Indietro

ⓘ Zerowatt




Zerowatt
                                     

ⓘ Zerowatt

Negli anni ottanta, lazienda lombarda conobbe un periodo di crisi, dovuto al calo degli utili che registrano un forte passivo, e nel 1984 fece ingresso nel suo capitale azionario la Candy, importante concorrente nel mercato delle lavatrici, acquisendone il 30%. Molti mesi più tardi la Candy della famiglia Fumagalli acquista lintero pacchetto azionario della Zerowatt, divenendone lassoluta proprietaria. Con la nuova proprietà i conti della Zerowatt migliorarono e nel 1985, dopo anni di utili in forte flessione, la società registrò un bilancio in attivo.

Con la costituzione della Candy Hoover Group negli anni novanta lazienda di Alzano Lombardo accrebbe la sua presenza nel mercato internazionale, incrementando le proprie esportazioni.

Nonostante la buona situazione finanziaria e commerciale dellazienda, nel 2001 Candy Hoover Group decide di chiudere lo stabilimento di Nese con i suoi 220 dipendenti e di trasferire la produzione di lavatrici a marchio Zerowatt negli stabilimenti di Brugherio MB e Santa Maria Hoè LC. Il motivo principale per cui il gruppo della famiglia Fumagalli ha deciso la chiusura dello stabilimento era la riduzione dei costi.

Nel 2002 viene costituita la Zerowatt Hoover S.p.A., sussidiaria della Candy Hoover Group. I prodotti a marchio Zerowatt sono distribuiti a tuttoggi sul mercato italiano e sudeuropeo.