Indietro

ⓘ Martiri di Angers




                                     

ⓘ Martiri di Angers

I martiri di Angers sono un gruppo di 99 tra sacerdoti, religiosi e fedeli laici della diocesi di Angers giustiziati tra il 1793 e il 1794: furono beatificati da papa Giovanni Paolo II nel 1984.

                                     

1. Storia

La persecuzione infuriò in conseguenza dellinsurrezione dei Vandeani.

Dei 99 martiri, 12 sono i sacerdoti, 3 le religiose due Figlie della Carità di San Vincenzo de Paoli e una monaca benedettina di Nostra Signora del Calvario e 84 i fedeli laici 4 uomini e 80 donne.

I dodici sacerdoti, la monaca Rosalie du Verdier de la Sorinière, lartigiana Renée-Marie Feillatreau e la nobildonna Marie de la Dive, madre di dieci figli, furono ghigliottinati sulla piazza du Ralliement di Angers. Gli altri 84, di umile estrazione sociale, furono fucilati fuori dalla città, nel bosco dellantico priorato grandmontino di La Haye-aux-Bonshommes, presso Avrillé.

Il capofila del gruppo, in virtù della sua anzianità, è il sacerdote Guillaume Repin.

                                     

2. I martiri

Il 30 ottobre 1793 fu decapitato ad Angers:

  • Jean-Michel Langevin, sacerdote diocesano, nato il 28 settembre 1731 a Ingrandes

Il 1º gennaio 1794 furono decapitati ad Angers due fratelli sacerdoti:

  • René Lego, sacerdote diocesano, nato il 5 ottobre 1764 La Flèche
  • Jean Lego, sacerdote diocesano, nato il 13 maggio 1766 La Flèche

Il 2 gennaio 1794 furono ghigliottinati ad Angers:

  • Guillaume Repin, sacerdote diocesano, nato il 26 agosto 1709 a Thouarcé
  • Laurent Batard, sacerdote diocesano, nato il 4 febbraio 1744 a Saint-Maurille de Chalonnes-sur-Loire

Il 5 gennaio 1794 furono ghigliottinati ad Angers tre sacerdoti:

  • Jacques Ledoyen, sacerdote diocesano, nato il 3 aprile 1760 a Rochefort-sur-Loire
  • François Peltier, sacerdote diocesano, nato il 26 aprile 1728 a Savennières
  • Pierre Tessier, sacerdote diocesano, nato l11 maggio 1766 La Trinité-dAngers

Il 12 gennaio 1794 fu fucilato ad Avrillé:

  • Antoine Fournier, laico, sposato, nato il 26 gennaio 1736 La Poitevinière

Il 18 gennaio 1794 furono fucilate ad Avrillé:

  • Monique Pichery, laica, nata il 4 aprile 1762 a Chalonnes-sur-Loire
  • Victoire Gusteau, laica, nata nel 1745 circa a Châtillon-sur-Sèvre
  • Félicité Pricet, laica, nata nel 1745 circa a Châtillon-sur-Sèvre
  • Charlotte Lucas, laica, nata il 1º aprile 1752 a Chalonnes-sur-Loire

Il 26 gennaio 1794 fu ghigliottinata ad Angers:

  • Marie de la Dive, vedova du Verdier de la Sorinière, laica, nata il 18 maggio 1723 a Saint-Crespin-sur-Moine

Il 27 gennaio 1794 fu ghigliottinata ad Angers:

  • Rosalie du Verdier de la Sorinière suor Santa Celeste, delle Benedettine di Nostra Signora del Calvario, nata il 12 agosto 1745 a Saint-Pierre de Chemillé

Il 1º febbraio 1794 furono giustiziate ad Avrillé:

