Indietro

ⓘ Foot Ball Club Brescia 1927-1928




                                     

ⓘ Foot Ball Club Brescia 1927-1928

Nella stagione 1927-1928 il Brescia ha disputato il girone A del campionato di Divisione Nazionale. Con 21 punti si è classificato al quinto posto sfiorando la qualificazione al girone finale al quale sono state ammesse le prime quattro.

Due gironi da dieci squadre promuovono le prime quattro di ogni girone, il Brescia guidato dal gallese James Bellamy se la gioca e resta il lotta per il quarto posto nel girone con il Milan, che alla fine la spunterà. Di rilievo da segnalare nella stagione, lumiliante sconfitta di 11-0 subita col Toro il 4 dicembre 1927, di cui sarà lavata lonta nella partita di ritorno, vittoria 3-1 contro i prossimi campioni dItalia, in questa partita il 19 febbraio 1928 contro il Torino, comparirà per la prima volta sulle maglie del Brescia quella "V" bianca, destinata a diventare lindelebile simbolo, le ali delle "rondinelle". Si riconferma Luigi Giuseppe Giuliani con dieci centri il miglior marcatore di stagione.

A stagione conclusa, con partenza in nave il 23 luglio da Genova, il Brescia ha disputato una tournée in America, disputandovi dieci incontri dal 5 agosto al 5 settembre, con un ruolino di sei vittorie e quattro sconfitte. Per loccasione le rondinelle vennero rafforzate da alcuni campioni ingaggiati per loccasione, quali: Mario Magnozzi dal Livorno, Antonio Busini dal Bologna, la coppia Mario Ardissone e Mario Zanello dalla Pro Vercelli, dallInter la coppia Silvio Pietroboni e Valentino Degani e infine dal Milan Piero Pastore.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...