Indietro

ⓘ Concistori di papa Paolo VI




Concistori di papa Paolo VI
                                     

ⓘ Concistori di papa Paolo VI

I concistori presieduti da papa Paolo VI sono stati 6, con la creazione di 143 cardinali, provenienti da 52 nazioni; tra essi figurano i suoi tre immediati successori al soglio di Pietro, papa Giovanni Paolo I, papa Giovanni Paolo II e papa Benedetto XVI.

Attualmente, dei cardinali creati da Paolo VI, è vivente solo il papa emerito Benedetto XVI.

                                     

1. 22 febbraio 1965

Il 22 febbraio 1965, durante il suo primo concistoro, papa Paolo VI creò ventisette cardinali. La distinzione tra cardinali elettori e non elettori non era ancora entrata in vigore, essendo stata stabilita dallo stesso papa Paolo VI nel 1970. I ventisette nuovi porporati furono:

  • Léon-Etienne Duval, arcivescovo metropolita di Algeri Algeria; creato cardinale presbitero di Santa Balbina; deceduto il 30 maggio 1996;
  • Cesare Zerba, arcivescovo titolare di Colossi, segretario della Congregazione per la Disciplina dei Sacramenti; creato cardinale presbitero pro illa vice di Nostra Signora del Sacro Cuore; deceduto l11 luglio 1973;
  • Charles Journet, arcivescovo titolo personale titolare di Forno Minore; creato cardinale diacono di Santa Maria in Portico Campitelli; deceduto il 15 aprile 1975;
  • Agnelo Rossi, arcivescovo metropolita di San Paolo Brasile; creato cardinale presbitero della Gran Madre di Dio; deceduto il 21 maggio 1995;
  • Owen McCann, arcivescovo metrolita di Città del Capo Sudafrica; creato cardinale presbitero di Santa Prassede; deceduto il 26 marzo 1994;
  • Federico Callori di Vignale, arcivescovo titolo personale titolare di Maiuca, maestro di camera della Corte Pontificia; cardinale diacono di San Giovanni Bosco in via Tuscolana; deceduto il 10 agosto 1971;
  • Paul Pierre Méouchi, patriarca di Antiochia dei Maroniti Libano; creato cardinale vescovo del medesimo titolo patriarcale; deceduto l11 gennaio 1975;
  • Josyp Slipyj, arcivescovo maggiore di Leopoli degli Ucraini URSS; creato cardinale presbitero di SantAtanasio; deceduto il 7 settembre 1984;
  • William John Conway, arcivescovo metropolita di Armagh Irlanda; creato cardinale presbitero di San Patrizio; deceduto il 17 aprile 1977;
  • Lawrence Joseph Shehan, arcivescovo metropolita di Baltimora Stati Uniti; creato cardinale presbitero di San Clemente; deceduto il 26 agosto 1984;
  • Maximos IV Saigh, M.S.P., patriarca di Antiochia dei Melchiti Siria; creato cardinale vescovo del medesimo titolo patriarcale; deceduto il 5 novembre 1967;
  • Maurice Roy, arcivescovo metropolita di Québec Canada; creato cardinale presbitero di Nostra Signora del Santissimo Sacramento e Santi Martiri Canadesi; deceduto il 24 ottobre 1985;
  • Josef Beran, arcivescovo metropolita di Praga Cecoslovacchia; creato cardinale presbitero di Santa Croce in Via Flaminia; deceduto il 17 maggio 1969;
  • Stephanos I Sidarouss, C.M., patriarca di Alessandria dei Copti Egitto; creato cardinale vescovo del medesimo titolo patriarcale; deceduto il 23 agosto 1987;
  • Paul Zoungrana, M. Afr., arcivescovo metropolita di Ouagadougou Alto Volta; creato cardinale presbitero di San Camillo de Lellis agli Orti Sallustiani; deceduto il 4 giugno 2000;
  • Lorenz Jäger, arcivescovo metropolita di Paderborn Rep. Federale Tedesca; creato cardinale presbitero di San Leone I; deceduto il 1º aprile 1975;
  • Thomas Benjamin Cooray, O.M.I., arcivescovo metropolita di Colombo Ceylon; creato cardinale presbitero dei Santi Nereo e Achilleo; deceduto il 29 ottobre 1988;
  • Ermenegildo Florit, arcivescovo metropolita di Firenze Italia; creato cardinale presbitero della Regina Apostolorum; deceduto l8 dicembre 1985;
  • Ángel Herrera Oria, vescovo di Malaga Spagna; creato cardinale presbitero del Sacro Cuore di Maria; deceduto il 28 luglio 1968;
  • Joseph-Léon Cardijn, arcivescovo titolo personale titolare di Tusuro, fondatore della Gioventù Operaia Cristiana; creato cardinale diacono di San Michele Arcangelo; deceduto il 25 luglio 1967;
  • Franjo Šeper, arcivescovo metropolita di Zagabria Jugoslavia; creato cardinale presbitero dei Santi Pietro e Paolo a Via Ostiense; deceduto il 30 dicembre 1981;
  • Joseph-Marie-Eugène Martin, arcivescovo metropolita di Rouen Francia; creato cardinale presbitero di Santa Teresa al Corso dItalia; deceduto il 21 gennaio 1976;
  • Enrico Dante, arcivescovo titolo personale titolare di Carpasia, segretario della Congregazione dei Riti; creato cardinale presbitero di SantAgata dei Goti pro illa vice; deceduto il 24 aprile 1967;
  • John Carmel Heenan, arcivescovo metropolita di Westminster Inghilterra; creato cardinale presbitero di San Silvestro in Capite; deceduto il 7 novembre 1975;
  • Giovanni Colombo, arcivescovo metropolita di Milano Italia; creato cardinale presbitero dei Santi Silvestro e Martino ai Monti; deceduto il 20 maggio 1992;
  • Jean-Marie Villot, arcivescovo metropolita di Lione Francia; creato cardinale presbitero della Santissima Trinità al Monte Pincio; deceduto il 9 marzo 1979;
  • Giulio Bevilacqua, C.Orat., arcivescovo titolo personale titolare di Gaudiaba; creato cardinale diacono di San Girolamo della Carità; deceduto il 6 maggio 1965.
                                     

