Indietro

ⓘ Convertitore di frequenza




Convertitore di frequenza
                                     

ⓘ Convertitore di frequenza

In elettronica e telecomunicazioni con il termine convertitore di frequenza si designa un dispositivo o circuito elettronico analogico il cui comportamento in uscita produce una variazione della frequenza di un segnale periodico in ingresso: se come risultato finale si ha un innalzamento della frequenza si parla di convertitore in salita, viceversa se si ottiene un abbassamento della frequenza si ottiene un convertitore in discesa.

                                     

1. Funzionamento

Il principio su cui si basa la modifica della frequenza di una portante in ingresso è quella della moltiplicazione, tramite un moltiplicatore o mixer, della portante stessa con un altro segnale periodico a differente e opportuna frequenza prodotto da un oscillatore locale. Per le formule di Werner il risultato della moltiplicazione consiste nella somma di due segnali periodici: uno con frequenza pari alla somma delle frequenze dei segnali in ingresso, laltro con frequenza pari alla differenza tra le frequenze dei segnali in ingresso: se si vorrà un aumento complessivo di frequenza in uscita basterà eliminare la componente differenza con un opportuno filtro passa-alto, mentre se si vorrà un abbassamento di frequenza basterà eliminare la componente somma tramite un filtro passa-basso.

                                     

1.1. Funzionamento Formalizzazione

In generale per convertitori in discesa la frequenza f 0 {\displaystyle f_{0}} delloscillatore locale dovrà essere tale che:

f i n − f 0 = f o u t {\displaystyle \ f_{in}-f_{0}=f_{out}}

cioè f 0 = − f o u t − f i n {\displaystyle \ f_{0}=-f_{out}-f_{in}} ;

mentre per convertitori in salita dovrà essere tale che:

f i n + f o = f o u t {\displaystyle \ f_{in}+f_{o}=f_{out}}

cioè f o = f o u t − f i n {\displaystyle \ f_{o}=f_{out}-f_{in}}

con f i n {\displaystyle \ f_{in}} frequenza del segnale in ingresso ed f o u t {\displaystyle \ f_{out}} frequenza desiderata del segnale in uscita.

                                     
  • digitale, grazie all uso di un convertitore analogico - digitale ADC, Analog to Digital Converter Sincronizzazione di tempo e di frequenza nel segnale digitale
  • risoluzione del convertitore equivalente al valore analogico corrispondente al bit meno significativo del quantizzatore. In questo caso l errore di quantizzazione
  • le trasmissioni radio - e converte la frequenza portante selezionata e la sua banda associata in una frequenza fissa, adatta per l elaborazione successiva
  • Autoinduzione Mutua induzione Legge di Lenz Elettromagnete Convertitore buck Convertitore boost Convertitore buck - boost Convertitore DC - DC Fattore Q Induzione elettromagnetica
  • modulatore delta - sigma. Il convertitore a 1 bit sta alla base del formato DSD della Sony. Una critica mossa al convertitore a 1 bit e al sistema DSD
  • segnale analogico, grazie ad un convertitore digitale - analogico DAC, Digital to Analog Converter ed infine modulato a frequenza radio 11 - 12 GHz dal front
  • scarica, mantenendo il valore del segnale hold Il convertitore analogico - digitale ADC è il convertitore che converte il segnale analogico in una stringa

Anche gli utenti hanno cercato:

convertitore di frequenza da 50 a 60hz, convertitore di frequenza rotante,

...
...
...