Indietro

ⓘ Apin




Apin
                                     

ⓘ Apin

Apin è una parola sumerica che indica laratro-seminatore.

Questo strumento venne messo a punto quando le popolazioni umane del neolitico discesero dalle zone pedemontane dei monti Zagros e Tauro e colonizzarono la piana alluvionale intorno ai fiumi Tigri ed Eufrate Mesopotamia, verso la metà del IV millennio a.C.

Rispetto alla lavorazione a zappa ridusse ad un quindicesimo i tempi di lavorazione della terra, oltre a migliorare anche i tempi di semina. Era trainato da due o tre coppie di bovini e richiedeva la perizia di coltivatori specializzati. La sua conformazione era particolarmente adatta a campi di forma allungata e stretta, per ridurre al minimo le "virate". Il lato corto dei campi veniva posto a contatto con le canalizzazioni.