2. 26 giugno 1967

Il 26 giugno 1967, durante il suo secondo concistoro, papa Paolo VI creò ventisette cardinali, tra cui il futuro pontefice Giovanni Paolo II:

  • Michele Pellegrino, arcivescovo metropolita di Torino Italia; creato cardinale presbitero pro illa vice del Santissimo Nome di Gesù; deceduto il 10 ottobre 1986;
  • Dino Staffa, arcivescovo titolare di Cesarea di Palestina, pro-prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica; creato cardinale presbitero pro illa vice del Sacro Cuore di Cristo Re; deceduto il 7 agosto 1977;
  • Gabriel-Marie Garrone, arcivescovo titolo personale titolare di Torri di Numidia, pro-prefetto della S.C. per leducazione cattolica; creato cardinale presbitero di Santa Sabina; deceduto il 15 gennaio 1994
  • Francis John Brennan, arcivescovo titolo personale titolare di Tubune di Mauritania, decano della Sacra Romana Rota; creato cardinale diacono di SantEustachio; deceduto il 2 luglio 1968;
  • Angelo DellAcqua, O.Ss.C.A., arcivescovo titolare di Calcedonia, sostituto della Segreteria di Stato; creato cardinale presbitero dei Santi Ambrogio e Carlo; deceduto il 27 agosto 1972;
  • John Patrick Cody, arcivescovo metropolita di Chicago Stati Uniti; creato cardinale presbitero di Santa Cecilia; deceduto il 25 aprile 1982;
  • Pierre Marie Joseph Veuillot, arcivescovo metropolita di Parigi Francia; creato cardinale presbitero di San Luigi dei Francesi; deceduto il 14 febbraio 1968;
  • Giuseppe Beltrami, arcivescovo titolare di Damasco, nunzio apostolico nei Paesi Bassi; creato cardinale presbitero pro illa vice di Santa Maria Liberatrice a Monte Testaccio; deceduto il 13 dicembre 1973;
  • Alfred Bengsch, arcivescovo-vescovo di Berlino Rep. Federale Tedesca; creato cardinale presbitero pro illa vice di San Filippo Neri in Eurosia; deceduto il 13 dicembre 1979;
  • Carlo Grano, arcivescovo titolare di Tessalonica, nunzio apostolico in Italia; creato cardinale presbitero di San Marcello; deceduto il 2 aprile 1976;
  • Antonio Samorè, arcivescovo titolare di Tirnovo, segretario della S.C. per gli Affari Ecclesiastici Straordinari; cardinale presbitero di Santa Maria sopra Minerva; deceduto il 3 febbraio 1983;
  • s. Karol Wojtyła, arcivescovo metropolita di Cracovia Polonia; creato cardinale presbitero pro illa vice di San Cesareo in Palatio; poi eletto papa con il nome di Giovanni Paolo II il 16 ottobre 1978; deceduto il 2 aprile 2005; beatificato il 1º maggio 2011; canonizzato il 27 aprile 2014;
  • Francesco Carpino, arcivescovo metropolita di Palermo; creato cardinale presbitero pro illa vice di Santa Maria Ausiliatrice in via Tuscolana; deceduto il 5 ottobre 1993;
  • Alexandre-Charles-Albert-Joseph Renard, arcivescovo metropolita di Lione Francia; creato cardinale presbitero pro illa vice di San Francesco di Paola ai Monti; deceduto l8 ottobre 1983;
