Indietro

ⓘ Tancredi da Bologna




Tancredi da Bologna
                                     

ⓘ Tancredi da Bologna

Tancredi da Bologna, conosciuto anche come Tancredi di Germania e in latino comunemente solo Tancredus, è stato un giurista e glossatore italiano, rappresentante della scuola di Bologna.

Era un predicatore e canonista Domenicano. È facilmente confuso con un contemporaneo domenicano, Tancredo Tancredi, e i due sono talvolta indistinguibili nelle fonti e sono stati considerati come una sola persona, anche se questo è notoriamente falso.

                                     

1. Biografia

Le origini di Tancredi risalgono al Regno di Germania, dove, se si deve credere ai suoi agiografi, egli era un soldato di medio rango alla Corte dellImperatore Federico II. Ha studiato diritto canonico con Johannes Galensis e Laurentius Hispanus e il diritto romano da Azzone allUniversità di Bologna. Al più tardi nel 1214, è stato anche docente nella stessa Università magister decretorum, annoverando tra i suoi allievi Bartolomeo da Brescia.

Aveva la fiducia della Curia romana e goduto di alta reputazione tra i suoi colleghi. Tancredi ha scritto la glossa ordinaria per la Compilationes I, entrambi 1210-1215, dopo una revisione nel 1220, II e III Quinque compilationes antiquae 1220. Dal 1226 ha scritto una importante glossa sulla Compilatio tertia per conto del Papa Onorio III, che allo scopo gli mandò la Compilatio decretalium. Compilò la Summa de matrimonio Summa del Matrimonio, dove vi è linfluenza di Raimondo di Peñafort, così come l Ordo iudiciarius, completato nel 1216, che fu il culmine della letteratura procedurale dei glossatori; fu tradotto in tedesco e in francese, il che indica la sua importanza per la pratica giuridica medievale. Il suo Ordo iudiciarius, una rappresentazione del sistema giudiziario e di diritto canonico e la causa civile, come gli scritti alle tre compilazioni, saranno la base di tutte le opere successive su questo argomento e funsero da glossa ordinaria fino alla diffusione della collezione gregoriana Nova Compilatio Decretalium.

Ha sostenuto la dottrina emergente della Infallibilità papale e la setta degli Umiliati. È stato uno degli insegnanti di Bernardo di Botone. Si trovava a Bologna quando ha ricevuto labito da frate da Domenico di Guzmán o da Reginaldo da Bologna, per la tradizione tra il 1218 e il 1220, anche se era già attivo come scrittore a Bologna negli anni 1210–15. Uno dei suoi primi incarichi come prete domenicano fu quello di priore del nuovo convento dellordine a Santa Sabina a Roma.

Alcune fonti datano la morte nel 1230.

                                     

2. Opere

  • Summula de criminibus. Ed. Fraher, Richard M.: Tancreds Summula de criminibus. Un testo nuovo e una chiave per lOrdo iudiciarius A new text and a key to the Ordo iudiciarius. in: Bulletin of Medieval Canon Law, Vol. 9 1979, S. 29-35 EN
  • Summa de matrimonio, Ed. Wunderlich, Agathon, Göttingen, 1841 DE
  • Ordo iudiciarius, Ed. Bergmann, Friedrich: Pillii, Tancredi, Gratiae Libri de iudiciorum ordine. Göttingen, 1842 Nachdruck 1965, S. 87-316 online su archive.org
                                     
  • Delhi Kashin, condottiero mongolo Barisone III di Torres n. 1221 Tancredi da Bologna giurista italiano n. 1185 Mo inoddin Cishti, mistico indiano n
  • Tancredi Achille Giuseppe Olimpio Galimberti, detto Duccio Cuneo, 30 aprile 1906 Cuneo, 3 dicembre 1944 è stato un avvocato, antifascista e partigiano
  • antiquae composte, in ordine, da Bernardo Balbi, Giovanni di Galles, Innocenzo IV, Giovanni Teutonico, e Tancredi da Bologna In fondo all opera compare
  • Delhi Kashin, condottiero mongolo Barisone III di Torres n. 1221 Tancredi da Bologna giurista italiano n. 1185 Mo inoddin Cishti, mistico indiano n
  • carattere ufficiale. Della redazione di tale opera fu incaricato Tancredi da Bologna il quale attinse, per ordine del pontefice, ai registri della cancelleria
  • conseguendovi il dottorato in teologia nel 1260. Studiò diritto canonico con Tancredi da Bologna e Laurentius Hispanus. Successivamente insegnò ad Oxford fino al
  • sostenuto anche dalla flotta pisana, da sempre fedele all Imperatore. Tuttavia la flotta siciliana di Tancredi riuscì a battere la marineria pisana e
  • rappresentata a Bologna nel 1613 Amor prigioniero, su libretto di Silvestro Branchi, rappresentata a Bologna nel 1615 Il Tancredi su libretto di Ridolfo
  • dell Italia meridionale e degli Stati Crociati. Discendenti dal piccolo nobile Tancredi signore di Hauteville - la - Guichard in Cotentin, nella seconda metà dell XI

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...