Indietro

ⓘ Dea




Dea
                                     

ⓘ Dea

Una dea è una divinità femminile. Mentre esse sono state, sono e possono essere associate con la più ampia gamma di fenomeni caratteristici delle divinità maschili, compresa la guerra, la distruzione e la morte, nonché latto di Creazione, vengono più comunemente associate ad una simbologia di vita, guarigione e compassione, pertanto con la fertilità del terreno, la maternità e lamore.

In alcune religioni, una figura femminile sacra occupa un posto centrale nella preghiera e nella vera e propria adorazione. Il Shaktismo, ad esempio, è il culto della forza femminile che anima il mondo ed è una delle tre principali scuole settarie dellInduismo odierno. Nel buddhismo tibetano, il più alto avanzamento che chiunque può raggiungere è quello di diventare come i grandi "Buddha femminili" come "Arya Tārā", che sono rappresentati come esseri protettori supremi, senza paura e pieni di suprema compassione per tutti gli esseri senzienti.

Il primato costituito da una divinità femminile monoteistica o quasi monoteistica, la Grande Dea Madre, è unipotesi sostenuta da alcuni moderni studiosi del Matriarcato i quali la identificano come una versione femminile precedente o analogica al Dio maschile di Abramo, associato con lascesa storica del monoteismo nellarea del Mar Mediterraneo durante il periodo assiale.

La maggior parte delle moderne tradizioni di neopaganesimo onorano una o più divinità femminili. La Wicca ha un sistema "duo-teistico" di credenze, costituito da ununica Dea e da un solo dio i quali nella ierogamia giungono a rappresentare un tutto unitario. Allinterno del politeismo, tra cui il ricostruzionismo pagano, si onorano più dee e dei, solitamente intesi come esseri separati. Queste divinità possono far parte di un più vasto pantheon, o avere numi tetelari in regioni differenti. I "ricostruttori", come i loro antichi predecessori, onorano le divinità particolari dei loro paesi di origine.

                                     

1. Dea Terra e Grande Madre

Joseph Campbell ne Il potere del mito, un libro-intervista del 1988 realizzato con Bill Moyers, collega limmagine della Dea Terra o Grande Madre con la simbologia di fertilità e riproduzione. Per esempio, Campbell afferma che "ci sono stati sistemi di religione in cui la madre è il genitore primo, la fonte. Parliamo della Madre Terra. Ed in Egitto bisogna citare la Dea Nut, ossia "Madre celeste", che è rappresentata come la totalità della sfera celeste". Campbell continua affermando che la correlazione tra fertilità e la Dea ha trovato le sue radici nellagricoltura e con le società agricole:

Campbell sostiene anche che limmagine della Vergine Maria è stata derivata dallimmagine di Iside e del suo bambino Horus: "Il modello antico per la Madonna è Iside con Horus al suo seno".

                                     

2. Politeismo storico

Canaan

  • Le Dee della religione cananea includono Ba`alat Gebal Baalat, Astarte e Anat.

Altri

  • Il pantheon della mitologia inca include le figure divine femminili Pachamama, la Madre Terra suprema, Mama Quilla, una divinità lunare e Mama Ocllo, una divinità della fertilità.
                                     

2.1. Politeismo storico Egitto

Tra le divinità egizie Netjeret importanti igure femminili sono:

  • Le dee della Ogdoade di Ermopoli: Naunet, Amonet, Kuk e Hehu; originariamente appartenenti tutte ad un culto di Hathor.
  • Le dee della Enneade di Eliopoli: Tefnut, la Dea celeste Nut, Nefti ed infine Iside.
  • Le dee-sorelle Satet e Anuqet facenti parte della triade di Elefantina.
                                     

2.2. Politeismo storico Canaan

  • Le Dee della religione cananea includono Ba`alat Gebal Baalat, Astarte e Anat.
                                     

2.3. Politeismo storico Asia minore Anatolia

  • Latona o "Leto" è una figura divina materna originaria della Licia. Era anche la dea principale della capitale della regione e venerata nel santuario denominato Letoon.
  • Arinniti è la dea solare della mitologia ittita. Divenne la patrona della monarchia ittita.
  • Hebat è la Dea Madre del pantheon ittita e moglie del dio supremo del cielo, Teshub. Lei era lorigine anche del culto della Dea presente tra gli hurriti.
  • Cibele: Il suo nome era "Kubaba" tra gli ittiti, ma è stato cambiato con quello di Cibele in Frigia e di qui trasposta nella cultura romana. La sua influenza può essere veduta anche sulla Artemide greca come la "Signora della città di Efeso".
                                     

2.4. Politeismo storico Tradizione preislamica

Nella Mecca della tradizione pre-islamica le dee Uzza, Manat e Allat erano conosciute come "le figlie di Dio". Uzza era adorato dai Nabatei, che la equiparavno con le dee greco-romane Afrodite, Urania, Venere e Caelestis. Ognuna delle tre dee aveva un santuario separata nei pressi della Mecca.