  • Benno Walter Gut, O.S.B.; arcivescovo titolo personale titolare di Tuccabora, abate generale del suo Ordine; creato cardinale diacono di San Giorgio in Velabro; deceduto l8 dicembre 1970.
  • Pericle Felici, arcivescovo titolare di Samosata, presidente della Pontificia Commissione per la Revisione del Codice Canonico; creato cardinale diacono di SantApollinare alle Terme Neroniane-Alessandrine; deceduto il 22 marzo 1982;
  • José Clemente Maurer, C.SS.R., arcivescovo metropolita di Sucre Bolivia; creato cardinale presbitero del Santissimo Redentore e SantAlfonso in via Merulana; deceduto il 27 giugno 1990;
  • Egidio Vagnozzi, arcivescovo titolare di Mira, delegato apostolico negli Stati Uniti dAmerica; creato cardinale diacono di San Giuseppe in Via Trionfale; deceduto il 26 dicembre 1980;
  • Patrick Aloysius OBoyle, arcivescovo metropolita di Washington Stati Uniti; creato cardinale presbitero pro illa vice di San Nicola in Carcere; deceduto il 10 agosto 1987;
  • Alfredo Pacini, arcivescovo titolare di Germia, nunzio apostolico in Svizzera; creato cardinale presbitero pro illa vice dei Santi Angeli Custodi a Città Giardino; deceduto il 23 dicembre 1967;
  • Corrado Ursi, arcivescovo metropolita di Napoli Italia; creato cardinale presbitero di San Callisto; deceduto il 29 agosto 2003;
  • Pietro Parente, arcivescovo titolare di Tolemaide di Tebaide, segretario della S.C. per la Dottrina della Fede; cardinale presbitero di San Lorenzo in Lucina; deceduto il 29 dicembre 1986;
  • Maximilien de Fürstenberg, arcivescovo titolo personale titolare di Palto, nunzio apostolico in Portogallo; creato cardinale presbitero pro illa vice del Sacro Cuore di Gesù a Castro Pretorio; deceduto il 22 settembre 1988;
  • Justinus Darmojuwono, arcivescovo metropolita di Semarang Indonesia; creato cardinale presbitero pro illa vice dei Santissimi Nomi di Gesù e Maria in Via Lata; deceduto il 3 febbraio 1994;
  • Nicolás Fasolino, arcivescovo metropolita di Santa Fe de la Vera Cruz Argentina; creato cardinale presbitero della Beata Vergine Maria Addolorata a Piazza Buenos Aires; deceduto il 13 agosto 1969;
  • John Joseph Krol, arcivescovo metropolita di Philadelphia Stati Uniti; creato cardinale presbitero pro illa vice di Santa Maria della Mercede e SantAdriano a Villa Albani; deceduto il 3 marzo 1996;
  • Antonio Riberi, arcivescovo titolare di Dara, nunzio apostolico in Spagna; creato cardinale presbitero pro illa vice di San Girolamo della Carità; deceduto il 16 dicembre 1967;
                                     

3. 28 aprile 1969

Il 28 aprile 1969, durante il suo terzo concistoro, papa Paolo VI creò trentaquattro cardinali, di cui uno riservato in pectore, Štěpán Trochta.

