Indietro

ⓘ Teledesic




                                     

ⓘ Teledesic

Il Programma Teledesic prevedeva lo sviluppo negli anni novanta di una costellazione satellitare per telecomunicazioni ideata per offrire servizi internet a banda larga. Denominata ufficialmente Internet-in-the-Sky, fu comunemente indicata con il nome dellazienda che aveva lanciato il progetto, Teledesic LLC.

Il progetto originario del 1995, estremamente ambizioso, prevedeva il lancio di 840 satelliti in orbita bassa LEO - ad unaltezza di 700 km - per un costo di 9 miliardi di dollari. Con piccole antenne domestiche, i personal computer avrebbero potuto stabilire un collegamento con i satelliti ad una velocità di 100 Mbit/s per luplink e di 720 Mbit/s per il downlink. Nel 1997 il progetto subì un primo ridimensionamento ed il numero dei satelliti previsto fu ridotto a 288, orbitanti ad una quota di 1400 km. Successivamente fu ulteriormente semplificato e ridimensionato nel numero dei satelliti con la progressiva diminuzione della domanda da parte del mercato.

Il fallimento commerciale di iniziative simili, i sistemi Iridium e Globalstar composti rispettivamente da 66 e 48 satelliti operativi ed altri, e lavvio delle procedure di protezione dalla bancarotta, determinarono un arresto al progetto. Teledesic interruppe ufficialmente la costruzione dei satelliti il 1º ottobre 2002.