Indietro

ⓘ Einar Benediktsson




Einar Benediktsson
                                     

ⓘ Einar Benediktsson

La sua poesia ha dato un significativo contributo al nazionalismo islandese che portò allindipendenza. Benediktsson fu tra i fondatori del Landvarnarflokkurinn nel 1902 e dal 1896 al 1898 fu leditore del primo quotidiano islandese, il Dagskrá. Nel 1906 si unì alle compagnie di Skjálfanda e Gigant per costruire nuovi impianti idroelettrici nelle cascate di Skjálfandafljót e Jökulsá á Fjöllum. Nel 1914 fu tra i fondati di Fossafélagid Títan e delle tre compagnie Sirius, Orion and Taurus per sfruttare lenergia idroelettrica prodotta dalle cascate Þjórsá. Benediktsson tradusse in islandese molte opere poetica inglesi e americane, oltre che il poema Peer Gynt di Henrik Ibsen dal norvegese.

Per alcuni anni visse Höfdi e alla sua morte venne sepolto nel santuario nazionale a Þingvellir. Tra i suoi discendenti si annovera lambasciatore e suo omologo Einar Benediktsson nato 1931. Davanti alla sua casa di Höfdi si trova una sua statua, creata da Ásmundur Sveinsson

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...