Indietro

ⓘ Tourist Trophy 1960




Tourist Trophy 1960
                                     

ⓘ Tourist Trophy 1960

Il Tourist Trophy fu la seconda prova del motomondiale 1960, nonché la 42ª edizione della prova.

Si svolse il 13 e il 17 giugno 1960 e vi corsero tutte le classe disputate in singolo, nonché i sidecar. Gareggiarono per prime il 13 giugno le 125, le 250 e i sidecar, il 15 si svolse la gara delle 350 e il 17 quella della 500.

Abolito il circuito Clypse, più corto, dove si disputavano le gare delle cilindrate minori e dei sidecar, tutte le prove si svolsero sul Circuito del Mountain.

Tutte le gare in singolo, come già in passato vennero vinte da piloti equipaggiati da moto della MV Agusta.

I piloti britannici di casa si imposero in due delle quattro gare disputate in singolo grazie a John Surtees che si impose in classe 500 e a John Hartle che vinse in 350; Gary Hocking ottenne la vittoria nelle 250 e Carlo Ubbiali nelle 125; lequipaggio tedesco Helmut Fath/Alfred Wohlgemuth si impose tra i sidecar.

                                     

1. Classe 500

Al Senior TT furono 74 i piloti alla partenza e 40 vennero classificati al termine della gara. Tra i piloti ritirati vi furono Bob McIntyre, Mike Duff, Derek Minter, Hugh Anderson, Bert Schneider e Alan Shepherd.

                                     

2. Classe 350

Fu questa la prima gara disputatasi il 13 giugno; allo Junior TT furono 78 i piloti alla partenza e 56 quelli classificati al termine della corsa. Tra i ritirati Tom Phillis, Ernesto Brambilla, Mike Hailwood, Dickie Dale e Hugh Anderson.

                                     

3. Classe 250

Nel Lightweight TT furono 41 i piloti alla partenza e 17 quelli classificati al termine della prova. Tra i ritirati vi furono Tom Phillis, Derek Minter, Dickie Dale e Mike Hailwood.

                                     

4. Classe 125

NellUltra-Lightweight TT furono 33 i piloti alla partenza e 22 classificati al traguardo. Tra i ritirati Mike Hailwood e Ken Kavanagh.

Nelle classifiche della classe di minor cilindrata apparve un nuovo marchio, Colleda, ma non si trattava daltro che delle moto della Suzuki, altra casa motociclistica giapponese che esordì nel mondiale seguendo le orme della Honda che laveva preceduta un anno prima; levento è stato ricordato poi in occasione del cinquantenario con lemissione di una moneta commemorativa.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...