Indietro

ⓘ Universal Product Code




Universal Product Code
                                     

ⓘ Universal Product Code

L Universal Product Code è uno specifico tipo di codice a barre, che è largamente usato nel Nord America, e in alcune nazioni come il Regno Unito, lAustralia e la Nuova Zelanda per il tracciamento di articoli commerciali nei magazzini.

LUPC tecnicamente ci si riferisce ad UPC-A è composto da 12 cifre numeriche, che vengono assegnate in modo univoco a ciascuna unità commerciale. Assieme al codice a barre EAN, lUPC è il codice a barre utilizzato principalmente per la scansione di unità commerciali al punto di vendita, secondo le specifiche GS1. Le strutture UPC sono una componente dei GTIN e seguono le specifiche GS1 globali, che si basa su standard internazionali.

Tuttavia alcuni rivenditori abbigliamento, mobili non utilizzano il sistema GS1 utilizzando altre simbologie o sistemi numerici articolo. Daltra parte, alcuni rivenditori utilizzano il codice a barre simbologia EAN / UPC, ma senza usare un GTIN.

                                     

1. Composizione

Ogni codice a barre UPC-A è costituito da una striscia scansionabile di barre nere e spazi bianchi che contiene una sequenza di 12 cifre numeriche. Non sono ammesse lettere, caratteri. Vi è una corrispondenza univoca tra un numero di 12 cifre e la striscia di barre nere e spazi bianchi, cioè cè un solo modo per rappresentare un numero di 12 cifre in un UPC e cè solo un modo per rappresentare una striscia di barre nere e di spazi bianchi in forma numerica.

Larea scansionabile di ciascun codice a barre UPC-A segue il modello S L LLLLLMRRRRR R E, dove i delimitatori S start, M medio, ed E fine sono rappresentati allo stesso modo su ogni UPC-A le sezioni L a sinistra e R destra rappresentano assieme le 12 cifre numeriche che rendono ogni UPC-A unico. La prima cifra L indica un particolare sistema numerico da utilizzare per le cifre seguenti. Lultima cifra R è una cifra di controllo, che permette di rilevare alcuni errori da scansione o da inserimento manuale. Il modello separa i due gruppi di sei cifre numeriche ne stabilisce la sequenza.

Note: UPC-A 042100005264 è equivalente ad un UPC-E 425261 con il modello di parità "EOEEOO", che è definita da un UPC-A number system 0 and UPC-A check digit 4.

                                     

1.1. Composizione Formato

I codici a barre UPC-A possono essere stampati in varie densità per essere adattati ad una varietà di processi di stampa e scansione. Il parametro dimensionale significativo è chiamato dimensione-x larghezza del singolo elemento del modulo. La larghezza di ciascuna barra o spazio è determinata moltiplicando la dimensione-x e la larghezza del modulo 1, 2, 3, o 4 unità di ciascuna barra o spazio. Ci sono elementi barre e spazi che rappresentano linformazione e altri elementi previsti dallo schema. Poiché lo schema del UPC-A prevede che ciascuna delle 12 cifre sia composta da due barre e due spazi, tutti i codici a barre UPC-A consistono esattamente di 3 × 2 + 12 × 2 = 30 barre, di cui 6 delimitano linformazione e 24 rappresentano le cifre numeriche.

Per lUPC-la dimensione nominale della dimensione-X è 0.33 mm 0.013". Laltezza nominale del codice a barre per lUPC-A è 25.9 mm 1.02". Le barre che formano i delimitatori S start, M middle, E end, sono estese verso il basso di 5 volte la dimensione-x, con unaltezza nominale del simbolo di 27.55 mm 1.08". Questaltezza si applica anche alle barre della prima e dellultima cifra del UPC-A. UPC-A possono essere rimpiccioliti o ingranditi dal 80% al 200%.

