Indietro

ⓘ Mirin Dajo




Mirin Dajo
                                     

ⓘ Mirin Dajo

Arnold Gerrit Henske, meglio noto con lo pseudonimo di Mirin Dajo, è stato un fachiro olandese, che si esibiva principalmente in Olanda e in Svizzera. Divenne famoso per la capacità di trafiggere il proprio corpo con lame di spada e ingoiare vetro e altri oggetti acuminati, apparentemente senza sanguinare e senza provocarsi danni interni permanenti, cosa che suscitò persino linteresse della comunità medica dellepoca. Non fu mai dimostrato, infatti, che le sue performance fossero falsificate. Un articolo del "Time" del 23 giugno 1947 riportava che Dajo si era fatto trafiggere cuore e polmoni da una spada allospedale di Basilea, al fine di convincere i medici delle sue capacità, e che in tale circostanza si era recato nella sala per i raggi X camminando sulle proprie gambe, con la spada ancora conficcata nel petto.

Mirin Dajo non fornì mai una spiegazione scientifica o tecnica della sua apparente invulnerabilità, asserendo che era conseguenza della sua profonda fede in Dio. Sostenne anche di avere avuto esperienze paranormali fin da piccolo e di essere assistito dai suoi angeli custodi, con cui dialogava telepaticamente.

L11 maggio 1948 Dajo ingerì volontariamente un grande chiodo dacciaio. Il chiodo fu rimosso due giorni dopo, ma Dajo non si riprese mai. Rimase in uno stato di apparente trance per una decina di giorni, dopodiché venne dichiarato morto. Il medico legale che eseguì lautopsia dichiarò che il decesso era avvenuto per dissecazione aortica, ma questa diagnosi fu contestata da altri medici e dallassistente di Dajo.

                                     
  • Ervardo Fioravanti, pittore, incisore e disegnatore italiano 1996 Mirin Dajo 1948 Bert Whalley, calciatore e allenatore di calcio britannico

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...