Indietro

ⓘ Arco etneo




Arco etneo
                                     

ⓘ Arco etneo

L arco etneo è un vasto territorio metropolitano interregionale nato dalla progressiva saldatura delle armature urbane consolidate delle città di Reggio sul versante costiero calabrese e di Messina, Catania, Siracusa su quello siciliano. Questo complesso sistema territoriale urbano con sviluppo lineare lungo la costa si dispiega lungo due fronti marini, quello tirrenico da Milazzo a Lamezia Terme e quello ionico da Soverato a Siracusa. Larea ha una popolazione di oltre due milioni e quattrocentomila abitanti ed una vasta estensione territoriale di circa 3500 km² con unalta densità abitativa. Larea dispone di una buona rete di relazioni indotte, principalmente, dalla progressiva intermodalità catanese e dal porto di Gioia Tauro.

                                     

1. Infrastrutture

Su questo territorio, naturale piattaforma logistica verso il Mediterraneo, cerniera tra Sicilia e Calabria e area chiave del Corridoio 1 Berlino-Palermo, sorgono importanti strutture economiche-funzionali e infrastrutture di interesse nazionale e internazionale. Meritano menzione gli assi stradali rappresentati dalle autostrade Messina-Palermo, Messina-Catania-Siracusa, Reggio Calabria-Salerno-Napoli; gli importanti porti tra i quali:

  • il porto di Gioia Tauro, il più grande terminal per il transhipment del Mediterraneo,
  • il porto di Catania, scalo di tipo commerciale e di riferimento per lemergente area industriale catanese,
  • il porto di Villa San Giovanni, nodo ferroviario e commerciale per la Sicilia e per il traffico passeggeri nello stretto,
  • il porto di Milazzo, principale scalo per i collegamenti con le Isole Eolie e per il polo industriale del petrolchimico della città,
  • il porto di Vibo Valentia, principale scalo commerciale, industriale e da diporto del Tirreno meridionale a servizio della fascia centrale della Calabria;
  • in minor misura il porto di Reggio, collegato con i porti di: Messina, le Isole Eolie, Malta, Siracusa.
  • il porto di Augusta, importante riferimento per lo sviluppato polo petrolchimico siracusano e base della Marina Militare Italiana,
  • il porto di Messina, considerato la porta di accesso per la Sicilia, con funzioni commerciali, croceristiche e di servizio per passeggeri e polo industriale per la cantieristica da diporto,

Larea, inoltre, dispone di tre aeroporti di rango internazionale, tra i quali i primi due della seguente lista sono tra i primi 20 dItalia per traffico passeggeri:

  • Aeroporto di Lamezia Terme
  • Aeroporto di Catania
  • Aeroporto di Reggio

Il nodo ferroviario di Messina che si snoda lungo tutta la linea tirrenica e ionica siciliana, il nodo ferroviario di Reggio Calabria-Villa San Giovanni dal quale si diramano le linee ferrate da Reggio a Napoli sul versante tirrenico e la Reggio Calabria-Taranto su quello ionico.

                                     

2. Università e strutture turistiche

Nellintera zona sono presenti:

  • Il polo universitario di Siracusa, dipendente dallateneo catanese.
  • Tre sedi universitarie: Catania, Messina e Reggio Calabria

Notevoli anche le infrastrutture turistiche, principalmente sviluppate nelle rinomate località di Taormina e delle Isole Eolie. Discreta anche la dotazione di strutture per la pratica degli sport invernali nelle stazioni sciistiche di Gambarie e dellEtna.

Ricco e variegato risulta anche il patrimonio storico-architettonico dellintera area essendo le città di Reggio, Siracusa, Messina e Catania di antichissima fondazione.