Il Papa voleva creare cardinale un altro presule, Iuliu Hossu, eparca di Cluj-Gherla dei Rumeni Romania; dopo essere stato riservato in pectore in questo concistoro, questi però morì prima di poter essere pubblicato, il 28 maggio 1970; ciò nonostante, Paolo VI decise comunque di procedere alla sua pubblicazione postuma nel successivo concistoro del 5 marzo 1973.

  • Pablo Muñoz Vega, S.J., arcivescovo metropolita di Quito Ecuador; creato cardinale presbitero di San Roberto Bellarmino; deceduto il 3 giugno 1994;
  • George Bernard Flahiff, C.S.B., arcivescovo di Winnipeg Canada; creato cardinale presbitero di Santa Maria della Salute a Primavalle; deceduto il 22 agosto 1989;
  • Julio Rosales y Ras, arcivescovo metropolita di Cebu Filippine; creato cardinale presbitero del Sacro Cuore di Gesù agonizzante a Vitinia; deceduto il 2 giugno 1983;
  • Alfredo Vicente Scherer, arcivescovo metropolita di Porto Alegre Brasile; creato cardinale presbitero di Nostra Signora de La Salette; deceduto il 9 marzo 1996;
  • Joseph Parecattil, arcivescovo maggiore di Ernakulam-Angamaly dei Siro-Malabaresi India; cardinale presbitero di Santa Maria "Regina Pacis" a Monte Verde; morto il 20 febbraio 1987;
  • Paul Yü Pin, arcivescovo metropolita di Nanchino Rep. Popolare Cinese; creato cardinale presbitero di Gesù Divin Lavoratore; deceduto il 16 agosto 1978;
  • Sebastiano Baggio, arcivescovo titolare di Efeso, nunzio apostolico in Brasile; creato cardinale diacono dei Santi Angeli Custodi a Città Giardino; deceduto il 21 marzo 1993;
  • Sergio Guerri, arcivescovo titolo personale titolare di Trevi, pro-presidente della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano; creato cardinale diacono del Santissimo Nome di Maria al Foro Traiano; deceduto il 15 marzo 1992;
  • Joseph-Albert Malula, arcivescovo metropolita di Kinshasa Zaire; creato cardinale presbitero dei Santi Protomartiri a Via Aurelia Antica; deceduto il 14 giugno 1989;
  • Giacomo Violardo, arcivescovo titolo personale titolare di Satafi, segretario della S.C. per la Disciplina dei Sacramenti; creato cardinale diacono di SantEustachio; deceduto il 17 marzo 1978;
  • John Joseph Wright, vescovo emerito di Pittsburgh, prefetto della S.C. per il Clero; creato cardinale presbitero di Gesù Divin Maestro alla Pineta Sacchetti; deceduto il 10 agosto 1979;
  • Eugênio de Araújo Sales, arcivescovo metropolita di San Salvador di Bahia Brasile; creato cardinale presbitero di San Gregorio VII; deceduto il 9 luglio 2012;
  • Antonio Poma, arcivescovo metropolita di Bologna Italia; creato cardinale presbitero di San Luca a Via Prenestina; deceduto il 24 settembre 1985;
  • Terence James Cooke, arcivescovo metropolita di New York Stati Uniti; creato cardinale presbitero dei Santi Giovanni e Paolo; deceduto il 6 ottobre 1983;
  • Giuseppe Paupini, arcivescovo titolare di Sebastopoli di Abasgia, nunzio apostolico in Colombia; creato cardinale diacono di Ognissanti in Via Appia Nuova; deceduto il 18 luglio 1992;
  • Joseph Höffner, arcivescovo metropolita di Colonia Germania; creato cardinale presbitero di SantAndrea della Valle; deceduto il 16 ottobre 1987;
  • Paolo Bertoli, arcivescovo titolare di Nicomedia, nunzio apostolico in Francia; creato cardinale diacono di San Girolamo della Carità; deceduto l8 novembre 2001;