  • Anne-Françoise de Villeneuve, laica, nata l11 settembre 1741 a Seiches-sur-le-Loir
  • Marie Gallard, coniugata Quesson, laica, nata nel 1739 circa a Saint-Laurent-de-la-Plaine
  • Marie-Jeanne Chauvigné, coniugata Rorteau, laica, nata il 21 febbraio 1755 La Jumellière
  • Jeanne Bourigault, laica, nata il 24 ottobre 1757 a Chaudefonds-sur-Layon
  • Perrine Sailland dEpinatz, laica, nata il 24 marzo 1768 a Saint-Nicolas de Saumur
  • Marie Anne Pichery, coniugata Delahaye, laica, nata il 30 luglio 1754 a Chalonnes-sur-Loire
  • Suzanne Androuin, laica, nata il 16 marzo 1757 a Saint-Lambert-du-Lattay
  • Marie Cassin, coniugata Moreau, laica, nata il 21 gennaio 1750 a Chanteloup
  • Renée Martin, coniugata Martin, laica, nata nel 1752 circa
  • Marie Lenée, coniugata Lepage de Varancé, laica, nata il 14 luglio 1729 a Saint-Nicolas de Saumur
  • Françoise Bellanger, laica, nata il 24 giugno 1735 La Trinité-dAngers
  • Charlotte Davy, laica, nata il 19 ottobre 1760 a Chalonnes-sur-Loire
  • Jeanne Sailland dEpinatz, laica, nata il 3 luglio 1769 a Saint-Nicolas de Saumur
  • Françoise Bonneau, laica, nata nel 1763 circa a Saint-Léger-sous-Cholet
  • Marie-Anne Vaillot, delle Figlie della Carità di San Vincenzo de Paoli, nata il 13 maggio 1736 a Fontainebleau
  • Renée Valin, laica, nata l8 marzo 1760 a Chaudefonds-sur-Layon
  • Marie Fausseuse, coniugata Banchereau, laica, nata nel 1740 circa a Boesse
  • Odile Baumgarten, delle Figlie della Carità di San Vincenzo de Paoli, nata il 15 novembre 1750 a Gondrexange
  • Marie Leroy, coniugata Brevet, laica, nata nel 1755 circa
  • Perrine-Charlotte Phelippeaux, coniugata Sailland dEpinatz, laica, nata il 13 maggio 1740 a Saint-Nicolas de Saumur
  • Catherine Cottanceau, laica, nata nel 1733 circa a Bressuire
  • Marie Gasnier, coniugata Mercier, laico, sposato, nato l8 novembre 1756 a Ménil
  • Rose Quenion, laica, nata il 20 gennaio 1764 a Mozé-sur-Louet
  • Jeanne Gruget, vedova Doly, laico, sposato, nato nel 1745 circa a Châtillon-sur-Sevre
  • Madeleine Sailland dEpinatz, laica, nata il 9 agosto 1770 a Saint-Nicolas de Saumur
  • Anne Hamard, laica, nata nel 1742 circa a Saint-Clément
  • Simone Chauvigné, vedova Charbonneau, laica, nata il 12 marzo 1728 a Chaudefonds-sur-Layon
  • Marie Rouault, coniugata Bouju, laica, nata il 26 ottobre 1744 a Vezins
  • Madeleine Blond, laica, nata nel 1763 circa ad Angers
  • Perrine Besson, laica, nata nel 1742 circa a Essarts
  • Louise Déan de Luigné, laica, nata il 17 novembre 1757 a Argenton-Notre-Dame
  • Perrine Androuin, laica, nata il 31 agosto 1760 a Saint-Lambert-du-Lattay
  • Victoire Bauduceau, coniugata Révélière, laica, nata il 20 settembre 1745 a Thouars
  • Gabrielle Androuin, laica, nata il 6 settembre 1755 a Saint-Lambert-du-Lattay
  • Jacquine Monnier, laica, nata il 16 gennaio 1726 a Saint-Melaine-sur-Aubance
  • Renée Cailleau, coniugata Girault, laica, nata il 6 luglio 1752 a Saint-Aubin-de-Luigné
  • Renée Grillard, laica, nata il 10 febbraio 1766 a Saint-Pierre de Cholet
  • Marie Leroy, laica, nata il 19 maggio 1771 a Montilliers
  • Marie Grillard, laica, nata il 5 ottobre 1753 a Saint-Pierre de Cholet
  • Madeleine Perrotin, vedova Rousseau, laica, nata il 30 marzo 1744 a Saint-Germain-des-Prés
  • Marguerite Rivière, coniugata Huau, laica, nata il 20 agosto 1756 La Ferrière-de-Flée
  • Louise-Olympe Rallier de la Tertinière, vedova Déan de Luigné, laica, nata il 24 aprile 1732 a Château-Gontier
  • Françoise Pagis, coniugata Railleau, laica, nata il 14 ottobre 1732 a Gouis
  • Françoise Michau, laica, nata nel 1765 circa
  • Jeanne Fouchard, coniugata Chalonneau, laica, nata il 10 settembre 1747 a Chalonnes-sur-Loire
  • Perrine Grille, laica, nata il 6 febbraio 1742 a Rochefort-sur-Loire
  • Perrine Ledoyen, laica, nata il 16 settembre 1764 a Saint-Aubin-de-Luigné

Il 10 febbraio 1794 furono fucilati ad Avrillé:

