Indietro

ⓘ Poliglotta




Poliglotta
                                     

ⓘ Poliglotta

Un poliglotta è una persona con un alto grado di conoscenza in più lingue. Una persona capace di parlare due lingue correntemente è identificato come bilingue, tre lingue trilingue, quattro lingue quadrilingue ; sopra le quattro lingue viene utilizzato il termine multilingue.

La capacità di padroneggiare molte lingue è chiamata poliglottismo, o, più raramente, poliglottia. In alcuni casi si usano anche, in loro particolari accezioni, i termini multilinguismo e plurilinguismo, che sono in genere, tra loro, sinonimi.

                                     

1. Capacità di apprendimento

Ci sono diverse teorie sul perché alcune persone imparino molte lingue con relativa facilità, mentre altre apprendono con difficoltà anche una sola lingua straniera.

Il neuroscienziato Katrin Amunts ha studiato il cervello di Emil Krebs e ha determinato che, la sua area di Broca, responsabile per il linguaggio, era organizzata in maniera differente da coloro che parlano una sola lingua. Dallaltro lato, il neurolinguista Loraine Obler ha suggerito un collegamento con il Geschwind-Galaburda cluster.

                                     

2. Iperpoliglotta

Un iperpoliglotta è una persona che parla fluentemente undici o più lingue. Il termine è stato coniato dal linguista Richard Hudson nel 2003 e deriva dalla parola "poliglotta", con il significato di poter parlare varie lingue. Raramente usato.

                                     

2.1. Iperpoliglotta Poliglotti degni di nota

  • William Jones 1746–1794
  • Jean-François Champollion 1790-1832;padre dellegittologia,parlava perfettamente 10 lingue.
  • Giovanni Pico della Mirandola 1463–1494
  • Richard Francis Burton 1821–1890
  • Hans Conon von der Gabelentz 1807–1874
  • Federico II di Svevia 1194–1250
  • John Bowring 1792–1872

Heinrich Schliemann 1822-1890;scopritore della città di Troia,parlava circa 15 lingue.

  • Stanislav Krikun 1997–, ucraino, a 17 anni viene già considerato il più giovane e promettente iperpoliglotta esistente. Al 2014 è in grado di conversare in 24 lingue, tra cui: inglese, francese, russo, italiano, farsi, tedesco, swahili, olandese, greco moderno, arabo standard, arabo egiziano, spagnolo, indonesiano, lingua ebraica, yiddish, turco, cinese, rumeno e portoghese.
  • Powell Janulus 1939-, nel 1985 è entrato nel Guinnes dei Primati per la sua capacità di parlare fluentemente in 42 lingue
  • Carlo Tagliavini 1903-1982
  • Georges Schmidt 1915-1990
  • Georg Sauerwein 1831-1904
  • Kató Lomb 1909–2003
  • Audrey Hepburn 1929–1993
  • Harold Williams 1876–1928, Giornalista Neozelandese e linguista. Affermava di parlare oltre 58 lingue.
  • Mario Pei 1901–1978
  • Giuseppe Mezzofanti 1774–1849, cardinale italiano, che insegnò arabo, greco e varie lingue orientali allUniversità di Bologna, è considerata figura di "eminente poliglotta"
  • Antonio Rizzo 1885-1951, generale di brigata del Regio Esercito
  • Emil Krebs 1867–1930
  • Ronald Syme 1903–1989, storico dellantica Roma.
  • Alexander Arguelles 1964–
  • Tim Doner 1995-;americano, alletà di 13 anni iniziò a imparare lebraico. Oggi è in grado di parlare circa 20 lingue,tra cui: arabo, francese, yiddish, tedesco, cinese mandarino, italiano, pashto, persiano, ebraico, hausa, wolof, ojibwe, giapponese, russo, urdu, xhosa, swahili, hindi, turco, olandese e indonesiano.
  • Charles Berlitz 1914-2003, saggista e linguista, nipote del celebre linguista Maximilian Berlitz, fondatore dellomonima scuola di lingua con sedi in tutto il mondo. Nel corso della sua vita apprese più di 10 lingue che sapeva padroneggiare fluentemente.
  • Uku Masing 1909–1985, linguista, teologo, etologo, e poeta estone. Affermava di parlare fluentemente circa 65 lingue.
  • Ghilad Zuckermann 1971–
  • Claude Hagège 1936–, linguista francese con conoscenza di circa 50 lingue
  • Max Mangold, fonetista tedesco d’origine svizzera 1922-2015
  • Ludwig Lejzer Zamenhof 1859-1917, padre della lingua internazionale Esperanto.
  • Alessandro Bausani 1921–1988, tra i massimi islamisti italiani, conoscitore di oltre trenta lingue, tra cui il Cherokee.
  • William James Sidis 1898-1944
  • Aurélien Sauvageot 1897-1988
  • Kenneth Hale 1934–2001
  • Riccardo Bertani 1930–, singolare figura di iperpoliglotta di estrazione contadina, da molti considerato il più grande poliglotta mai vissuto. Ha appreso da autodidatta, studiandole anche in unottica comparativa, circa 100 lingue, tra cui tutte le lingue slave, una trentina di idiomi siberiani, letrusco, il basco, tutte le lingue degli eschimesi ed il mongolo. Ha pubblicato il primo dizionario rutulo-italiano con annessa comparazione tra il rutulo - lingua orale parlata da una piccola comunità del Daghestan - e il basco, oltre a molti saggi sulle lingue degli etruschi, dei maya, degli indios della Patagonia e della Terra del Fuoco.