Indietro

ⓘ ClarisWorks




ClarisWorks
                                     

ⓘ ClarisWorks

ClarisWorks, in seguito ribattezzata AppleWorks, è stata per anni la suite per la produttività personale inclusa nel software preinstallato dei computer Apple Macintosh destinati alla fascia consumer.

                                     

1. Contenuti della suite

ClarisWorks integrava alcune delle tecnologie e delle applicazioni che avevano fatto la fortuna dei primi Macintosh, trasformate con minimi aggiornamenti in moduli accessibili dallinterno dellapplicazione madre. Il programma comprendeva, infatti:

  • un modulo per grafica bitmap
  • un foglio di calcolo
  • un modulo per telecomunicazioni.
  • un modulo per presentazioni
  • un modulo per disegno bitmap, erede di MacPaint
  • un database semplificato molto simile alle prime versioni di FileMaker
  • un modulo per videoscrittura derivato direttamente dal wordprocessor Claris MacWrite;
                                     

2. Evoluzione del software

Lo sviluppo di Claris Works non fu mai lineare. Apple, infatti, non dedicò particolari attenzioni allaggiornamento dei componenti della suite, considerandola un prodotto "basic" destinato a soddisfare le esigenze di unutenza non professionale. Questo posizionamento di basso profilo era dettato anche dallinteresse strategico dellazienda di Cupertino a non mettere ClarisWorks in competizione con gli applicativi professionali prodotti dalle software house di richiamo che supportavano la piattaforma Mac.

                                     

3. Versioni

Claris Work venne prodotto dagli inizi degli anni novanta fino al 1997 circa nelle versioni 1, 2, 3 e 4, disponibili per Mac e per Windows.

Dalla versione 5, la suite abbandonò il marchio Claris per rinascere come AppleWorks.