Indietro

ⓘ An-Ki




An-Ki
                                     

ⓘ An-Ki

Nella mitologia sumera, il termine An-Ki è formato dai nomi di "An" che significa "cielo", e "Ki" che significa "terra". Esso indica linsieme degli opposti, luniverso ancora informe, composto dai due dèi An e Ki.

Latto della creazione consiste nella separazione del Cielo AN dalla Terra Ki

Separazione che in un testo sumerico datato allinizio del II millennio a.C. vien attribuita a un atto del dio Enlil:

Questi testi sumerici risalgono a partire dal XX secolo a.C. Ur III, anticipando quindi di circa quindici secoli il testo ebraico del Bereshit contenuto nella Bibbia, il quale reciterebbe:

Infatti, secondo gli studiosi, il termine ebraico ברא bara andrebbe reso, in questo contesto, come "separare" piuttosto che "creare". Il primo a concepire la "creazione" dal "nulla" creatio ex nihilo fu infatti lapologeta cristiano del II secolo Taziano probabilmente con una lettura radicale del testo conosciuto in greco dei Maccabei II, 7.28 e tale intervento lo si riscontra nel suo Discorso ai Greci V,3. Più chiaro Teofilo nel II libro Ad Autolico. Gli altri autori cristiani del periodo, compreso Giustino Apologia I, 10 e Atenagora Supplica, 19, 1, 4, consideravano ancora la materia informe coesistente a Dio. Successivamente, a partire da Maimonide, anche lebraismo iniziò a rendere il lemma ברא come "creare" anziché "separare", seguito in questo anche dallislām che ne fece un punto dell ʿilm al-kalām.