Indietro

ⓘ Targhe d'immatricolazione andorrane




Targhe dimmatricolazione andorrane
                                     

ⓘ Targhe dimmatricolazione andorrane

  • Formato standard per autoveicoli: 340 × 120 mm
  • Formato su ununica linea per motocicli con cilindrata superiore a 125 cm³ e veicoli speciali: 225 × 115 mm
  • Formato ridotto per autoveicoli con lalloggiamento per la targa posteriore limitato: 275 × 90 mm
  • Formato su ununica linea per ciclomotori e motocicli con cilindrata ≤ 125 cm³: 106 × 66 mm
  • Formato su doppia linea per motocicli > 125 cm³, con la lettera in alto le cifre in basso: 100 × 168 mm
                                     

1. Storia

Le prime targhe andorrane furono emesse nel 1929. Avevano il fondo bianco le lettere RA acronimo di Republica dAndorra nere seguite da un trattino e un numero progressivo a una o due cifre. Ma poiché tale sigla non era considerata appropriata, fu cambiata in AND il 4 maggio 1934. Il 9 settembre 1951, arrivata a "AND-700A", la numerazione ripartì da "AND 1".

Nel 1958 la sigla internazionale venne sostituita dalla scritta "PRINCIPAT DANDORRA" e dallo stemma nazionale, bianco e nero. Entrambi furono impressi a colori dal 1963.

A partire da ottobre 1970 le cifre divennero cinque; dal 1º dicembre 1989 subentrò una nuova numerazione, con una lettera seguita senza spazio da quattro cifre.

Lattuale formato, con le lettere "AND" azzurre sotto lo stemma a sinistra, è in circolazione da marzo 2011.

                                     

2. Varianti

  • Corpo diplomatico, corpo consolare: strutturalmente simili alle targhe ordinarie, se ne differenziano unicamente per il colore dello sfondo blu e dei caratteri bianco. Le serie alfanumeriche sono rispettivamente CD xxL e CC xxxL x = cifra, L = lettera identificativa dello Stato della rappresentanza.
  • Personale tecnico-amministrativo dambasciata: lettere e cifre bianche su sfondo celeste. La serie alfanumerica è A xx L.
  • Capo di una missione diplomatica: anche queste targhe sono blu con caratteri bianchi. Il blocco alfanumerico è CMD xL.
  • Targhe provvisorie di transito: presentano al centro una combinazione numerica formata da quattro cifre e ai lati due quadrati rossi, collocati in prossimità degli angoli superiori in modo da lasciare uno spazio bianco nella parte inferiore della targa. Nel quadrato a sinistra sono posizionate le lettere "MT" che stanno per M atricula T emporal, mentre in quello a destra sono riportati il mese in numero romano e, allineate in verticale sotto questo, le ultime due cifre dellanno di scadenza della validità. In basso dal 2012 la sigla internazionale "AND" precede la scritta "PRINCIPAT DANDORRA", entrambe a caratteri rossi.
  • Targhe per veicoli depoca: si distinguono per i caratteri neri su fondo arancione. Sulla sinistra è impresso lo stemma del principato, seguito da un blocco alfanumerico composto da una lettera partendo da "A" e non più di tre cifre oppure da un numero di cinque cifre da 58001 a 99999; in basso è presente la scritta "PRINCIPAT DANDORRA", mentre in alto, sotto il bordo superiore, è riportata la dicitura "VEHICLES ANTICS".
  • Targhe-prova: strutturate su due righe, sono verdi con bordo e caratteri rossi. Sulla riga superiore si trova lo stemma del principato, seguito da una sequenza numerica di tre cifre, che a sua volta precede, disposti su due righe e scritti più in piccolo, il mese in numero romano le ultime due cifre dellanno di validità della targa. Sulla linea inferiore è riportata la parola "PROVA", a caratteri leggermente più piccoli di quelli delle cifre. Le dimensioni 300 × 190 mm sono diverse da quelle delle piastre standard.
  • Veicoli speciali es.: quad: hanno targhe di dimensioni lievemente inferiori alle altre, sono bianche con bordo e caratteri rossi. Lo stemma del Principato, a sinistra, è seguito da una serie che nel formato attuale è composta da quattro cifre; in basso è situata la scritta "PRINCIPAT DANDORRA" di colore azzurro, mentre in alto, sotto il bordo superiore, sono riportate le parole "VEHICLES ESPECIALS", anchesse azzurre.
  • Vetture ufficiali dei Coprincipi: dal 2014 queste targhe non hanno più la scritta nera "OFICIAL" o "GOVERN" al centro e la dicitura "PRINCIPAT DANDORRA" in basso di dimensioni ridotte su fondo bianco o tricolore blu, giallo e rosso, ma sono solamente composte dalla bandiera nazionale.
  • Targhe personalizzate: il progetto di legge che ha introdotto le targhe personalizzate, approvato il 30 ottobre 2014, stabilisce che si possano scegliere da un minimo di due ad un massimo di cinque caratteri, consistenti in cifre da 0 a 9 o lettere dellalfabeto catalano. Per evitare coincidenze con le combinazioni già esistenti, è obbligatorio linserimento di almeno due lettere. Si richiede inoltre di evitare luso di acronimi identificativi dello Stato quali "AND" o "AD", delle lettere "A", "CC", "CD", "CMD" e "MT" riservate alle targhe diplomatiche, nonché della parola "PROVA". È infine proibito lutilizzo di combinazioni che formino parole o espressioni contrarie alla morale offensive, oscene o blasfeme o allordine pubblico. Il costo aggiuntivo di queste targhe varia da un minimo di 300 ad un massimo di 6.000 €.
  • Motoslitte: il formato è quasi identico a quello dei veicoli speciali; cambia soltanto la scritta sotto il bordo superiore, che è "MOTOS DE NEU".
  • Motociclette da enduro o trial: la targa è verticale e si struttura su cinque righe: sulla prima si trova lo stemma, sulla seconda una lettera seguita da una cifra, sulla terza un numero di tre cifre, sulla quarta la sigla "AND" di colore azzurro e sulla quinta la scritta "PRINCIPAT DANDORRA", anchessa azzurra. Una linea orizzontale dello stesso colore separa il numero di tre cifre dalla sigla internazionale.
  • Ciclomotori e motocicli fino a 125 cm³: hanno un bordo blu; la bandiera del Principato è seguita da una combinazione consistente in un numero progressivo di quattro o cinque cifre nere su fondo bianco. In alto è posizionata la scritta "ANDORRA" a caratteri blu allinterno di un rettangolo giallo.