allaeroporto di servire laviazione civile.

Il primo volo civile ebbe luogo il 10 aprile 1947 con un bimotore ad elica Douglas DC-3 21 posti, sulla tratta Torino-Bologna-Firenze-Napoli-Reggio Calabria-Palermo, di proprietà della compagnia Teseo.

Nel 1959 lamministrazione provinciale e comunale, lEnte provinciale per il Turismo e la camera di Commercio di Reggio Calabria, decisero di costituire il Consorzio per larea industriale e lAzienda Autonoma Soggiorno e Turismo. Nei giorni 18, 19 e 20 agosto del 1959 si ebbe la relazione di Franco Cipriani, che valutava le prospettive dei collegamenti per lo sviluppo del Turismo. Tale relazione esortava alla valutazione delle varie prospettive turistiche legate allintensificazione delle reti aeroportuali, sottolineando lincremento del mercato aeroportuale in Europa e nel mondo le possibilità favorevoli in Italia, ma soprattutto in Sicilia e Calabria, regioni turistiche e allora prive di validi collegamenti esterni. Alla relazione di Cipriani seguì quella di Antonio Latella, il quale sosteneva limportanza dello sviluppo dellaeroporto di Reggio Calabria.

La progettazione della pista asfaltata 15/33 iniziò nellottobre 1960, ma solo dopo sette anni di avversità si giunse alla sua conclusione. Laeroporto di Reggio fu catalogato nel 1978 nella classe D; trasferito alle competenze della Direzione Generale nel 1976, divenne aeroporto civile e perse lattribuzione di aeroporto militare.

Per decisione del Ministero della difesa-Aeronautica, il 10 dicembre 1975 laeroporto militare è stato intitolato al sottotenente pilota reggino di complemento Tito Minniti, primo aviatore caduto in Africa orientale il 26 dicembre 1935 durante la guerra dEtiopia. S.E. larcivescovo metropolita della Calabria, Monsignor Giovanni Ferro, ha celebrato la messa al campo. È seguito lo scoprimento della stele dedicata alleroe, alla cui memoria il Re Vittorio Emanuele III aveva conferito la medaglia doro al valor militare.

Laeroporto serve principalmente la provincia di Reggio Calabria e parzialmente quelle di Messina e Vibo Valentia, con un bacino dutenza superiore a 1.500.000 persone. È una struttura in crescente miglioramento; la recente fase di ammodernamento ha permesso laumento del numero di voli disponibili. Laumento di flusso aereo in città nei primi otto mesi del 2006 con particolare riguardo per i mesi di luglio e agosto ha fatto registrare allo scalo aeroportuale reggino un incremento di passeggeri del 53.6% per i voli nazionali e del 175.5% per quelli internazionali. Nell Aeroporto dello Stretto sono stati girati diversi film, tra i quali La lettera con Vittoria Belvedere.

                                     

1.1. Storia Gestione dellAeroporto

LAeroporto era gestito dalla SoGAS S.p.A., Società di Gestione dellAeroporto dello Stretto, nata nel marzo 1981 su iniziativa degli Enti territoriali interessati: Camere di Commercio, amministrazioni comunali e provinciali di Reggio e di Messina, e dalla Regione Calabria che ne deteneva la maggioranza. A fine 2016, la società SoGAS S.p.A. è stata dichiarata fallita dallENAC. LAeroporto di Reggio Calabria è stato chiuso, proseguendo in gestione provvisoria fino al luglio del 2017, quando è passato sotto il controllo della SACAL S.p.A.

                                     

2. Caratteristiche dello scalo

Laeroporto dello Stretto rappresenta uno scalo dalle grandi prospettive future grazie alla sua posizione strategica e allelevato bacino dutenza.

Sono proibiti gli atterraggi pista 29 e 11, e i decolli per pista 11.

Approach Lighting Systems, radioassistenze e altri ausili: SALS, VASI, T-VASI, PAPI, RLI + EFAS, RTIL, CGIL, RGL + Beacon, VORTAC, D-VOR/DME, NDB, LLZ 33, RCA 111.00 sul campo.

