Indietro

ⓘ Categoria:Divinità fenicie




                                               

Mitologia fenicia

La mitologia fenicia è una delle più antiche mitologie del Mar Mediterraneo. Scriveva nel 280 d.C. Eusebio, vescovo di Cesarea, che La mitologia fenicia non è un mitologia chiusa, sono riconosciuti notevoli ed importanti collegamenti, ed influenze, con le mitologie babilonesi ed egiziane. Filone di Biblo ha lasciato scritto che i Fenici La cosmogonia ha inizio con lunione del Caos primitivo con una divinità. Da questa unione nacque luovo cosmico mot dalla cui divisione generò il cielo e la terra. I Fenici non svilupparano mai il concetto di un dio solo, di una divinità suprema. Furono semp ...

                                               

Astarte

Astarte fu una dea venerata nellarea semitica nord-occidentale. Unaltra translitterazione è Ashtart ; nella lingua ebraica biblica il nome è Ashtoreth, in ugaritico Atirat, e in accadico As-tar-tu.

                                               

Shalim

Shalim era unantica divinità appartenente al pantheon canaaneo, menzionato in una iscrizione rinvenuta nella città di Ugarit nellodierna Siria. William F. Albright, famoso archeologo statunitense, identificò Shalim, e il suo gemello Shahar, come i due aspetti del pianeta Venere ritenuto nei tempi più antichi come due stelle distinte, una del mattino e una della sera, il primo come dio del tramonto e quindi come la "stella della sera", il secondo come dio dellalba e "stella del mattino".

                                               

Anat

Anat, è una divinità semitica nordoccidentale. Anat era la dea cananea della Terra, dellamore e della fertilità, divinità della guerra e Dea Madre. Veniva definita Vergine Dea. Viene paragonata a molte altre divinità: Demetra, Iside, Asherah. Consorte a volte sorella di Baal. Figlia di Shamgaz con il nome di Asta. Lorigine del nome è incerta; una delle ipotesi è che il termine derivi dal semita Anu cielo, con lattributo femminile nt, forse un tentativo di tradurre in semita il nome della dea sumera Inanna, che deriva il suo nome da Nin = signora, An = cielo, na = particella possessiva, con ...

                                               

Attar (divinità)

Attar è una divinità Cananea identificata con la stella del mattino, la cui controparte femminile era la dea Astarte. Secondo il mito, egli avrebbe tentato di usurpare il trono dei cieli al dio Baal, per poi essere sconfitto. In altre regioni dellAsia, veniva adorato come divinità della pioggia. In altre regioni, veniva probabilmente adorato con il nome di Dhu-Samani. Il dio ha potere sul pianeta Venere ed è affine allelemento acqua. Non è da escludere che il suo mito abbia potuto influenzare la dottrina giudeo-cristiana, sul racconto della disfatta di Lucifero la Stella del mattino e dell ...

                                               

Baal Hammon

Baal Ammone, Baal Hammon o Baal Hammon, soprannominato anche il "Saturno africano", era il dio supremo della colonia fenicia di Cartagine ed è generalmente identificato, dagli studiosi moderni, sia con il dio semitico del nord-ovest El, sia con Dagon, mentre nella mitologia greca è assimilato a Crono e in quella romana a Saturno. Nei templi di Cartagine, consacrati a Baal, vi era normalmente una statua del dio con le braccia distese in avanti con le mani tese a indicare il punto dove le vittime sacrificali dovevano essere bruciate. Nonostante i suoi attributi magniloquenti, Baal-Ammon non ...

                                               

Dagon

Dagon è il nome ebraico del dio Dagan, noto anche come Zagan. È unimportante divinità mesopotamica e semitico-orientale; era la divinità della fertilità e del raccolto nel pantheon dei Cananei e, secondo il mito, era il padre di Baal. Il suo aspetto era quello di un uomo sorgente da una spiga di grano oppure di un uomo barbuto con la parte inferiore del corpo a forma di pesce.

                                               

Min (mitologia)

Min è una divinità egizia appartenente alla religione dellantico Egitto, il cui culto ebbe origine in epoca predinastica. Veniva raffigurato in varie forme, ma più di frequente con aspetto umano, con il pene eretto stretto nella mano destra e la mano sinistra alzata, con un flagello. Era il dio della fertilità, della riproduzione, del raccolto, del principio maschile e della virilità, particolarmente venerato a Copto, nellAlto Egitto e, fino al Medio Regno, comunemente fuso a Horus. Assimilato ad Amon nella teologia tebana, in virtù di tale accostamento era venerato come un dio creatore ca ...

                                               

Baal

Baal è una delle principali divinità della mitologia fenicia, può essere considerata la figura centrale del mondo religioso dellantica Ugarit. Per i Cananei dellAntico Testamento il nome fu ereditato ad indicare sinonimo di dio, e, solamente intorno al XIV secolo a.C., passò a indicare il maggiore degli dèi e il signore delluniverso, e successivamente un falso dio. Con il passaggio al monoteismo giudaico, fu quindi indicato con una statuetta materiale, simbolo della idolatria delluomo verso i falsi dei. Secondo il mito fenicio, la sua residenza fu il monte Casio, antico Sapanu, ed era il t ...

                                               

Melqart

Melqart, in accadico Milqartu, era il nume tutelare della città fenicia di Tiro, come Eshmun lo era di Sidone. Il nome deriva da una leggera compressione del fenicio Milk-Qart "Il Re della Città". A Melqart veniva spesso associato il titolo di Baal Sur "Signore di Tiro". I Greci si riferivano al Merqart come l Eracle di Tiro e per i Latini era l Ercole di Tiro. Nelle loro relazioni di viaggio, infatti, i vari storici e geografi antichi cercavano di riportare entro connotati usuali i vari dèi e semidei dei paesi stranieri. Così legizio Horus assomigliava al greco Apollo e il greco Zeus a Ro ...

Mot (divinità)
                                               

Mot (divinità)

El diede il mondo a Baal. Mot invidioso lo rubò al fratello e lo cacciò facendo venire linverno. Non rassegnato Baal, con laiuto di Anat, lo uccise.

Adon (mitologia)
                                               

Adon (mitologia)

Adon era una divinità il cui culto era praticato principalmente nella zona dellattuale Siria e Libano. Il suo culto era molto diffuso anche presso i Fenici, che lo veneravano come il dio che proteggeva la vegetazione. Era lo sposo della dea Astarte. Dai Greci venne identificato con Adone. Il culto e la mitologia ha moltissimi legami con quello di Osiride. Ha la stessa radice del termine Adonai con cui gli ebrei pronunciavano il tetragramma YHWH