Indietro

ⓘ Carrozza Leichtstahlwagen




Carrozza Leichtstahlwagen
                                     

ⓘ Carrozza Leichtstahlwagen

Le carrozze Leichtstahlwagen sono carrozze destinate al trasporto di viaggiatori, create per le Ferrovie Federali Svizzere e successivamente cedute, in parte, ad alcune ferrovie in concessione italiane.

                                     

1. Storia

Furono mezzi concepiti per garantire maggiori velocità grazie alla loro leggerezza rispetto alle carrozze tradizionali e a un accesso più rapido dovuto al pianale ribassato dei vestiboli, posto a filo della banchina della stazione, che permetteva inoltre un incarrozzamento meno difficoltoso per gli utenti con limitazioni di movimento, come anziani e persone con bagagli. Costruite in due versioni, con vestibolo centrale o con due vestiboli paracentrali, sono state le carrozze standard per gli espressi svizzeri fino agli anni settanta.

Per facilitare laccesso dai marciapiedi delle stazioni il vestibolo centrale è stato realizzato in posizione ribassata rispetto agli ambienti viaggiatori, che sono quindi accessibil tramite gradini dal vestibolo stesso.

Le carrozze vendute verso la metà degli anni ottanta alle ferrovie in concessione italiane sono state utilizzate dalle Ferrovie Nord Milano, dalle Ferrovie Padane, che le hanno dismesse allinizio degli anni duemila, e dallACT di Reggio Emilia. Queste ultime, che le utilizzavano per i treni pendolari, ne hanno trasformato una in versione carrozza semipilota allo scopo di formare un convoglio reversibile soprannominato nella zona "Mirò" in grado di effettuare un servizio di spola tra due stazioni senza dover spostare la locomotiva da un estremo allaltro del treno.

                                     

1.1. Storia Carrozze acquisite dalle FNM

Le Ferrovie Nord Milano acquisirono dalle FFS complessivamente 66 carrozze leggere, di cui 56 con vestibolo centrale da 80 posti a sedere e 10 con vestibolo paracentrale da 72 posti, che vennero soprannominate "svizzerette" ed entrarono in servizio tra il 1984 e il 1992, equipaggiate con i cavi passanti per poterle inserire in composizione ai treni reversibili.

Lallestimento interno subì varianti anche dopo limmissione in servizio, portando a una situazione finale comprendente 33 carrozze di seconda classe, classificate EB 930 51÷78 a vestibolo centrale e EB 930 86÷90 a vestiboli paracentrali, e 33 di prima classe, classificate EA 940 51÷78 a vestibolo centrale e EA 940 79÷83 a vestiboli paracentrali. Ogni carrozza era provvista di ritirata posta in una delle estremità di ogni singola carrozza.

Le "svizzerette" furono progressivamente ritirate dal servizio, e in buona parte demolite, con il progressivo accantonamento delle elettromotrici pesanti EB.740 e dei relativi rimorchi di comando EB.800 con cui venivano messe in composizione. Dopo lultimo servizio svolto sulla linea di Novara con lelettromotrice EB 740-18 la sera del 24 novembre 2012, due carrozze sono state utilizzate per il treno storico FNM condotto dallelettromotrice EB 740-01.