Per permettere al lettore di codici a barre di lavorare correttamente, a ciascun lato dellarea scansionabile è prevista unarea libera chiamata area di riposo. La sua larghezza deve essere di almeno 9 volte la larghezza della dimensione-x. Per un GTIN-12 codificato in un codice a barre UPC-A, la prima e lultima cifra sono sempre posizionate al di fuori del simbolo per delimitare larea di riposo.

                                     

2. Codifica

Il codice a barre UPC-A è rappresentato graficamente da una sequenza di barre e spazi, che codificano le 12 cifre numeriche del UPC-A. Ciascuna cifra è rappresentata da 2 barre e 2 spazi. Le barre e gli spazi sono di larghezza variabile, ad esempio 1, 2, 3, o 4 moduli di larghezza. La larghezza totale per ciascuna cifra è sempre 7 moduli, conseguentemente il numero di 12 cifre del UPC-A richiede un totale di 7 x 12 = 84 moduli.

Un UPC-A completo ha una larghezza complessiva pari a: 84 moduli per le cifre numeriche sezioni L e R in abbinata a 11 moduli per i delimitatori S start, M middle, and E end. Ciascun delimitatore S start E end sono larghi 3 moduli e usano lo schema barra-spazio-barra, dove ciascuna barra e spazio è larga un modulo. Il delimitatore M middle è largo 5 moduli ed usa lo schema spazio-barra-spazio-barra-spazio, dove ciascuna barra e spazio è larga un modulo. In aggiunta, un UPC-A necessita di una quiet zone spazio aggiuntivo largo 9 moduli prima del delimitatore S start e dopo il delimitatore E end.

Le cifre poste sul lato sinistro del UPC-A le cifre a sinistra del delimitatore M middle) hanno una larghezza totale delle barre equivalente ad un multiplo della dimensione-X che è un numero dispari. Al contrario le cifre del lato di destra sono di larghezza pari.

Di conseguenza un lettore di codici a barre può determinare se sta scansionando un simbolo da sinistra a destra o da destra a sinistra il simbolo è capovolto. Dopo aver rilevato un delimitatore S start or E end, lo scanner vedrà una lunghezza dispari, se la scansione è da sinistra a destra, o pari per la scansione da destra a sinistra. Attraverso linformazione parità/direzione, un simbolo capovolto non può confondere lo scanner. Quando ci si imbatte con un simbolo capovolto, lo scanner può semplicemente ignorarlo molti scanner alternano una scansione sinistra-destra con una destra-sinistra in modo da leggere il simbolo al passaggio successivo oppure riconoscere la sequenza e metterla nel giusto ordine. Cè unaltra particolaità nella codifica delle cifre. Le cifre del lato destro sono linverso ottico delle cifre del lato di sinistra, cioè le barre nere vengono trasformate in spazi bianchi e viceversa. Ad esempio, nel lato sinistro "4" è rappresentato dalla sequenza: lo spazio × 1 - barra × 1 - spazio × 3 - barra × 2. Mentre nel lato destro "4" è barra × 1 - spazio × 1 - barra × 3 - spazio × 2.



                                     

3. Numerazione

Il numero di codici a barre UPC-A e UPC-E è limitato dagli standards usati per implementarli.

UPC-A: 10^ 6 possibili valori per il lato sinistro × 10^ 5 possibili valori per il lato destro = 100 000 000.

UPC-E: 10^ 6 possibili valori × 2 possibili parità per UPC-E number = 2 000 000.

                                     

3.1. Numerazione Sistema delle cifre numeriche

Qui di seguito descriviamo tutti i possibili sistemi di numerazione delle 12 cifre rappresentate con lUPC-A. Lo schema L LLLLLRRRRR R, L indica il significato delle cifre seguenti e R rappresenta la cifra di controllo.

