Indietro

ⓘ Effetti non lineari in fibra




                                     

ⓘ Effetti non lineari in fibra

Nelle comunicazioni in fibra ottica con il termine effetti non lineari in fibra ottica si intendono tutti quei fenomeni legati alla propagazione di un segnale portante elettromagnetico di tipo ottico modulato in tale guida donda dielettrica che generano effetti tipicamente indesiderati nella trasmissione di un messaggio informativo e che si instaurano tipicamente a potenze elevate trasmesse generando termini proporzionali al quadrato del campo elettromagnetico trasmesso o di ordine superiore.

                                     

1. Descrizione

Appartengono a tale classe di fenomeni:

  • Effetto Raman;
  • Effetto Brouillouin;
  • Cross Phase Modulation XFM;
  • Self Phase Modulation SFM;
  • Effetto Kerr;
  • Four Wave Mixing FWM.

Sebbene indesiderati, in taluni casi possono essere sfruttati per ottenere altri fenomeni utili alla trasmissione.

                                     
  • venire impiegati per integrare le accelerazioni lineari poiché la direzione degli accelerometri lineari rimane invariata. Il grande svantaggio di questo
  • le parti di completamento. Sono stati testati anche stampi in fibra di vetro con matrice in resina epossidica adatti a produzioni prototipali di poche
  • muscolare Fibra muscolare miocita Trigliceridi intramuscolari IMTG Fibra muscolare rossa o di tipo I Fibra muscolare intermedia o di tipo IIa Fibra muscolare
  • fosfolipidici, arricchiti in lipidi e fortemente compattati, sono avvolti a spirale attorno agli assoni cilindrici. Le catene aciliche lineari delle molecole fosfolipidiche
  • dell indice di rifrazione dell ottica del laser, di effetti non lineari come ad esempio l effetto Kerr. Il tasso di ripetizione può essere stabilizzato
  • dell aria attraverso le fibre, procede in modo lineare andando a urtare la fibra e rimanendone attaccata effetto di diffusione: le particelle submicroniche
  • progettato per bloccare. La fibra di Holey o la fibra di cristallo fotonica possono essere prodotte prendendo barre cilindriche di vetro in reticolo esagonale
  • un rinforzo in fibra continua con elevate proprietà meccaniche. Si distinguono dai compositi fibrorinforzati a matrice inorganica FRCM in cui la matrice
  • sono sensibili all ossidazione. Al pari del PET, il PEN è lavorabile come fibra tessile. Le superiori capacità meccaniche lo rendono adatto ad applicazioni

Anche gli utenti hanno cercato:

fibra ottica elettronica, l’attenuazione aumenta all’aumentare della frequenza, le fibre ottiche più comuni contengono un nucleo, ottica lineare,

...
...
...