  • Jean-Guenolé-Marie Daniélou, S.J., arcivescovo titolo personale titolare di Taormina, ufficiale della Curia Romana; creato cardinale diacono di San Saba; deceduto il 20 maggio 1974;
  • Stephen Kim Sou-hwan, arcivescovo metropolita di Seul Corea del Sud; creato cardinale presbitero di San Felice da Cantalice a Centocelle; deceduto il 16 febbraio 2009;
  • Vicente Enrique y Tarancón, arcivescovo metropolita di Toledo Spagna; creato cardinale presbitero di San Giovanni Crisostomo a Monte Sacro Alto; deceduto il 28 novembre 1994;
  • Mario Casariego y Acevedo, C.R.S., arcivescovo metropolita di Santiago di Guatemala Guatemala; creato cardinale presbitero pro illa vice di Santa Maria in Aquiro; deceduto il 15 giugno 1983;
  • John Francis Dearden, arcivescovo metropolita di Detroit Stati Uniti; creato cardinale presbitero di San Pio X alla Balduina; deceduto il 1º agosto 1988;
  • Miguel Darío Miranda y Gómez, arcivescovo metropolita di Città del Messico Messico; creato cardinale presbitero di Nostra Signora di Guadalupe a Monte Mario; deceduto il 15 marzo 1986;
  • Jérôme Louis Rakotomalala, arcivescovo metropolita di Antananarivo Madagascar; creato cardinale presbitero di Santa Maria Consolatrice al Tiburtino; deceduto il 1º novembre 1975;
  • John Joseph Carberry, arcivescovo metropolita di Saint Louis Stati Uniti; creato cardinale presbitero di San Giovanni Battista de Rossi; deceduto il 17 giugno 1998;
  • Arturo Tabera Araoz, C.M.F., arcivescovo metropolita di Pamplona e Tudela Spagna; creato cardinale presbitero di San Pietro in Montorio; deceduto il 13 giugno 1975;
  • Gordon Joseph Gray, arcivescovo metropolita di Saint Andrews ed Edimburgo Scozia; creato cardinale presbitero di Santa Chiara a Vigna Clara; deceduto il 19 luglio 1993;
  • Mario Nasalli Rocca di Corneliano, arcivescovo titolo personale titolare di Anzio, prefetto della Casa Pontificia; creato cardinale diacono di San Giovanni Battista Decollato; deceduto il 9 novembre 1988;
  • Paul Joseph Marie Gouyon, arcivescovo metropolita di Rennes Francia; creato cardinale presbitero della Natività di Nostro Signore Gesù Cristo a Via Gallia; deceduto il 26 settembre 2000;
  • François Marty, arcivescovo metropolita di Parigi Francia; creato cardinale presbitero di San Luigi dei Francesi; deceduto il 16 febbraio 1994;
  • Peter Thomas McKeefry, arcivescovo metropolita di Wellington Nuova Zelanda; creato cardinale presbitero dellImmacolata al Tiburtino; deceduto il 18 novembre 1973;
  • Štěpán Trochta, S.D.B., vescovo di Litoměřice Cecoslovacchia; creato cardinale presbitero di San Giovanni Bosco in Via Tuscolana riservato in pectore, pubblicato nel successivo concistoro del 5 marzo 1973; deceduto il 6 aprile 1974.
  • Johannes Willebrands, vescovo titolare di Mauriana, presidente del Segretariato per lunità dei cristiani; creato cardinale diacono dei Santi Cosma e Damiano; deceduto il 2 agosto 2006;
  • Silvio Oddi, arcivescovo titolare di Mesembria, nunzio apostolico in Belgio; creato cardinale diacono di SantAgata dei Goti; deceduto il 29 giugno 2001;


                                     

4. 5 marzo 1973

Il 5 marzo 1973, nel suo quarto concistoro, papa Paolo VI creò trenta cardinali, il primo dei quali, sarebbe stato il suo immediato successore sulla Cattedra di Pietro, col nome di Giovanni Paolo I.

