Indietro

ⓘ Elva (Italia)




Elva (Italia)
                                     

ⓘ Elva (Italia)

Fin dallepoca longobarda vi operarono i monaci della potente abbazia di San Colombano di Bobbio ed al suo ricco feudo reale ed imperiale monastico, cui dipese labbazia di San Dalmazzo di Pedona, che amministrava tutto il territorio del comitato di Bredolo cui era inserita anche la val Maira, mentre in seguito dallVIII secolo la gestione della vallata sarà poi organizzata dallabbazia di Villar San Costanzo.

Sul suo territorio fu attivo Hans Clemer, celebre pittore fiammingo, noto anche come maestro dElva sec. XV-XVI. Suoi affreschi, rappresentanti scene della vita di Gesù, si ritrovano, ben conservati, nel presbiterio e nellabside della chiesa parrocchiale, edificio in stile tardo-romanico. Elva è nota anche come paese dei caviè. Molti dei suoi abitanti si dedicavano infatti, fino alla metà del secolo scorso, alla raccolta di capelli femminili, venduti in tutta Europa per la produzione di parrucche.

                                     

1. Amministrazione

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Altre informazioni amministrative

Il comune faceva parte della comunità montana Valli Grana e Maira.