                                     

2.5. Politeismo storico Indo-iranici

Ushas è la dea principale del Rgveda. Prithivi, la Terra, appare anchessa come una dea. I fiumi stessi sono divinizzati come dee. Agneya o Aagneya è la dea indù figlia di Agni, il dio del Fuoco. Varuna in forme femminili è la dea indù dellacqua. Bhoomi, Janani, Buvana e Prithvi sono nomi della dea indù della Terra.

                                     

2.6. Politeismo storico Greco-romani

  • Brizo è una dea protettrice dei marinai.
  • Armònia è la dea della concordia.
  • Nike è la dea della vittoria in battaglia. Lei è prevalentemente raffigurata assieme o vicino Zeus, Atena e talvolta Ares.
  • Artemide è la dea del deserto, degli animali selvatici, della verginità, del parto e della caccia.
  • Cibele è la dea della natura.
  • Allinterno dei culti di iniziazione dei Misteri Eleusini venivano venerate Persefone, Demetra e Baubo.
  • Dione è una delle prime dee ctonie della profezia.
  • Selene è la dea-Luna.
  • Chione è una dea della neve.
  • Iris è la dea dellarcobaleno.
  • Gea o "Gaia" è la primordiale dea della Terra. La maggior parte degli altri Déi discendono da lei.
  • Eris è la dea del caos.
  • Ebe è la dea della giovinezza, figlia di Zeus e di Era
  • Ecate è la dea della stregoneria, degli incroci stradali e della magia. Spesso considerata anche come una dea ctonia o lunare. Lei è sia raffigurata come una singola divinità che come Dea triplice.
  • Era è la dea della famiglia e del matrimonio. Lei è la moglie di Zeus e la regina dellOlimpo. Madre di Ares.
  • Afrodite è la dea dellamore e della bellezza.
  • Atena è la dea dellartigianato, della strategia militare, della saggezza e della guerra. Atena è una dea vergine.
  • Britomarti è una dea cretese, compagna di caccia di Artemide.


                                     

2.7. Politeismo storico Aztechi

  • Coyolxauhqui è una dea guerriera associata con la luna
  • Divinità femminili della Terra includono Cihuacoatl Signora del parto e la mortalità materna, Coatlicue dea terrena patrona dellutero, Tlazolteotl dea della sporcizia e della depurazione.
  • Itzpapalotl è una divinità dal ruolo mostruoso abbinata al Tamoanchan un regno del paradiso
  • Chalchiuhtlicue è la dea delle acque
  • Xochiquetzal è la dea della fertilità, della bellezza e del fascino sessuale femminile.
  • Mictecacihuatl è la regina di Mictlan gli inferi
                                     

2.8. Politeismo storico Altri

  • Il pantheon della mitologia inca include le figure divine femminili Pachamama, la Madre Terra suprema, Mama Quilla, una divinità lunare e Mama Ocllo, una divinità della fertilità.
                                     

3. Folclore e Animismo

Religione popolare cinese

  • La Dea dei Mari "Mazu" è colei che protegge pescatori e marinai, molto venerata nelle zone costiere del sud-est della Cina e nelle zone limitrofe nel Sudest asiatico.
  • Xi Wangmu è la "Regina Madre dOccidente"

Shintoismo

  • La dea Amaterasu è il capo fra gli Dei dello shintoismo, mentre ci sono altre importanti divinità femminili come Ama-no-Uzume, Inari e Konohanasakuya-hime.
                                     

4. Religioni abramitiche

Ebraismo

Le seguenti figure divine femminili, solitamente in forma di demone, sono citate in importanti testi ebraici: Agrat Bat Mahlat, Anat, Asherah, Ashima, Astarte, Eisheth e Lilith.

                                     

5. Femminismo e Neopaganesimo

Sacro femminile

Il termine "sacro femminile" è stato coniato nel 1970, con le opere di divulgazione di stampo New Age e rivolta principalmente alla Shakti indù. È stato inoltre reso popolare nel corso del 1990 da Andrew Harvey ed altri, per entrare infine nella cultura popolare di massa nel 2003 con il bestseller di Dan Brown intitolato Il codice da Vinci.

Wicca

Nella Wicca "la Dea" è una divinità di primaria importanza, insieme al suo consorte il Dio Cornuto. Allinterno di molte forme di Wicca la Dea ha finito per essere considerata come una divinità universale, più in linea con la sua descrizione nellIncarico della Dea, un testo chiave della "religione della Natura" Wiccan.