  • António Ribeiro, patriarca di Lisbona Portogallo; creato cardinale presbitero di SantAntonio da Padova in Via Merulana; deceduto il 24 marzo 1998;
  • Salvatore Pappalardo, arcivescovo metropolita di Palermo Italia; creato cardinale presbitero pro hac vice di Santa Maria Odigitria dei Siciliani; deceduto il 10 dicembre 2006;
  • Pio Taofinuu, S.M., vescovo di Apia Samoa; creato cardinale presbitero di SantOnofrio; deceduto il 19 gennaio 2006.
  • Hermann Volk, vescovo di Magonza Rep. Federale Tedesca; creato cardinale presbitero dei Santi Fabiano e Venanzio a Villa Fiorelli; deceduto il 1º luglio 1988;
  • Sergio Pignedoli, arcivescovo titolare di Iconio, segretario della Congregazione per lEvangelizzazione dei Popoli; creato cardinale diacono di San Giorgio in Velabro; deceduto il 15 giugno 1980;
  • Narciso Jubany Arnau, arcivescovo metropolita di Barcellona Spagna; creato cardinale presbitero di San Lorenzo in Damaso; deceduto il 26 dicembre 1996;
  • James Darcy Freeman, arcivescovo metropolita di Sydney Australia; creato cardinale presbitero di Santa Maria "Regina Pacis" in Ostia mare; deceduto il 16 marzo 1991;
  • Bolesław Kominek, arcivescovo metropolita di Breslavia Polonia; creato cardinale presbitero di Santa Croce in Via Flaminia; deceduto il 10 marzo 1974;
  • Luis Aponte Martínez, arcivescovo metropolita di San Juan Porto Rico; creato cardinale presbitero di Santa Maria Madre della Provvidenza a Monte Verde; deceduto il 10 aprile 2012;
  • Luigi Raimondi, arcivescovo titolare di Tarso, delegato apostolico negli Stati Uniti dAmerica; creato cardinale diacono dei Santi Biagio e Carlo ai Catinari; deceduto il 24 giugno 1975;
  • Joseph Marie Anthony Cordeiro, arcivescovo metropolita di Karachi Pakistan; creato cardinale presbitero di SantAndrea delle Fratte; deceduto l11 febbraio 1994;
  • James Robert Knox, arcivescovo metropolita di Melbourne Australia; creato cardinale presbitero di Santa Maria in Vallicella; deceduto il 26 giugno 1983;
  • José Salazar López, arcivescovo metropolita di Guadalajara Messico; creato cardinale presbitero di Santa Emerenziana a Tor Fiorenza; deceduto il 9 luglio 1991;
  • Marcelo González Martín, arcivescovo metropolita di Toledo Spagna; creato cardinale presbitero di SantAgostino; deceduto il 25 agosto 2004;
  • Umberto Mozzoni, arcivescovo titolare di Side, nunzio apostolico in Brasile; creato cardinale diacono di SantEugenio; deceduto il 7 novembre 1983;
  • Ugo Poletti, arcivescovo titolo personale titolare di Cittanova, pro-vicario generale di Sua Santità per la Diocesi di Roma; cardinale presbitero dei Santi Ambrogio e Carlo; deceduto il 25 febbraio 1997;
