Indietro

ⓘ Spinone al Lago




Spinone al Lago
                                     

ⓘ Spinone al Lago

Fino a qualche decennio fa il paese aveva la denominazione di Spinone dei castelli ed inglobava anche i vicini centri di Monasterolo e Bianzano, nome che denota una storia molto ricca, specialmente nel periodo medievale, grazie alla presenza della famiglia Suardi che comandava anche su gran parte dei paesi limitrofi.

                                     

1. Monumenti e luoghi dinteresse

La suggestiva Valle del Tuf poco distante dallabitato, è ricca di sorgenti di acqua sulfurea molto rinomata per le sue qualità terapeutiche tanto che il Comune fin dalla fine del XIX secolo riservava alla popolazione "il diritto di trasportare acqua agli ammalati dietro ricetta del medico e di berla alla Fonte spinosa gratuitamente".

Come recita il cartello turistico posto in loco:" Lacqua della Valle del Tuf scende da uno sperone di tufo riconoscibile a vista. Le acque un tempo precipitose si immettevano nel fiume Cherio a valle del lago originando una palude che venne bonificata dagli austriaci attorno al 1835. Nella valle oltre al tufo, sono presenti lastroni calcarei e marne nere. Le numorose sorgenti sono captate per limbottigliamento e per uso pubblico.”

Dal 1982 attorno a questa fonte è stato attrezzato a cura del Comune, con lausilio degli Alpini e dei volontari, il Parco fontanino degli Alpini dove, oltre ad attingere comodamente lacqua della Fonte spinosa, si può sostare o passeggiare liberamente nel folto della vegetazione.

                                     

1.1. Monumenti e luoghi dinteresse Architetture civili

Tra le principali costruzioni un tempo spiccava un castello, abbattuto nel XV secolo per ordine di un decreto della Repubblica di Venezia che prevedeva la demolizione di tutte le fortificazioni della valle, di cui faceva parte integrante del sistema difensivo.

La ex- casa dei conti Suardi, edificata nel XV secolo nel centro abitato su un antico convento preesistente, conserva tracce di affreschi nel cortile interno.

Risalenti rispettivamente al XVII e XVIII secolo sono villa Valzelli e la ex-villa Patirani. Di questultima resta solo il ricordo e una parte dellallora esteso parco che giungeva fino al lago.

                                     

1.2. Monumenti e luoghi dinteresse Architetture religiose

La Chiesa di San Pietro in Vincoli di Spinone al Lago in stile romanico, risalente allXI secolo è il più antico edificio conservatosi. Ampliata e modificata tre secoli più tardi, conserva numerosi affreschi cinquecenteschi. Posta a lato della statale del Tonale che attraversa il paese, è considerata monumento nazionale.

Al centro del paese si situa la Chiesa Parrocchiale dei SS. Pietro e Paolo.

                                     

2. Economia

Turismo

Il paese gode del sostegno economico dato dal turismo sul lago di Endine, con hotel, attività per il tempo libero, ma anche, e soprattutto, dalle fonti di San Carlo. Queste hanno permesso difatti lo sviluppo dellindustria dellimbottigliamento delle acque.

                                     

3. Infrastrutture e trasporti

Fra il 1908 e il 1931 il paese ospitò una fermata lungo la tranvia della val Cavallina.

Nel territorio comunale passa la Strada statale 42 del Tonale e della Mendola