Indietro

ⓘ Ernesto Brivio




Ernesto Brivio
                                     

ⓘ Ernesto Brivio

Ernesto Brivio, produttore cinematografico e politico facente parte dellMSI, divenne presidente della S.S. Lazio nel 1962 quando il commissario imposto dalla Lega Calcio, Massimo Giovannini, in assemblea generale dichiarò che il debito della società romana era di circa 500 milioni di lire quando qualche giorno prima era risultato del doppio. A questo punto venne creata una diarchia transitoria composta da Giovannini e Miceli ma, il 27 settembre 1962, a sorpresa, fu affidata la presidenza allo stesso Brivio che, al tempo stesso, era stato eletto nel Consiglio Comunale di Roma. Il suo primo atto da presidente in carica fu quello di esonerare lallenatore Carlo Facchini a beneficio dellargentino Juan Carlos Lorenzo e, in sede di campagna acquisti, si assicurò le prestazioni del centravanti Orlando Rozzoni.

Nel febbraio del 1963, dopo le dimissioni dei dirigenti Siliato, Giovannini e Miceli, durante il consiglio generale, Brivio promise di far fronte a tutti i suoi impegni ma, dopo appena una settimana, più precisamente il 21 febbraio, partì facendo perdere le sue tracce.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...