  • Louis-Jean-Frédéric Guyot, arcivescovo metropolita di Tolosa Francia; creato cardinale presbitero di SantAgnese fuori le mura; deceduto il 1º agosto 1988;
  • Maurice Michael Otunga, arcivescovo metropolita di Nairobi Kenya; creato cardinale presbitero di San Gregorio Barbarigo alle Tre Fontane; deceduto il 6 settembre 2003;
  • Paulo Evaristo Arns, O.F.M., arcivescovo metropolita di San Paolo Brasile; creato cardinale presbitero di SantAntonio da Padova in via Tuscolana; cardinale protopresbitero di Santa Romana Chiesa; deceduto il 14 dicembre 2016;
  • Pietro Palazzini, arcivescovo titolare di Cesarea di Cappadocia, segretario della Congregazione per il Clero; creato cardinale diacono di San Pier Damiani ai Monti di San Paolo; deceduto l11 ottobre 2000;
  • Avelar Brandão Vilela, arcivescovo metropolita di San Salvador di Bahia Brasile; cardinale presbitero dei Santi Bonifacio e Alessio; deceduto il 19 dicembre 1986;
  • Raúl Primatesta, arcivescovo metropolita di Córdoba Argentina; creato cardinale presbitero della Beata Vergine Maria Addolorata a Piazza Buenos Aires; deceduto il 1º maggio 2006;
  • Albino Luciani, patriarca di Venezia Italia; creato cardinale presbitero di San Marco; poi eletto papa con il nome di Giovanni Paolo I il 26 agosto 1978; deceduto il 28 settembre 1978;
  • Ferdinando Giuseppe Antonelli, O.F.M., arcivescovo titolo personale titolare di Idicra, segretario della Congregazione per le Cause dei Santi; creato cardinale diacono di San Sebastiano al Palatino; deceduto il 12 luglio 1993;
  • Aníbal Muñoz Duque, arcivescovo metropolita di Bogotá Colombia; creato cardinale presbitero di San Bartolomeo allIsola; deceduto il 15 gennaio 1987;
  • Paul-Pierre Philippe, O.P., arcivescovo titolo personale titolare di Eracleopoli Maggiore, segretario della Congregazione per la Dottrina della Fede; creato cardinale diacono di San Pio V a Villa Carpegna; deceduto il 9 aprile 1984;
  • Humberto Sousa Medeiros, arcivescovo metropolita di Boston Stati Uniti; creato cardinale presbitero di Santa Susanna; deceduto il 17 settembre 1983;
  • Timothy Manning, arcivescovo metropolita di Los Angeles Stati Uniti; creato cardinale presbitero di Santa Lucia a Piazza dArmi; deceduto il 23 giugno 1989;
  • Paul Yoshigoro Taguchi, arcivescovo metropolita di Osaka Giappone; creato cardinale presbitero di Santa Maria in Via; deceduto il 23 febbraio 1978;
  • Emile Biayenda, arcivescovo metropolita di Brazzaville Rep. Congo; creato cardinale presbitero di San Marco in Agro Laurentino; deceduto il 23 marzo 1977;
                                     

