Indietro

ⓘ Procuratore generale per l'Inghilterra e il Galles




                                     

ⓘ Procuratore generale per lInghilterra e il Galles

Il procuratore generale di sua maestà per lInghilterra e il Galles, comunemente noto come procuratore generale, è uno degli Ufficiali di giustizia della Corona. Attualmente lincarico di procuratore generale è ricoperto da Geoffrey Cox.

                                     

1. Storia

Lincarico di procuratore generale esiste almeno dal 1243, anno in cui i registri documentano lassunzione di un avvocato professionista, allo scopo di rappresentare gli interessi del re in giudizio.

Lufficio assunse un ruolo politico nel 1461, quando il suo titolare venne convocato alla Camera dei Lord per consigliare il governo su questioni legali. Nel 1673 il procuratore generale divenne ufficialmente un consigliere della corona per le questioni legali, seppure fosse ancora specializzato nella conduzione del contenzioso piuttosto che nella consulenza. Lufficio, a partire dallinizio del XX secolo, ha visto un sempre più marcato spostamento delle sue funzioni dal contenzioso legale alla pura consulenza. Dopo lapprovazione del Law Officers Act del 1997 le funzioni del procuratore generale possono essere delegate al sollecitatore generale.

                                     

2. Funzioni

In Inghilterra e Galles, insieme col suo subordinato "sollecitatore generale per lInghilterra e il Galles", il procuratore generale funge da principale consulente legale della corona e del suo governo. In virtù delle sue funzioni, allufficio di procuratore generale è associato anche lincarico di avvocato generale per lIrlanda del Nord.

Il procuratore generale consiglia il governo nel suo complesso, i singoli dipartimenti governativi e i singoli ministri, risponde alle richieste provenienti dal Parlamento e interviene rispetto alle sentenze "eccessivamente clementi" di fronte alla Corte dAppello di Inghilterra e Galles. Partecipa alle riunioni del governo, quando allordine del giorno vi sono questioni di sua competenza.

Il lavoro del procuratore generale è impegnativo e, oltre allampia attività di consulenza, i suoi doveri comprendono la supervisione, il controllo e il sindacato ispettivo di tutte le attività che riguardano lo svolgimento dei procedimenti penali e quelle del servizio legale del governo cioè dellavvocatura dello stato e la supervisione di tutte le altre attività degli avvocati e degli uffici legali che operano nellambito dei dipartimenti governativi.