Indietro

ⓘ Valerij Viktorovič Želobinskij




                                     

ⓘ Valerij Viktorovič Želobinskij

Valerij Viktorovič Želobinskij, noto anche con la traslitterazione di Valery Zhelobinsky, talvolta trascritto anche come Zhelobinski o Valarie Jelobinsky, è stato un compositore e pianista russo.

                                     

1. Biografia

Želobinskij studiò musica prima a Tambov e poi, dal 1928 al 1932 presso il Conservatorio di Leningrado con Vladimir Ščerbatov. Si è esibito per tutta lUnione Sovietica come solista. Tornò a Tambov nel 1942 per insegnare al Collegio musicale. Fu stato presidente dellUnione dei Compositori.

Nonostante la sua breve carriera, la produzione di Želobinskij è stata notevole. Le sue quattro opere, tra cui Kamarinskij Mužik Il contadino di Kamarino prodotto a Leningrado nel 1933 e Mat Madre 1938, basato sul romanzo di Maksim Gorkij, sono state ben accolte. Egli ha anche scritto musica per orchestra tra cui sei sinfonie, e tre concerti per pianoforte e orchestra.

Il suo poema romantico per violino e orchestra fu eseguito per la prima volta a Leningrado, insieme alla prima rappresentazione della sesta sinfonia di Šostakovič, nel novembre 1939.

Dalle sue numerose opere per pianoforte, i sei brevi studi furono eseguiti negli USA da Vladimir Horowitz e là pubblicati nel 1946. Due di questi studi furono incisi da Oscar Levant.

Šostakovič ebbe molta considerazione di Želobinskij, e ha sostenuto, in una lettera del 1951 indirizzata a Chukali, segretario dellUnione dei Compositori Sovietica, che avrebbe dovuto essere incluso in un elenco proposto di 100 compositori russi, sottolineando che a causa della prematura morte egli non ha mai potuto raggiungere il picco massimo del suo talento compositivo.

                                     

2. Opere

Orchestra

  • Concerto per pianoforte e orchestra 1933 - 1939
  • 6 Sinfonie 1930-1946
  • Sinfonietta 1934
  • Poema romantico per violino e orchestra 1934

Opera

  • Mat, Madre Teatro Bolšoj di Mosca, 1939
  • Komarinskij mužik "Il contadino di Kamarino" teatro opera Malyj di Leningrado, 1933
  • Imeniny "Lonomastico" 1935

Operetta

  • Poslednij bal, "Ultima sfera" Leningrado, 1939
  • Pod stekljannym kolpakom "Sotto la campana di vetro" Leningrado, 1932

Romanze

  • Romanze, su poesie di Michail Lermontov e di Anna Achmatova

Musica per produzioni drammatiche

  • Dvenadcataja noč, "La dodicesima notte" Leningrado
  • Lev Guryč Siničkin Leningrado
  • Siren-čeremucha, Il ciliegio di Lilac Ivanovo

Musica per balletto

  • Il 10 febbraio 1940 ha musicato per il Bolšoj lo spettacolo di Aleksandr Gorskij Don Chisciotte restaurato dal coreografo Rostislav Zacharov.