5. 24 maggio 1976

Il 24 maggio 1976, durante il suo quinto concistoro, papa Paolo VI creò ventuno cardinali:

  • Emmanuel Kiwanuka Nsubuga, arcivescovo metropolita di Kampala Uganda; creato cardinale presbitero di Santa Maria Nuova; deceduto il 20 aprile 1991;
  • Jaime Lachica Sin, arcivescovo metropolita di Manila Filippine; creato cardinale presbitero di Santa Maria ai Monti; deceduto il 21 giugno 2005;
  • Dominic Ignatius Ekandem, vescovo di Ikot Ekpene Nigeria; creato cardinale presbitero di San Marcello; deceduto il 24 novembre 1995;
  • Opilio Rossi, arcivescovo titolare di Ancira, nunzio apostolico in Austria; creato cardinale diacono di Santa Maria Liberatrice a Monte Testaccio; deceduto il 9 febbraio 2004;
  • William Wakefield Baum, arcivescovo metropolita di Washington Stati Uniti; creato cardinale presbitero di Santa Croce in Via Flaminia; deceduto il 23 luglio 2015;
  • Eduardo Francisco Pironio, arcivescovo titolo personale titolare di Tiges, pro-prefetto della S.C. per gli Istituti Religiosi e Secolari; cardinale diacono dei Santi Cosma e Damiano; deceduto il 5 febbraio 1998;
  • Lawrence Trevor Picachy, S.J., arcivescovo metropolita di Calcutta India; creato cardinale presbitero del Sacro Cuore di Maria; deceduto il 29 novembre 1992;
  • Victor Razafimahatratra, S.J., arcivescovo metropolita di Antananarivo Madagascar; creato cardinale presbitero di Santa Croce in Gerusalemme; deceduto il 6 ottobre 1993;
  • Joseph Marie Trinh-nhu-Khuê, arcivescovo metropolita di Hanoi Vietnam; creato cardinale presbitero pro hac vice di San Francesco di Paola ai Monti; deceduto il 27 novembre 1978;
  • Joseph Schröffer, arcivescovo titolo personale titolare di Volturno, segretario della S.C. per lEducazione Cattolica; creato cardinale diacono di San Saba; deceduto il 7 settembre 1983;
  • Hyacinthe Thiandoum, arcivescovo metropolita di Dakar Senegal; creato cardinale presbitero di Santa Maria del Popolo; deceduto il 18 maggio 2004;
  • Octavio Antonio Beras Rojas, arcivescovo metropolita di Santo Domingo Rep. Dominicana; creato cardinale presbitero di San Sisto; deceduto il 1º dicembre 1990;
  • Reginald John Delargey, arcivescovo metropolita di Wellington Nuova Zelanda; creato cardinale presbitero dellImmacolata al Tiburtino; deceduto il 29 gennaio 1979;
  • Juan Carlos Aramburu, arcivescovo metropolita di Buenos Aires Argentina; creato cardinale presbitero di San Giovanni Battista dei Fiorentini; deceduto il 18 novembre 2004;
  • Corrado Bafile, arcivescovo titolare di Antiochia di Pisidia, prefetto della S.C. per le Cause dei Santi; cardinale diacono di Santa Maria in Portico Campitelli; deceduto il 3 febbraio 2005;
  • Bolesław Filipiak, vescovo titolare di Plestia, decano della Sacra Rota Romana; creato cardinale diacono di San Giovanni Bosco in via Tuscolana; deceduto il 14 ottobre 1978.
  • Aloísio Leo Arlindo Lorscheider, O.F.M., arcivescovo metropolita di Fortaleza Brasile; creato cardinale presbitero di San Pietro in Montorio; deceduto il 23 dicembre 2007;
  • Giuseppe Maria Sensi, arcivescovo titolare di Sardi, nunzio apostolico in Portogallo; creato cardinale diacono dei Santi Biagio e Carlo ai Catinari; deceduto il 26 luglio 2001;
  • Basil Hume, O.S.B., arcivescovo metropolita di Westminster Inghilterra; creato cardinale presbitero di San Silvestro in Capite; deceduto il 17 giugno 1999;
  • László Lékai, arcivescovo metropolita di Esztergom Ungheria; creato cardinale presbitero di Santa Teresa al Corso dItalia; deceduto il 30 giugno 1986;
  • František Tomášek, vescovo titolare di Buto, amministratore apostolico di Praga Cecoslovacchia; cardinale presbitero dei Santi Vitale, Valeria, Gervasio e Protasio riservato in pectore, pubblicato nel successivo concistoro del 27 giugno 1977; deceduto il 4 agosto 1992;
                                     

6. 27 giugno 1977

Il 27 giugno 1977, nel suo sesto concistoro, papa Paolo VI creò quattro nuovi cardinali, tra cui il futuro pontefice Benedetto XVI.

  • Giovanni Benelli, arcivescovo metropolita di Firenze Italia; creato cardinale presbitero di Santa Prisca; deceduto il 26 ottobre 1982;
  • Joseph Ratzinger, arcivescovo metropolita di Monaco e Frisinga Rep. Federale Tedesca; creato cardinale presbitero di Santa Maria Consolatrice al Tiburtino; poi eletto papa con il nome di Benedetto XVI il 19 aprile 2005; si è dimesso da tale carica il 28 febbraio 2013, assumendo il titolo di papa emerito;
  • Mario Luigi Ciappi, O.P., vescovo titolare di Miseno, teologo della Casa Pontificia; creato cardinale diacono di Nostra Signora del Sacro Cuore; deceduto il 23 aprile 1996.
  • Bernardin Gantin, arcivescovo metropolita emerito di Cotonou, pro-presidente della Pontificia Commissione Iustitia et Pax ; creato cardinale diacono del Sacro Cuore di Cristo Re; deceduto il 13 maggio 2008;