  • Louise Poirier, coniugata Barré, laica, nata il 22 febbraio 1754 a Le Longeron
  • Louise Bessay de la Voute, laica, nata il 22 agosto 1721 a Saint-Mars-des-Prés
  • Catherine du Verdier de la Sorinière, laica, nata il 29 giugno 1758 a Saint-Pierre de Chemillé
  • Marie-Louise du Verdier de la Sorinière, laica, nata il 27 giugno 1765 a Saint-Pierre de Chemillé
  • Marie-Anne Hacher du Bois, laica, nata il 3 aprile 1765 a Jallais
  • Pierre Frémond, laico, nato il 16 settembre 1754 a Chaudefonds-sur-Layon

Il 22 marzo 1794 fu decapitato ad Angers:

  • François Chartier, sacerdote diocesano, nato il 6 giugno 1752 a Marigné

Il 28 marzo 1794 fu decapitata ad Angers:

  • Renée-Marie Feillatreau, coniugata Dumont, laica, nata l8 febbraio 1751 a Angers

Il 16 aprile 1794 furono fucilati ad Avrillé 26 fedeli, in gran parte contadini:

  • Jeanne Gourdon, vedova Moreau, laica, nata l8 ottobre 1733 a Sainte-Christine
  • Françoise Suhard, vedova Ménard, laica, nata il 5 febbraio 1731 a Sainte-Gemmes-dAndigné
  • Marie Roger, vedova Chartier, laica, nata il 14 gennaio 1727 a Montjean
  • Marie Lardeux, laica, nata nel 1748 circa
  • Pierre Delépine, laico, nato il 24 maggio 1732 a Marigné
  • Jeanne Leduc, coniugata Paquier, laica, nata il 10 febbraio 1754 a Chalonnes-sur-Loire
  • Marthe Poulain de la Forestrie, laica, nata il 2 ottobre 1743 a Lion-dAngers
  • Renée Sechet, vedova Davy, laica, nata il 28 dicembre 1753 a Montjean
  • Françoise Micheneau, vedova Gillot, laica, nata il 19 maggio 1737 a Chanteloup-les-Bois
  • Marie-Genevieve Poulain de la Forestrie, laica, nata il 3 gennaio 1741 a Lion-dAngers
  • Jean Ménard, laico, sposato, nato il 16 novembre 1736 a Andigné
  • Jeanne Onillon, vedova Onillon, laica, nata il 19 aprile 1753 a Montjean
  • Marie Rechard, laica, nata il 29 aprile 1763 a Montjean
  • Madeleine Cady, coniugata Desvignes, laica, nata il 7 aprile 1756 a Saint-Maurille de Chalonnes-sur-Loire
  • Jeanne Thomas, vedova Delaunay, laica, nata nel 1730 circa
  • Anne Maugrain, laica, nata il 12 aprile 1760 a Rochefort-sur-Loire
  • Renée Rigault, coniugata Papin, laica, nata il 14 maggio 1750 a Saint-Florent-le-Vieil
  • Perrine Laurent, laica, nata il 2 settembre 1746 a Louvaines
  • Marie Gingueneau, vedova Coiffard, laica, nata nel 1739 circa
  • Perrine Pottier, coniugata Turpault, laica, nata il 26 aprile 1750 a Cléré-sur-Layon
  • Marguerite Robin, laica, nata il 22 dicembre 1725 a Montjean
  • Marie Forestier, laica, nata il 16 gennaio 1768 a Montjean
  • Renée Bourgeais, vedova Juret, laica, nata il 12 novembre 1751 a Montjean
  • Perrine Bourigault, laica, nata il 7 agosto 1743 a Montjean
  • Madeleine Sallé, coniugata Havard, laica, nata nel 1751 circa
  • Marie Piou, coniugata Supiot, laica, nata il 19 maggio 1755 a Montrevault

Il 18 aprile 1794, Venerdì Santo, fu decapitato ad Angers:

  • Joseph Moreau, sacerdote diocesano, nato il 21 ottobre 1763 a Saint-Laurent-de-la-Plaine

Il 24 agosto 1794 fu decapitato ad Angers:

  • André Fardeau, sacerdote diocesano, nato il 19 novembre 1761 a Soucelles

Il 14 ottobre 1794 fu ghigliottinato a Angers:

  • Jacques Laigneau de Langellerie, sacerdote diocesano, nato il 17 aprile 1747 La Flèche

Al gruppo si aggiunge Noel Pinot, la cui posizione fu stralciata dal numero dei martiri di Angers e fu beatificato da papa Pio XI nel 1926.