Indietro

ⓘ Grammatica valenziale




                                     

ⓘ Grammatica valenziale

La grammatica valenziale è un modello di descrizione della frase basato su un approccio semantico, elaborato dal linguista francese Lucien Tesnière e poi rielaborato in Italia da Francesco Sabatini.

                                     

1. Una grammatica del significato

La grammatica valenziale è un modello di descrizione della frase diverso da quello proposto dallanalisi logica. Elaborato inizialmente dal linguista francese Lucien Tesnière 1893-1954 e sviluppato in molti studi recenti, il modello valenziale, unendo il concetto di sintassi al concetto di semantica, permette di studiare la grammatica partendo dal lessico.

Secondo la grammatica valenziale al centro della frase cè il verbo e ad esso sono attaccati gli argomenti o attanti, cioè gli elementi strettamente necessari per completare il significato del verbo stesso. La proprietà del verbo di aggregare gli elementi di base della frase viene chiamata valenza: da qui lespressione grammatica valenziale.

Per evidenziare le valenze dei verbi, il dizionario della lingua italiana Sabatini-Coletti scrive una formula accanto a ognuno di essi; ad esempio:

  • detergere.

Tra parentesi quadre vengono usate le seguenti abbreviazioni: sogg soggetto, v verbo, arg argomento, prep preposizione che introduce i complementi indiretti arg. Sommando" sogg” e il numero di" arg” presenti nella formula si ottiene la valenza del verbo.

                                     

2. Tipologia di predicati

Applicando il modello valenziale alla lingua italiana si possono raggruppare i verbi in cinque grandi classi, a seconda del numero dei loro argomenti: zerovalenti senza argomenti, monovalenti con un argomento, bivalenti con due argomenti, trivalenti con tre argomenti, tetravalenti con quattro argomenti.