Indietro

ⓘ DiDoRe




DiDoRe
                                     

ⓘ DiDoRe

DiDoRe è una sigla che significa Di ritti e Do veri di Re ciprocità dei conviventi" e viene riferita al disegno di legge presentato l8 ottobre 2008 sotto il Governo Berlusconi IV. La proposta, a firma dellallora ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta e dellallora ministro dellAttuazione del Programma Gianfranco Rotondi, riguardava la regolamentazione delle coppie di fatto in alternativa ai DICO, presentati dal governo precedente formato dalla coalizione di centro-sinistra, con lobbiettivo di tutelare parzialmente le unioni omosessuali, ma rimarcando delle forti differenze tra esse le unioni eterosessuali.

Nonostante lassenza di un qualunque costo economico da parte dello Stato e la sottoscrizione della proposta da parte di 80 deputati del PdL il più grande partito dellepoca, a causa del mancato consenso nella maggioranza di governo la proposta non riuscì mai a uscire dalla commissione parlamentare per affrontare la discussione e il voto delle camere.

                                     

1. Normativa

  • Art. 1. Esclusività della famiglia: 1. Ai sensi degli articoli 29 e 31 della Costituzione, il riconoscimento della famiglia deve intendersi unicamente indirizzato verso lunione tra due soggetti legati da vincolo matrimoniale. 2. Alla famiglia, intesa ai sensi del comma 1, sono indirizzate, in via esclusiva, le agevolazioni le provvidenze di natura economica e sociale previste dalle disposizioni vigenti che comportano oneri a carico della finanza pubblica.
  • Art. 2. Definizioni: 1. La presente legge disciplina i diritti individuali e i doveri di soggetti maggiorenni, conviventi stabilmente da almeno tre anni, fatto salvo quanto previsto dallarticolo 6, uniti da legami affettivi e di solidarietà ai fini di reciproca assistenza e solidarietà materiali e morali, non legati da rapporti di parentela né vincolati da precedenti matrimoni. 2. Per lindividuazione dellinizio della stabile convivenza trova applicazione larticolo 5, comma 1, del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 1989, n. 223.
  • Art. 6. Successione nel contratto di locazione: 1. In caso di risoluzione anticipata del contratto di locazione della comune residenza da parte del convivente conduttore, laltro convivente può succedergli nel contratto. In presenza di figli comuni, non si tiene conto del periodo di durata dalla convivenza prescritto ai sensi dellarticolo 2, comma 1.
  • Art. 4. Decisioni in materia di salute e per il caso di morte: 1. Ciascun convivente può designare laltro quale suo rappresentante con poteri pieni o limitati: a) in caso di malattia che comporta incapacità di intendere e di volere, per le decisioni in materia di salute; b) in caso di morte, per quanto riguarda la donazione di organi, le modalità di trattamento del corpo le celebrazioni funerarie. 2. La designazione di cui al comma 1 è effettuata in forma scritta e autografa oppure, in caso di impossibilità di redigerla, alla presenza di due testimoni.
  • Art. 7. Obbligo alimentare: 1. Nellipotesi di cui uno dei conviventi versi nelle condizioni previste dellarticolo 438, primo comma, del codice civile, laltro convivente è tenuto a prestare gli alimenti oltre la cessazione della convivenza, con precedenza sugli altri obbligati, per un periodo determinato in proporzione alla durata della convivenza medesima.
  • Art. 3. Assistenza in caso di malattia o di ricovero: 1. In caso di malattia o di ricovero del convivente, laltro convivente ha diritto di visitarlo e di accudirlo secondo le regole di organizzazione delle strutture ospedaliere o di assistenza pubbliche, private o convenzionate.
  • Art. 5. Diritto di abitazione: 1. In caso di morte di uno dei conviventi allaltro convivente è riconosciuto il diritto vitalizio di abitazione nella casa ove convivevano, se di proprietà del defunto: tale diritto cesserà in caso di matrimonio o dinizio di una nuova convivenza.
                                     
  • La Praça do Comércio in italiano: Piazza del Commercio è situata nella città di Lisbona, in Portogallo vicino al fiume Tago. La piazza è ancora comunemente
  • Drizzt Do Urden nome completo Drizzt Daermon N a shezbaernon è un personaggio immaginario creato da R.A. Salvatore le cui avventure si svolgono nell ambientazione
  • Il Palácio Hotel do Buçaco o Bussaco, secondo la vecchia ortografia è un ex - residenza reale, in seguito trasformata in hotel di lusso, della cittadina
  • Tell Me What We re Gonna Do Now lett. dimmi cosa faremo adesso è il secondo singolo ad essere estratto dal terzo album di Joss Stone, Introducing
  • rivisto la toccata e fuga in re minore contrariamente a quanto avvenuto, per esempio, con la passacaglia e tema fugato in do minore BWV 582 e che di essa
  • Do You Remember Rock n Roll Radio? è stato il secondo singolo estratto dall album End of the Century da parte della band punk Ramones. Si tratta di una
  • esempio Do maggiore: Do Re Mi Fa Sol La Si Do - e la relativa minore, La minore: La Si Do Re Mi Fa Sol La la scala melodica minore, Do Re Mi Fa Sol
  • do La o è segnata con una barra mentre talvolta la d è disegnata a memoria di una nota. La o barrata potrebbe essere il semidiminuito o meglio RE

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...