Indietro

ⓘ Battaglia di Lüshunkou




Battaglia di Lüshunkou
                                     

ⓘ Battaglia di Lüshunkou

La battaglia di Lüshunkou fu uno scontro militare combattuto il 21 novembre 1894 tra le truppe dellImpero Giapponese e lesercito dellImpero Cinese nellambito della prima guerra sino-giapponese

                                     

1. Antefatti

Dopo la sconfitta nella battaglia del fiume Yalu e in altri scontri di minore importanza nella penisola del Liaodong le truppe cinesi dellesercito Beiyang si ritirarono nella città di Lüshunkou chiamata anche Port Arthur, ritenuta imprendibile grazie alle fortificazioni e allartiglieria.

                                     

2. Svolgimento

Una parte della seconda armata dellEsercito Imperiale Giapponese guidata dal maresciallo di campo Ōyama Iwao sbarcò a Pi-tse-wo il 24 ottobre 1894. Le forze giapponesi avanzarono rapidamente catturando la città di Kinchow moderna Jinxian, Laioning il 6 novembre e la città portuale di Dalian il 7 novembre.

Lassalto a Lüshunkou iniziò dopo la mezzanotte del 21 novembre. I giapponesi assaltarono la fortezza nonostante i bombardamenti pesanti a cui furono sottoposti. Le fortificazione sulla costa riuscirono a resistere per diverse ore, ma alle 17:00 una cadde in mano ai giapponesi. Durante la notte del 22 novembre i cinesi disertarono abbandonando le loro postazioni e lasciando in mano al nemico 57 pezzi dartiglieria di grosso calibro e 163 di piccolo calibro.

Appena entrati in città i giapponesi furono bersagliati dai colpi di alcuni soldati cinesi che si erano nascosti nelle case vestiti da civili. I giapponesi iniziarono una caccia al nemico casa per casa, uccidendo anche molti civili che opponevano resistenza.

                                     

3. Eventi posteriori

La presenza di giornalisti occidentali a Lüshunkou fece sì che la notizia del massacro della popolazione divenne noto nei giornali occidentali, alcuni giustificarono questo massacro come la risposta al trattamento che i cinesi avevano riservato ai giapponesi prigionieri di guerra a Pyongyang ma limmagine del Giappone ne uscì comunque gravemente danneggiata a livello internazionale.