Indietro

ⓘ Categoria:Famiglie linguistiche




                                               

Famiglia linguistica

Nel loro studio sistematico, la maggior parte delle lingue umane può essere ricondotta a determinate famiglie linguistiche. Una famiglia accuratamente identificata è ununità filogenetica ossia i cui membri sono considerati come derivanti da un antenato comune. Lantenato è molto raramente una lingua conosciuta, poiché molte lingue hanno una storia registrata molto breve. Comunque è possibile ricostruire molte delle caratteristiche dellantenato comune a varie lingue usando il metodo comparativo, una procedura di ricostruzione sviluppata dai linguisti a partire dal XIX secolo. Grazie a tale m ...

                                               

Lingue austriche

La superfamiglia linguistica delle lingue austriche è una costruzione teorica raggruppante alcune lingue parlate nel sud-est asiatico, in Oceania e nel sub-continente indiano. Questa super-famiglia riunirebbe le famiglie austronesiana e austroasiatica. Lipotesi di una relazione genetica tra queste due famiglie, non è però accettata dalla maggioranza dei linguisti.

                                               

Lingue dene-caucasiche

Le lingue dene-caucasiche, chiamate anche sinocaucasiche, sono unipotetica famiglia linguistica contenente: il ket dello Ienissei, anche erroneamente noto come ostiaco dello Enisej; le lingue caucasiche nordorientali es. il ceceno; le lingue sinotibetane; le lingue dene-ienisseiane. il basco; il burushaski parlato dagli Hunza in Pakistan; La lingua di origine di questa superfamiglia, il proto-dene-caucasico, sarebbe stata parlata nellattuale Uzbekistan 10 000 anni prima di Cristo. La teoria è stata scientificamente formulata dal linguista Sergei Starostin, principalmente sulla base dei lav ...

                                               

Lingue elamo-dravidiche

Le lingue elamo-dravidiche sono unipotetica famiglia linguistica, proposta dal linguista David McAlpin nel 1975, che collegherebbe la lingua proto-dravidica dellIndia, protolingua delle lingue dravidiche, con lestinta lingua elamita parlata nellantichissimo regno dElam.

                                               

Lingue indo-pacifiche

La macrofamiglia di lingue indo-pacífiche è unipotetica, e molto controversa, superfamiglia di lingue che raggruppa alcune famiglie linguistiche parlate principalmente in Papua-Nuova Guinea, Tasmania e su alcuni gruppi di isole delloceano Indiano, proposta come unità filogenética nel 1971 dal linguista Joseph Greenberg. Buona parte della comunità scientifica non ha accettato lipotesi.

                                               

Lingue ibero-caucasiche

Il termine ibero-caucasico venne proposto dal linguista georgiano Arnold Chikobava con lo scopo di unire le tre famiglie linguistiche specifiche della regione del Caucaso, vale a dire: Caucasiche meridionali cartveliche Caucasiche nordoccidentali, anche chiamate abcasie/adigezie o circasse; Caucasiche nordorientali, adesso note come nakh-dagestane. Si assume il fatto che la famiglia nord-orientale includa le lingue nakh batsbi, ceceno e inguscio, precedentemente classificate come una famiglia caucasica del centro-nord separata. Il gruppo ibero-caucasico includerebbe anche tre lingue estint ...

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...