Indietro

ⓘ Contemporary Image Collective



                                     

ⓘ Contemporary Image Collective

La CIC ha iniziato la sua attività come iniziativa indipendente e gestita da artisti, ma per ragioni pragmatiche ha rapidamente trasformato la sua struttura in una convenzionale più stabile, che meglio si adattasse alle esigenze dei membri fondatori. EN La programmazione della CIC comprende una serie di iniziative educative volte allo sviluppo della pratica artistica, limpegno sociale, e la proposizione di dibattiti costruttivi. Nel corso degli anni la CIC ha cercato di coinvolgere una vasta gamma di produttori culturali locali e internazionali, nel tentativo di incrementare e migliorare la produzione artistica locale. Lobiettivo della CIC è quello di esplorare, interrogare e rispondere alle esigenze artistiche locali e internazionali. EN Fin dalla sua fondazione, da parte di alcuni artisti e fotografi che oggi compongono il suo comitato scientifico, la CIC rivolge un particolare interesse per limmagine fotografica. La programmazione per larte contemporanea mira allo sviluppo di contesti critici attraverso una costellazione di mostre, residenze, progetti speciali, eventi discorsivi, pubblicazioni e attività didattiche. Anche la pratica curatoriale è una questione primaria per la CIC. Linteresse della CIC riguarda la produzione e il consumo delle immagini, sia contemporanee che storiche, provenienti da contesti locali e internazionali, e i modi in cui esse si riflettono nel presente e lo influenzano. A partire dal dicembre 2005, gli uffici, gli studi, la biblioteca, gli spazi espositivi e di produzione della CIC occupano il quarto piano di un edificio degli anni 40 nel centro de Il Cairo. Gli spazi sono attrezzati per lo svolgimento di corsi e laboratori. Sono presenti, inoltre, strutture tecniche professionali, sia per il digitale che lanalogico. PhotoCairo è un progetto di arti visive su scala internazionale che si svolge a Il Cairo ogni due anni. Il progetto è stato per la prima volta promosso dalla Townhouse Gallery, nel 2003. Quattro sono le edizioni totali, le ultime due curate e promosse dalla CIC. In particolare PhotoCairo 4 è stata curata da Edit Molnar e Aleya Hamza, il precedente direttore del CIC. PhotoCairo 5 sarà curata e organizzata dal CIC nel 2011.

                                     

1. CIC Photoschool

Dal 2007, la CIC ha formato numerosi fotografi, garantendo elevati standard professionali e un facile accesso alla conoscenza e la pratica fotografica. La CIC Photoschool organizza corsi per fotogiornalisti professionisti con seminari sul modello World Press Photo, ma anche per principianti che desiderano affinare le loro abilità fotografiche con corsi introduttivi e di livello intermedio riguardo alla ritrattistica, allilluminazione e allutilizzo di Adobe Photoshop. EN La mission della CIC PhotoSchool non è solo quella di fornire una formazione tecnica, ma anche di coinvolgere gli studenti in una nozione più ampia di pratica artistica, offendo possibilità di carriera, e favorendo lo sviluppo di un dibattito critico sulla cultura visiva. Tra i servizi offerti ci sono una biblioteca specializzata, un archivio video e una camera oscura professionale, lunica pubblica in Egitto.

                                     

2. La camera oscura

La CIC è dotata di una camera oscura accessibile al pubblico. Essa è attrezzata con vassoi, vasche, pellicole, light box, stendini e telai per lingrandimento. Laccesso è disponibile sia per professionisti che dilettanti, che vengono super visionati da un istruttore professionista.

                                     

3. Libreria e archivio video

La CIC possiede una collezione di circa 700 titoli, tra i quali si possono trovare cataloghi di mostre, libri dartista, monografie, e testi di teoria critica che coprono diversi medium, anche se unattenzione particolare è rivolta alla fotografia. Oltre alla biblioteca, è presente un archivio video di artisti e film maker locali e internazionali. La CIC è attenta a programmare le proprie attività in stretta connessione con gli spazi dellarchivio e della biblioteca. Per cui le conferenze, i workshop e tutto il resto della programmazione forniscono una possibilità concreta di apprendimento critico. Non è ancora disponibile un catalogo on line dei materiali presenti in archivio, ma è nei progetti della CIC costruire un database efficiente e facilmente utilizzabile dai visitatori.

                                     

4. Programmi di residenza

La CIC organizza un programma di residenze per artisti. Lobiettivo principale è quello di facilitare lo scambio tra artisti locali e internazionali. Lobiettivo è quello di fornire ad artisti e ricercatori culturali un importante stimolo a condurre i loro progetti, acquisire familiarità con la scena culturale locale e mettere in atto strategie specifiche in base al contesto artistico/curatoriale. Altro obiettivo del CIC è quello di stabilire dei programmi di collaborazione e scambio a lungo termine con altre città e sviluppare una cooperazione con le istituzioni regionali e internazionali che hanno una lunga esperienza di lavoro nellambito dellarte contemporanea. EN

Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →