Indietro

ⓘ Marmaduke Pattle




Marmaduke Pattle
                                     

ⓘ Marmaduke Pattle

Il 20 aprile, Pattle guidò gli ultimi caccia britannici in condizione di volare 12 Hawker Hurricane su Atene, per intercettare un pesante raid tedesco, a quanto si dice, nonostante avesse la febbre alta 39˚C. La formazione fu attaccata da caccia dellAsse in quella che viene ricordata dai britannici come la battaglia di Atene. Il Flight/Lieutenant Roald Dahl dichiarò che cinque Hurricane furono abbattuti e che quattro piloti restarono uccisi: uno di questi era, appunto, Pattle. Pattle fu visto abbattere due Messerschmitt Bf 110 e forse anche un Bf 109, ma, mentre accorreva in aiuto di un altro Hurricane, pilotato da uno dei suoi piloti flight lieutenant William Joseph Woods, che era stato attaccato da un Bf 110, venne colpito dal fuoco di due altri Bf 110 del Zerstörergeschwader ZG 26, e precipitò sulla Baia di Eleusi, a circa otto chilometri a sud-est di Atene, restando ucciso.

Ad abbattere Pattle furono lo Staffelkapitän Hauptmann Theodor Rossiwall o l Oberleutnant Sophus Baagoe ai quali vennero accreditate due vittorie aeree contro Hurricane, rispettivamente la numero 12 e la 14. L’ Oberleutnant Baagoe, tuttavia, sarebbe stato ucciso in azione meno di un mese dopo, il 14 maggio 1941. Non si è potuto accertare chi dei due abbatté Pattle. In questa battaglia perse la vita anche un altro asso del No. 80 Squadron, il Flight/Lieutenant W.J. "Timber" Woods, accreditato, al momento del suo abbattimento, di 6.5 vittorie individuali.

Pattle è commemorato nellEl Alamein Memorial a El Alamein, in Egitto, insieme ad altri 3.000 altri aviatori del Commonwealth che persero la vita nel Middle East durante la seconda guerra mondiale, e che non hanno mai avuto una sepoltura.

                                     

1. Abbattimenti non confermati

Almeno 14 vittorie aeree di Pattle non sono confermate, una percentuale elevata, ma non distante da quella di altri assi della RAF, come George Beurling. In particolare, non trovano riscontro nei registri della Regia Aeronautica gli abbattimenti di tre C.R.42, quattro G.50 e due S.M.79. Non confermati dai registri della Luftwaffe gli abbattimenti di due Ju 88, due Bf 109 e un Bf 110. Inoltre, in diverse occasioni, lui e gli altri piloti delle sue unità, rivendicarono un numero di abbattimenti assai più elevato di quelli effettivamenti subiti dalle forze aeree italiana e tedesca, rendendo estremamente difficoltosa lattribuzione delle singole vittorie aeree. Ma le sue eccezionali qualità di pilota e combattente non sono certo, per questo, sminuite.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...