Categoria servizio antincendio aeroportuale 7a ICAO 3ª classe.

Laeroporto, dal punto di vista tecnico, ha la seguente Qualifica:

  • Aeroporto di frontiera abilitato ai controlli doganali e sanitari per prodotti di derivazione animale provenienti da paesi esterni alla UE.
  • Aeroporto aperto al traffico commerciale nazionale ed internazionale.
  • Aeroporto Doganale con "magazzini di temporanea custodia".

Le dimensioni delle piste consentono lutilizzo dellaeroporto da quasi tutti gli aerei narrow-body.



                                     

2.1. Caratteristiche dello scalo Interventi di ammodernamento e riqualificazione

Sono previsti interventi di ampliamento e ammodernamento per un importo complessivo di 25 milioni di euro; gli interventi nello specifico saranno i seguenti:

  • Ristrutturazione aree pubbliche ed adeguamento energetico e condizionamento;
  • Ammodernamento Sistemi antintrusione perimetrale e protezione da droni;
  • Adeguamento viabilità lato città e nuovo parcheggio enti di stato;
  • Riqualifica impianti controllo e smistamento bagagli da stiva;
  • Adeguamento sala imbarchi ed apparati di controllo passeggeri e bagagli;
  • Demolizioni di ruderi e manufatti pericolosi e riqualifica delle aree di pertinenza;
  • Adeguamento Antisismico Aerostazione Passeggeri;
  • Ammodernamento Sistema GBAS – Ground Based Augmentation System;
  • Riqualifica pavimentazioni zona airside e aiuti visivi luminosi;
  • Interventi per la sicurezza al volo ed il controllo al traffico aereo;
                                     

3. Collegamenti

Laeroporto è dotato di una stazione ferroviaria, Reggio Calabria Aeroporto, servita da treni regionali che lo collegano direttamente alla stazione di Reggio Calabria Centrale.

In auto da nord area tirrenica

Napoli-Reggio Calabria - Raccordo autostradale 4, svincoli di: Arangea/Gallina e Ravagnese/Aeroporto.

In auto da sud area jonica

Reggio-Taranto - Raccordo autostradale 4, svincoli di: Ravagnese/Aeroporto, Malderiti/Aeroporto e Arangea/Gallina

Con la Locride e lArea Grecanica

è attivo il collegamento bus "Jonica Line" che ha come terminal Caulonia Marina. Gli orari di questi servizi coincidono con quelli di tutti i voli dellaeroporto.
                                     

3.1. Collegamenti In auto da nord area tirrenica

Napoli-Reggio Calabria - Raccordo autostradale 4, svincoli di: Arangea/Gallina e Ravagnese/Aeroporto.
                                     

3.2. Collegamenti In auto da sud area jonica

Reggio-Taranto - Raccordo autostradale 4, svincoli di: Ravagnese/Aeroporto, Malderiti/Aeroporto e Arangea/Gallina
                                     

3.3. Collegamenti Con Villa San Giovanni

è attivo un servizio "Volobus" che permette di arrivare dallaeroporto a Villa San Giovanni, in prossimità dei traghetti per la Sicilia. Il servizio in precedenza collegava laeroporto con la città di Messina che è ora servita dalla metromare con aliscafi, direttamente dallaeroporto.
                                     

3.4. Collegamenti Con la Locride e lArea Grecanica

è attivo il collegamento bus "Jonica Line" che ha come terminal Caulonia Marina. Gli orari di questi servizi coincidono con quelli di tutti i voli dellaeroporto.
                                     

3.5. Collegamenti Con Messina e la Sicilia

è attivo il collegamento bus gestito dallaeroporto che collega in pochi minuti laerostazione direttamente con il porto principale e viceversa, a sua volta collegato con Messina tramite corse di aliscafi molto frequenti durante la giornata.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...