Indietro

ⓘ Ordine al merito del lavoro




Ordine al merito del lavoro
                                     

ⓘ Ordine al merito del lavoro

L ordine al merito del lavoro è unonorificenza italiana istituita sotto il regno di Vittorio Emanuele III e, successivamente, ereditata dal nuovo ordinamento repubblicano.

È destinato ai cittadini italiani, anche residenti allestero, "che si siano resi singolarmente benemeriti", segnalandosi "nellagricoltura, nellindustria, nel commercio, nellartigianato, nellattività creditizia e assicurativa".

Il presidente della repubblica è a capo dellOrdine, retto da un apposito consiglio presieduto dal ministro dello sviluppo economico.

                                     

1. Storia

Lonorificenza deriva dal R.D. 1º maggio 1898, n. 195, con il quale il re Umberto I istituì una" Decorazione del merito agrario ed industriale” per gli imprenditori agricoli e industriali e una" medaglia donore” per i loro dipendenti.

L”Ordine cavalleresco al merito agrario, industriale e commerciale” nasce con il R.D. 9 maggio 1901, n. 168, per volere del re Vittorio Emanuele III, su proposta del Presidente del Consiglio Giuseppe Zanardelli, nella sua qualità di ministro ad interim per lAgricoltura, lIndustria e il Commercio. Lonorificenza poteva essere conferita anche ai dipendenti operai art. 2, c. d.

La costituzione dellordine fu aggiornata nel 1911 senza variarne sostanzialmente limpostazione e nel 1921 mutandone ufficialmente la denominazione in" Ordine al merito del lavoro”.

Il R.D. 30 dicembre 1923, n. 3031, restrinse laccesso allordine ai soli imprenditori e contemporaneamente il R.D. 30 dicembre 1923, n. 3167, istituì per i lavoratori la" Stella al merito del lavoro”.

Lordine viene riordinato nel 1952 e nel 1986 in senso maggiormente restrittivo.

                                     

2. Le onorificenze

Il ministro dellindustria, del commercio e dellartigianato, eventualmente di concerto con il collega delle risorse agricole, sceglie, ogni anno, 40 candidati da proporre al presidente della Repubblica.

Fra questi vengono selezionati venticinque imprenditori, ai quali è conferito, il 2 giugno, lunico titolo previsto dallOrdine:

                                     

2.1. Le onorificenze Requisiti

I requisiti per ottenere le decorazioni sono:

  • aver adempito agli obblighi tributari ed aver soddisfatto ogni obbligo previdenziale e assistenziale a favore dei lavoratori;
  • aver tenuto una specchiata condotta civile e sociale;
  • aver operato nel settore per il quale la decorazione è proposta in via continuativa e per almeno ventanni con autonoma responsabilità;
  • non aver svolto né in Italia, né allestero attività economiche e commerciali lesive delleconomia nazionale.

Sono destinate esclusivamente a soggetti con cittadinanza italiana, anche se residenti allestero.

Incorre nella perdita delle onorificenze linsignito che se ne renda indegno.

                                     

2.2. Le onorificenze Le decorazioni

La decorazione per il titolo di cavaliere consiste in: "una croce greca doro piena, smaltata di verde, caricata di uno scudetto di forma tonda, il quale da un lato presenta lemblema della Repubblica Italiana e dallaltro la dicitura: Al merito del lavoro - 1901". Lattuale emblema della Repubblica ha sostituito le lettere sovrapposte "VE", che in epoca monarchica rappresentavano la sigla del re Vittorio Emanuele, sovrano fondatore dellordine.

La croce si appende sul lato sinistro del petto, sorretta da un nastro listato di una banda color rosso fra due bande verdi. Il nastro può essere portato senza la decorazione.

                                     

3. Insigniti

Per mantenere alto il prestigio dellOrdine, inizialmente fu stabilito che le nomine non dovessero superare il numero di 80 per ogni anno. I cavalieri di prima nomina, relativi allanno 1901, vennero proclamati il 6 marzo 1902 e furono solamente 6: Vincenzo Boero, Emidio Mele, Pietro Milesi, Anselmo Oldrini, Giuseppe Savattiere e Antonio Tosi.

Dal 1901 al 2015 sono stati nominati 2797 cavalieri.

                                     

4. Legislazione

La decorazione è stata oggetto di numerosi interventi normativi che vengono di seguito elencati. Nellelenco non sono compresi i R.D. e i D.P.R. di conferimento della decorazione.

                                     
  • Cavalieri del Lavoro è un ente che riunisce tutti i Cavalieri del Lavoro che, insigniti dal Presidente della Repubblica dell Ordine al Merito del Lavoro decidono
  • morte di Umberto II, questo ordine cessò ufficialmente di esistere e venne formalmente sostituito dall Ordine al Merito di Savoia, fondato da suo figlio
  • MIUR Attestato di Merito del MIUR Ordine al merito del lavoro Stella al merito del lavoro Pagina ufficiale degli Alfieri del Lavoro su cavalieridellavoro
  • Eroe del lavoro socialista in russo: Герой Социалистического Труда? è un onorificenza dell Unione Sovietica e degli altri paesi aderenti al patto di
  • La Distinzione al merito rurale era una decorazione del Regno d Italia istituita nel 1932 per premiare gli agricoltori che avessero apportato un contributo
  • Medaglia d argento al Merito Sportivo Medaglia di bronzo al Merito Sportivo nastrino: ? Normative dell Ordine equestre per il merito civile e militare di
  • Medaglia Mauriziana per merito militare di 10 lustri Ordine Militare di Savoia Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro Medaglia al Valor militare Medaglia commemorativa
  • L Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro detto anche Ordine mauriziano è un ordine cavalleresco di Casa Savoia nato dalla fusione dell Ordine Cavalleresco
  • La medaglia dell ordine al merito per la Patria premio statale della Federazione Russa. La medaglia è stata istituita il 2 marzo 1994. La medaglia dispone
  • La medaglia al merito del lavoro durante la grande guerra patriottica del 1941 - 1945 è stato un premio statale dell Unione Sovietica. La medaglia è stata

Anche gli utenti hanno cercato:

cavalieri del lavoro 2019 elenco,

...
...
...