  • L = 0, 1, 6, 7, 8, 9
Usato per la maggior parte dei prodotti. Le cifre LLLLL contengono il codice del produttore assegnate dal rappresentante locale dellorganizzazione GS1, le cifre RRRRR sono il codice del prodotto.
  • L = 2
Riservato per un uso allinterno del punto vendita o del magazzino e per articoli di peso variabile. Per gli articoli di peso variabile come carne, frutta fresca, o verdura, viene assegnato un codice articolo dal negozio se sono confezionati allinterno del negozio. In questi casi, le cifre LLLLL rappresentano il codice articolo, e RRRRR può rappresentare il peso oppure il prezzo, con la prima R si determina quale 0 per il peso.
  • L = 3
Codici che contengono il National Drug CodeNDC ovvero lidentificativo per i farmaci negli stati uniti.
  • L = 4
Riservato per uso locale negozi/magazzini, utilizzato spesso per carte fedeltà.
  • L = 5
Buoni dacquisto. Le cifre LLLLL contengono il codice del produttore, le prime 3 RRR sono il codice della famiglia impostate dal produttore, le successive 2 RR è il codice del coupon, che determina lammontare dello sconto. questi coupon possono essere doppi o tripli.
                                     

3.2. Numerazione Calcolo della cifra di controllo

Formalmente la cifra di controllo di un UPC-A x 12 {\displaystyle x_{12}} viene determinata risolvendo lequazione:

3 x 1 + x 2 + 3 x 3 + x 4 + 3 x 5 + x 6 + 3 x 7 + x 8 + 3 x 9 + x 10 + 3 x 11 + x 12 ≡ 0 mod 10. {\displaystyle 3x_{1}+x_{2}+3x_{3}+x_{4}+3x_{5}+x_{6}+3x_{7}+x_{8}+3x_{9}+x_{10}+3x_{11}+x_{12}\equiv 0{\pmod {10}}.}

Generalmente nel sistema UPC-A, la cifra di controllo viene calcolata nel modo seguente:

  • Moltiplicare il risultato per 3.
  • Sommare le cifre di posizione dispari.
  • Se il risultato è diverso da 0, sottrarre il risultato a 10.
  • Al risultato aggiungere le cifre di posizione pari.
  • Trovare il resto della divisione per 10.

Per esempio, nellUPC-A "03600029145 x ", dove x è la cifra di controllo da calcolare, x può essere calcolato nel modo seguente:

  • Moltiplicare il risultato per 3 14 × 3 = 42.
  • Se il risultato è diverso da 0, sottrarre il risultato a 10 − 8 = 2.
  • sommare le cifre di posizione dispari 0 + 6 + 0 + 2 + 1 + 5 = 14.
  • Calcolare il resto della divisione per 10 58 mod 10 = 8.
  • Aggiungere le cifre di posizione pari 42 + 3 + 0 + 0 + 9 + 4 = 58).

La cifra di controllo x è 2.

Nota:

  • UPC-A può individuare al 100% possibili errori di una cifra.
Proof: Consider check digit equation and fact, that 3 Z 10 = Z 10 {\displaystyle 3\mathbb {Z} _{10}=\mathbb {Z} _{10}}, where Z 10 {\displaystyle \mathbb {Z} _{10}} denotes ring of integers modulo 10. ▯
  • UPC-A può individuare al 90% errori di inversione. Specialmente, e solo se la differenza tra due cifre adiacenti è 5, UPC-A non può intercettare lerrore di inversione.
2 We still have to prove, that UPC-A can detect 90% of transposition errors. Lets have a look at the Table of d-transpositions for UPC-A barcodes, where d ∈ { 0, 1, 2, …, 9 }: {\displaystyle d\in \{0.1.2,\ldots,9\}:} Row Sum contains numbers of d-transpositions, therefore the proportion of non-detectable transposition errors is 10 + 18 + 16 + 14 + 12 + 10 + 8 + 6 + 4 + 2 = 10 100 = 10 %. {\displaystyle {\frac {10}{10+18+16+14+12+10+8+6+4+2}}={\frac {10}{100}}=10\%.} ▯


                                     

4. Varianti

Con UPC, nelluso comune ci si riferisce tecnicamente al UPC-A.

Esistono altre varianti dellUPC:

  • UPC-E è un codice a 6-cifre, che ha il suo equivalente UPC-a 12 cifre con sistema numerico 0 o 1.
  • UPC-D iè un codice di lunghezza variabile 12 cifre o più dove la dodicesima è la cifra di controllo. Queste versioni non sono usate comunemente.
  • UPC-C è un codice a 12-cifre con il codice di controllo.
  • UPC-5 è un supplemento a 5-cifre al UPC usato per indicare il prezzo consigliato al pubblico per i libri.
  • UPC-B é una versione a 12 cifre dellUPC senza cifra di controllo, sviluppata per National Drug Code NDC and National Health Related Items Code.
  • UPC-2 è un supplemento a 2-cifre al UPC usato per indicare ledizione di una rivista o di un periodico.

non appena lUPC diventa tecnologicamente obsoleto, si prevede che UPC-B e UPC-C scompariranno da un uso comune a partire dagli anni 2010. Lo standard UPC-D può essere modificato in EAN 2.0 o gradualmente eliminato del tutto.

                                     

4.1. Varianti UPC-E

Per permettere luso di UPC nei piccoli imballi, dove un codice a 12 cifre non è adatto, fu sviluppata una versione con gli zeri soppressi, chiamata UPC-E, nel cui sistema numerico, tutti gli zeri finali del codice del produttore, e tutti gli zeri iniziali nel codice del prodotto, vengono soppressi omessi. Questa simbologia differisce dallUPC-A nella particolarità che vengono usati codici di sole 6 cifre, non viene usato il separatore M middle, e il separatore E end è formato da spazio-barra-spazio-barra-spazio-barra. Il codice a barre UPC-E segue lo schema SDDDDDDE.

Il modo in cui un codice a 6 cifre UPC-E si converte ad un codice a 12 cifre UPC-A, è determinato dal modello numerico della UPC-e dalla parità. La corrispondenza con un UPC-A si ha solo con il sistema numerico 0 o 1, il cui valore, insieme con lUPC-A cifra di controllo, determina la parità modello UPC-E della codifica. Con le cifre del codice produttore rappresentate da una X, le cifre del codice prodotto da N di, allora:

Per esempio, un UPC-E 654321 può corrispondere al UPC-A 065100004327 oppure 165100004324, depending on the UPC-E parity pattern of the encoded digits, come descritto di seguito:

UPC-E 654321 with "EOEOEO" parity pattern UPC-A 065100004327 would be encoded as

1-1-1 4-1-1-1 1-2-3-1 2-3-1-1 1-4-1-1 2-2-1-2 2-2-2-1 1-1-1-1-1-1.

                                     

4.2. Varianti EAN-13

LEAN-13 fu sviluppato come un super set di UPC-A, aggiungendo una cifra aggiuntiva allinizio di ogni codice UPC-A. Questo espanse i valori unici teorici di 10 volte. LEAN-13 indica anche il paese di origine dellazienda che produce larticolo: le tre cifre iniziali del codice determinano questo, in accordo ai codice di paese GS1. Ogni codice UPC-A può essere facilmente convertito allequivalente EAN-13 anteponendo la cifra 0 al codice UPC-A. Questa operazione non fa cambiare la cifra di controllo. Tutti i punti di vendita possono capire entrambi.

EAN-8 è una variante a 8 cifre del codice a barre EAN.

Note di utilizzo UPC:

  • Prodotti con un UPC preesistente non devono essere ricatalogati con un EAN.
  • Tutti i prodotti identificati con un EAN, sono attualmente accettati anche in Nord America - oltre a quelli già segnati con un UPC.
  • In Nord America, gli EAN aggiungono del 40% i codici disponibili, principalmente aggiungendo le cifre 10 o 12 alle cifre UPC 00 through 09. Questo è un potente incentivo per eliminare gradualmente il UPC.